Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

OLIO DI COTONE, TUTTI GLI USI E LE PROPRIETÀ

L'olio di semi di cotone, poco noto, si trova in realtà in molti prodotti alimentari e per la cura del corpo: scopriamo insieme gli usi e le proprietà di questo oro naturale

Il cotone, pianta nota sin dai tempi più antichi, appartiene al genere Gossypium, della famiglia delle Malvacee; originaria dell'Africa e di alcune zone dell'Asia e dell'America del Nord, la pianta del cotone veniva già coltivata dai Greci e dai Romani.

Solo più tardi e grazie agli arabi, varie specie di cotone sono state introdotte anche in Europa, in Italia a sud, in Sicilia, e utilizzate per ricavarne sia la fibra che l'olio.

 

Come si ottiene l'olio di cotone

L'olio di semi di cotone è un olio alimentare, ma non solo, estratto dai semi della pianta di cotone. I semi di cotone hanno una struttura simile ad altri semi oleosi, infatti sono circondati da un guscio esterno duro; nella lavorazione, l'olio viene estratto dal nocciolo.

L'olio di cotone si ottiene per spremitura a freddo dei semi e necessita di un complesso e lungo processo di raffinazione. Il risultato è un olio di color giallo chiaro, purificato, delicato e gradevole, molto utilizzato dall'industria alimentare.

 

Caratteristiche dell'olio di cotone

L'olio di semi di cotone è costituito da circa il 50% di acidi grassi polinsaturi, come l'acido linoleico; la restante parte è fatta di acidi grassi saturi e monoinsaturi, in proporzioni simili.

Si tratta di un olio vegetale ad alto contenuto di tocoferoli, sostanze che gli conferiscono ottime proprietà antiossidanti; infatti è molto ricco di vitamina E, terzo in questo solo all'olio di germe di grano e all'olio di semi di girasole (43 mg per ogni 100 grammi).

Inoltre è un olio molto stabile, che conferisce ai prodotti che lo contengono una lunga durata.

 

Ecco gli altri oli antiossidanti per la tua salute

 

Proprietà e utilizzo dell'olio di cotone

L'olio di semi di cotone è tradizionalmente usato negli alimenti industriali, come salse, preparati per condimenti, patatine fritte. Essendo più economico rispetto ad altri oli, molte aziende lo usano anche per confezionare alimenti trasformati, tra cui i cereali, pane e snack di vario tipo.

Integrato nell’alimentazione, l’olio di cotone ha effetti cardioprotettivi e combatte i radicali liberi; grazie alla presenza di vitamina E, è infatti un potente antiossidante, con un’azione benefica sulla vista e sul sistema nervoso; inoltre stimola la funzione riproduttiva dell’organismo.

Si tratta di un olio benefico anche esternamente: lo si trova infatti in molti prodotti cosmetici per la pelle e per i capelli, come creme, shampoo, maschere, essendo un ottimo nutriente, idratante ed elasticizzante.

 

L'olio di cotone in altri impieghi

L’olio di semi di cotone è un olio vegetale utilizzato in molti modi; nel corso dei secoli è infatti rientrato nella produzione dei prodotti più diversi, dagli esplosivi alla gomma, ai pesticidi, ai cosmetici.

In agricoltura, quest'olio viene infatti utilizzato come insetticida, essendo in questo settore particolarmente tossico, come spesso accade con altri oli vegetali grezzi.

Bisogna tenere in considerazione che il gossipolo, sostanza presente nell’olio di cotone grezzo, è una tossina, appartenente alla classe dei terpenoidi. Questa sostanza tossica che mette a rischio anche la fertilità delle persone, viene eliminata mediante la raffinazione e l’olio diviene commestibile.

 

Sapevi che l'olio di cotone è considerato uno dei rimedi naturali per il controllo delle nascite?

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche:

RISORSE