Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

HERPES LABIALE: UN AIUTO DALL’OLIO DI NEEM

Un olio che appartiene alla tradizione Ayurvedica, un olio ricco di proprietà antisettiche ad ampio spettro che non tutti conoscono e il cui impiego sia preventivo sia curativo fornisce ottimi risultati su vari disturbi anche di natura virale come l'herpes.

L’olio di Neem si ottiene dalla spremitura dei semi di Azadirachta Indica, una pianta originaria delle fasce tropicali e sub tropicali dell’Asia. Grazie all’alta concentrazione di vitamina E e di acidi grassi essenziali è un olio dalle potenti proprietà eudermiche: è nutritivo, emolliente, idratante, antiossidante.

Ma non solo: accanto a queste caratteristiche si associa una dimostrata azione antibiotica, antibatterica, antiinfiammatoria e antiparassitaria. E’ quindi in grado di fronteggiare batteri, funghi, virus, e tutte quelle patologie cutanee di origine esogena, come gli herpes simplex, il più comune è quello labiale: fastidiose e dolorose vescicole che si formano sulle labbra o nelle zone circostanti destinate poi a seccare.

L’olio di Neem a questo riguardo agisce su 3 fronti: 

  1. con la sua azione antibiotica contrasta il virus

  2. grazie alle sue proprietà emollienti idrata e nutre la mucosa labiale che generalmente con la comparsa dell’herpes si secca

  3. con la sua azione antiossidante rigenera il tessuto della mucosa lesa dalle vescicole.

L’olio di Neem è molto concentrato, quindi ne bastano poche gocce. L’odore non è particolarmente gradevole, ma può essere edulcorato con un olio essenziale a carattere antisettico, come quello di lavanda, di geranio o di tea tree.

 

Come utilizzare l’olio di Neem (uso esterno)

Si può creare una potente miscela contro l’herpes labiale: un cucchiaio di olio di Neem in cui aggiungere 2 gocce di olio essenziale di Tea-tree. Mescolare con un semplice cotton-fioc da utilizzare per applicare l’olio su tutte e due labbra, con l’accortezza di partire prima dalla mucosa sana e lasciare per ultima l’applicazione diretta sull’herpes. Ripetere questa operazione più volte al giorno.

Quando il virus arriva alle labbra e si manifesta in realtà ha già intaccato il cavo orale. È opportuno quindi disinfettare la parte attraverso dei gargarismi con una soluzione di 10 gocce di Ribes Nigrum in tintura madre (cortisonico naturale) con 5 gocce di Olio di Neem e 5 gocce di tintura di propoli diluiti in una tisana di Malva.

I gargarismi servono per pulire e disinfettare, quindi è bene non deglutire la soluzione!

A titolo preventivo è possibile arricchire il nostro stick di burro cacao con due gocce di olio di Neem, potenziando il semplice gesto di idratare le labbra con un’azione antivirale che protegge le mucose delle labbra da agenti infiammatori e batterici.

 

Le proprietà e l'uso della tintura madre di Neem

 

L’Herpes Simplex è per sempre

L’Herpes simplex labiale è causato dal virus HSV-1, una sottofamiglia dell’Herpesviridae e si manifesta con vescicole papulose che si annidano sulle labbra o sui tessuti circostanti. Sono dolorose, antiestetiche, fastidiose per il movimento delle labbra.

Una volta contratto questo virus lo si sposa per tutta la vita! È subdolo perché si accasa nelle cellule del ganglio del nervo trigemino, è latitante ma presente, pronto a manifestarsi al livello cutaneo quando il nostro sistema immunitario attraversa una fase deficitaria, magari a causa di stress molto pesanti, stanchezza psico-fisica, indebolimento da stati influenzali, ma anche per esposizioni solari senza protezione, alimentazione disordinata, cambiamenti climatici.

 

Conosci l'olio di karanja, simile a quello di neem ma dall'odore più delicato

 

Per approfondire:
Le proprietà cosmetiche e l'uso dell'olio di Neem

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: