Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

OLIO DI ALBICOCCA, PER UNA PELLE VELLUTATA E PROTETTA

Se un tempo, il desiderio era di avere la pelle vellutata e morbida come una pesca, provate a usare l’olio di albicocca. Vedrete che risultati

L’olio di albicocca è un olio vegetale ottenuto dalla spremitura a freddo dei noccioli che si trovano all’interno dei frutti dell’omonima pianta. È un olio commestibile, ha un profumo leggero e un sapore delicato, per questo è impiegato nella preparazione di dolci.

Viene utilizzato in cosmesi naturale per la sua azione elasticizzante, per prevenire rughe e smagliature e per le proprietà protettive ed emollienti, perché capace di stimolare la produzione di sebo nelle pelli secche e delicate.

 

Proprietà e benefici dell'olio di albicocca

Uso alimentare

L’olio di albicocca è ricchissimo in antiossidanti, acidi insaturi e vitamina E. Può essere ingerito a cucchiaini o usato per condire insalate e pietanze nell’alimentazione quotidiana.

 

Uso cosmetico

Viso. L’olio di albicocca ha un effetto calmante sulla cute infiammata o irritata e aiuta a ridurne lo stress. Può essere usato come struccante naturale, delicatissimo, per rimuovere i prodotti di make-up anche resistenti all'acqua. Viene vantaggiosamente usato per la sua azione protettiva, che esercita sulla pelle delicata, che difende dagli agenti atmosferici esterni (sole, freddo, vento ecc.) soprattutto in presenza di fragilità capillare e couperose.

Corpo. Molto emolliente e nutriente, trova impiego nel trattamento delle smagliature, perché favorisce l'elasticità della pelle. La sua consistenza molto fine lo rende poco untuoso e di facilissimo assorbimento. Usato dopo il bagno o dopo la doccia aiuta ad evitare la desquamazione e l’inaridimento della cute fragile o secca. L'olio di albicocca è conosciuto soprattutto per le sue qualità lenitive. È un ottimo veicolo per oli essenziali, perché ne migliora la conservazione.

Capelli: applicato come impacco prima dello shampoo, miscelato con olio di lino e olio di cocco, rende lucide e morbide le capigliature spente sfibrate e sciupate.

 

Come l'olio di albicocca, anche l'olio di cocco è usato nella cosmesi naturale: scopri come!


Olio di albicocca: descrizione pianta

Prunus armeniaca – Rosaceae

È una pianta di media grandezza, alta dai 5 ai 7 m. Tuttavia, le piante coltivate, raramente raggiungono i 3 metri, al fine di facilitare le operazioni di raccolta. Le foglie sono cuoriformi con il margine doppiamente seghettato. I fiori sono dotati di calice e corolla, sono bianco-rosati, unici o appaiati. La fioritura avviene, come in tutti i Prunus, prima della fogliazione.

I fruttile albicocche, sono delle drupe vellutate di colore giallo-arancio. Ultimamente si stanno diffondendo delle nuove varietà la cui buccia è caratterizzata da sfumature rosse. Originaria della Cina dove era già conosciuta nel 3.000 avanti Cristo, fu diffusa in tutta Europa dai romani dopo la conquista dell'Armenia e da questa regione, dove era chiamata mela d'Armenia, (Armeniacum malum) prese anche il nome.

 

Scopri di più sugli oli di armellina ricavati dal nocciolo di alcuni frutti come l'albicocca

 

Per approfondire

Albicocche: proprietà e benefici

 

Immagine | Wikimedia 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: