Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

OLIO DI JOJOBA: LA CERA LIQUIDA IDRATANTE

Capace di conferire salute e vitalità a pelle e capelli, l'olio di jojoba era impiegato dalle popolazioni pre-colombiane come rimedio naturale idratante e protettivo dei tessuti

L’olio di jojoba è una cera liquida prodotta dalla spremitura dei semi della Simmondsia chinensis e priva di glicerina (trigliceridi) usata da secoli dai nativi americani per lenire le irritazioni dei tessuti, e le infiammazioni delle mucose di occhi e gola.

Questo lipide vegetale è composto da una miscela di esteri cerosi, vitamina E, vitamine del complesso B, minerali quali zinco, rame e iodio. L’olio di jojoba è incolore e inodore e solidifica a temperature inferiori ai 10 °C. Deve la sua stabilità al calore e l'alta resistenza all'irrancidimento, ai tocoferoli oltre che alla presenza di antiossidanti naturali. Ogni molecola consiste di un acido grasso e di un gruppo lipo-alcolico connessi da un legame esterico. Il 98% delle molecole degli acidi grassi sono insature.

Dal punto di vista alimentare l'olio di jojoba non è tossico, ma è assolutamente non digeribile, quindi si comporta come massa inerte nell'apparato digerente, con effetto spiacevolmente lassativo.

Diversamente da tutti gli altri oli vegetali, la sua forma molecolare è di tipo lineare e non ramificata; ciò lo rende chimicamente molto simile al sebo umano. Il sebo è una sostanza grassa composta prevalentemente da colesterolo e acidi grassi, che serve a mantenere la pelle idratata e a proteggerla dall'attacco dei fattori esterni (batteri, sole, vento, sostanze chimiche presenti nell'aria), evitando così che essa si secchi e s’irriti. Quando il naturale manto idrolipidico della pelle viene a mancare, (per l’uso di detergenti aggressivi, lampade solari o mancanza d’idratazione) le conseguenze sono irritazioni o desquamazioni.

 

Proprietà e benefici dell'olio di jojoba

L’olio di jojoba rivitalizza, rigenera e lenisce la pelle irritata, la rafforza e previene le rughe. La sua facilità di assorbimento e la sua grande capacità di penetrare attraverso i piccoli pori dell'epidermide, lasciandola liscia e setosa, conferisce all’olio di jojoba un’ottima azione idratante.

Per questa ragione è utilizzato, in cosmesi naturale puro, o associato ad altri olii vegetali per renderli più assorbibili, o come veicolante per gli oli essenziali, oppure come pregiato ingrediente nelle creme fatte in casa.

Viso: la sua capacità di penetrare perfettamente nella pelle senza ungere lo rende particolarmente indicato per la pelle del viso, per contrastare il precoce invecchiamento dei suoi tessuti. In caso di pelle secca, sensibile e delicata, che è la più esposta alla formazione di rughe per via della sua sottigliezza, l'olio di jojoba contrasta gli effetti del tempo, in particolare previene e riduce le rughe. Va applicato ogni giorno sulla pelle pulita con leggero massaggio, assoluto o aggiunto all'abituale crema da giorno.

Capelli: si consiglia di distribuire qualche goccia di olio di jojoba su tutta la loro lunghezza, massaggiando delicatamente in corrispondenza delle punte. Lasciare quindi in posa per circa un'ora e procedere poi al lavaggio. Il suo impiego aiuta a nutrire e rinforzare i capelli, prevenendo la formazione di doppie punte. Per questa ragione può essere usato, qualche goccia, dopo lo shampoo sui capelli asciutti, per lucidarli e ammorbidirli.

 

5 cere vegetali e i loro usi cosmetici

 

Descrizione della pianta

(Simmondsia chinensis Simmondsiaceae)

Originario delle zone desertiche della Arizona meridionale, del Messico nord-occidentale, e della California meridionale, cresce nel deserto, nei luoghi caldi fino a 60° è diffusa anche in Argentina, Peru, Messico, Brasile, Cile.

Arbusto legnoso ha portamento prostrato in condizioni di suolo povero (60-80 cm); in condizioni di terreno ricco e profondo è un vero albero eretto (6-8 m). Le foglie sono coriacee, ovali, opposte, di consistenza robusta di colore verde azzurrino, coperte da una patina di consistenza cerosa. I fiori sono molto piccoli, bianco-giallastri e con 5-6 sepali, ma senza petali. La fecondazione è anemofila, cioè recata dal vento. La pianta è dioica, quindi porta i fiori maschili e femminili su piante diverse (frase dubbia, chiarirla con Ax).

I frutti sono capsule ovali, minimamente triangolari, parzialmente racchiuse in guaine costituite dai residui dei sepali, contenenti da uno a tre semi delle dimensioni dei semi di arachidi. I semi contengono un olio liquido denso (cera) in elevata percentuale (circa il 54%), sono mangiati da scoiattoli e conigli, altri roditori e grandi uccelli. La pianta produce semi in maniera consistente dal quinto-sesto anno dalla semina, ed è molto longeva, vivendo oltre 200-250 anni.

 

LEGGI ANCHE
L'olio di jojoba tra gli oli vegetali che rispettano la pelle


Altri articoli sull'olio di jojoba
>  Come fare lo struccante occhi in casa con l'olio di jojoba
Le altre proprietà e i benefici dell'olio di jojoba

L'olio di jojoba come rimedio per la forfora

L'olio di jojoba tra i trattamenti naturali antiage

>   Olio di cocco e di jojoba: scopri le differenze


Immagine | Wikimedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: