Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

OLIO DI COCCO O JOJOBA? SCOPRI LE DIFFERENZE

Quali sono le principali differenze tra l'olio di cocco e la cera di jojoba e quale scegliere per i nostri capelli e la nostra pelle

Olio di cocco e cera di jojoba: due ottimi prodotti per la cura di pelle e capelli, ma qual è il più adatto per noi? Scopriamo le differenze di questi due oli vegetali per la bellezza.

 

Olio di cocco o jojoba? Le differenze per i capelli

L'olio di cocco e la cera di jojoba sono entrambi prodotti naturali ottimi per la cura dei capelli. Sia l'olio di cocco sia la cera di jojoba, infatti, trovano impiego come maschere e impacchi per la cura dei capelli e del cuoio capelluto.

L'olio di cocco, ad esempio, nutre e ammorbidisce i capelli, donandogli forza e brillantezza: è particolarmente indicato per i capelli secchi e sfibrati, in caso di doppie punte e per domare i capelli ricci che tendono a diventare crespi.

Inoltre, sembra che l'olio di cocco sia indicato tra i rimedi per la prevenzione e la cura dei pidocchi.

La cera di jojoba è invece nota per le sue proprietà riequilibranti che normalizzano la produzione di sebo: è dunque un ottimo prodotto per la cura dei capelli grassi, soprattutto in caso di cute grassa e punte secche e sfibrate.

Gli impacchi e le maschere a base di cera di jojoba aiutano ad avere capelli forti, lucidi e morbidi senza appesantire il cuoio capelluto.

 

Olio di cocco per capelli: 2 ricette cosmetiche

 

Olio di cocco o jojoba? Le differenze per la pelle

Gli oli vegetali hanno in comune il potere emolliente e la capacità di mantenere la pelle idratata e morbida: questo, unito alla presenza di sostanze antiossidanti, contrasta gli effetti del tempo e previene la formazione di rughe, la perdita di tono e di elasticità.

Ogni olio vegetale ha poi delle peculiarità che lo rendono più o meno adatto a un tipo di pelle o a un altro: quali sono ad esempio le differenze tra olio di cocco e olio di jojoba per la pelle?

L'olio di cocco è un olio vegetale ricco di acidi grassi saturi, leggermente profumato e molto nutriente. indicato per chi ha la pelle secca, screpolata, ruvida, danneggiata o che ha perso elasticità.

Grazie all'azione lenitiva, l'olio di cocco è in grado di calmare gli arrossamenti cutanei, soprattutto dopo l'esposizione solare. Si utilizza quindi prevalentemente per il corpo, per preparare oli per preparare la pelle al sole o per nutrire la pelle in seguito all'esposizione.

Anche la cera di jojoba è un prodotto nutriente e in grado di proteggere la pelle dalla disidratazione, ma a differenza dell'olio di cocco, la cera di jojoba ha una spiccata azione riequilibrante sulla produzione di sebo: questo rende l'olio di jojoba un prodotto particolarmente indicato nella preparazione di cosmetici per le pelli grasse e miste.

Gli usi della cera di jojoba sono molteplici: si utilizza infatti per prevenire le rughe, mantenere la pelle morbida e elastica, struccare la pelle e lenire le infiammazioni; la cera di jojoba è ad esempio il prodotto ideale per calmare l'irritazione dopo la ceretta o dopo la rasatura.

 

Olio di jojoba: la cera liquida idratante


Per approfondire:

> Olio di cocco: caratteristiche, proprietà e utilizzo

> Proprietà cosmetiche dell'olio di Jojoba

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: