Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

GLI OLI DI ARMELLINA: BENEFICI E USO

Sia in pasticceria che sulla pelle o per i capelli, gli oli di armellina sono un prodotto speciale, soprattutto in campo cosmetico; scopriamone insieme benefici e uso

Le armelline sono i semi che si trovano soprattutto dentro al nocciolo dell'albicocca e della pesca, a forma di piccola mandorla chiara, ma anche della ciliegia e della prugna.

Il suo nome singolare è di derivazione veneta; infatti "armellino" in veneziano significa "albicocco", essendo importato in loco direttamente dall'Armenia, dove è uno dei frutti più tipici e popolari. 

L'armellina ha un retrogusto amarognolo, che ricorda la mandorla, per cui viene spesso utilizzato in gastronomia, soprattutto in pasticceria, per torte e dolci: i classici amaretti lo vedono infatti come ingrediente, insieme alle mandorle, e si trova anche in liquori e sciroppi.

 

Proprietà cosmetiche degli oli di armellina

Gli oli di armellina o noccioli vengono ancora più diffusamente impiegati in campo cosmetico, perché sono estremamente leggeri e al tempo stesso nutrienti, facilmente assorbibili e poco utuosi.

L'olio di armellina, sia esso derivato dalla pesca, albicocca, prugna, o ciliegia, ha caratteristiche molto comuni:

  • ha tutti un gradevole profumo che va dal marzapane, passando per la noce, alle mandorle amare;
  • sono ottimi per combattere la cellulite e favorire il ricambio cellulare (olio di nocciolo di albicocca); in particolare l'olio di ciliegia è indicatissimo per massaggi mirati.

Sulla pelle gli oli di armellina si usano unendo poche gocce all'abituale crema idratante o olio vettore; si può preparare una maschera da applicare sui capelli prima dello shampoo mettendo insieme olio di semi di lino con olio di albicocca, perfetto per chi vuole nutrire a fondo una chioma spenta, secca e disidratata.

 

Oli di armellina: quanto costano e dove si trovano

L'olio di nocciolo di ciliegia, così come quello di albicocca e pesca, costa poco più di 10 euro per 100ml di prodotto; un po' più caro l'olio di semi di prugna: dagli 8 ai 10 euro per 30 ml. Si trovano biologici on line e più difficilmente nelle comuni erboristerie.

 

Olio di albicocca: scopri di più su proprietà e uso

 


Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: