Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COSMETICI AL BURRO DI KARITÈ

Il burro di karitè è una meravigliosa sostanza naturale provienente dall' Africa scopriamola insieme, attraverso alcune semplici ricette che potrete preparare a casa vostra con estrema facilità.

Il Burro di karitè è originario dell'Africa centrale, dove viene chiamato anche "Albero della Giovinezza".

I frutti sono carnosi, con una buccia sottile e polpa dal sapore piacevole, al cui interno è racchiuso un seme (ma qualche volta anche due o più) protetto da un involucro duro, liscio e di un lucido color bruno.

ll seme ricorda molto le nostre castagne, e all'interno di esso si trova il pregiato burro, mescolato a lattice.

La sua estrazione avviene attraverso un lungo procedimento tramandato di generazione in generazione dalle donne del luogo. Da secoli nella trazione africana viene utilizzato come alimento, medicamento e cosmetico per la pelle, ma anche come ingrediente di rituali religiosi; in Europa la sua comparsa è avvenuta relativamente tardi, alla fine del Settecento, in seguito alle esplorazioni sul Niger a opera dello scozzese Mungo Park (da cui deriva il nome botanico).

Questa preziosa sostanza amica della pelle è ricca di vitamine A, B, E e F, ed è dotata di un altissimo contenuto di frazioni insaponificabili, elementi indispensabili e fondamentali per il mantenimento della naturale elasticità della pelle.

Il burro di karitè è dotato di proprietà cicatrizzanti, emollienti, antismagliature, antirughe, elasticizzanti, idratanti, antiossidanti, lenitive, riepitelizzanti, anticomedogene e protettive dai raggi UV

Soprattutto in inverno il Burro di karitè è un toccasana irrinunciabile contro le screpolature e tutti i capricci cutanei "da freddo". Vediamo insieme alcune delle preparazioni cosmetiche in grado di contrastare i dannosi effetti che il freddo invernale esercita sulla nostra pelle.   

 

Balsamo per le labbra

Sciogliere lentamente a bagnomaria 2 cucchiaini karitè insieme a 1 cucchiaino di cera d'api purissima.

Attendere che si fondano completamente, quindi spegnere la fiamma e aggiungere 3 cucchiaini di olio di mandorle dolci e 2 o 3 gocce di olio essenziale di menta.


Miscelare con un cucchiaio di legno, e versare il composto in un vasetto di vetro a chiusura ermetica. Attendete che il prodotto si raffreddi e si solidifichi prima di utilizzarlo.

 

Maschera per il viso nutriente e lenitiva

Sbucciare 1 banana e frullarla con 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaio di acqua di rose, 2 gocce di olio essenziale di ylang ylang e 2 cucchiaini di burro di karitè precedentemente sciolti a bagnomaria.

Frullare il tutto per due o tre minuti, quindi stendere sulla pelle del viso perfettamente pulita e mantenete in posa per una decina di minuti.

Rimuovetere con acqua tiepida e leggeri movimenti circolari.

La stessa ricetta può essere utilizzata come maschera restitutiva da applicare sui capelli puliti e ancora bagnati. In questo caso mantenete in posa circa 30 minuti prima di del risciacquo, se necessario utilizzando una noce di shampoo. 


Impacco per le mani secche e screpolate

Unire 2 cucchiaini di burro di karitè, 1 cucchiaino di miele, 1 cucchiaino di olio di mandorle dolci, 1/2 cucchiaino di olio extravergine di oliva e 2 gocce di olio essenziale di lavanda.

Miscelare gli ingredienti tra loro con un cucchiaio di legno, e mescolare fino ad ottenere una crema densa e uniforme. Applicare in uno spesso strato sulle mani perfettamente pulite indossando sopra un paio di guanti leggeri in cotone e lasciare agire almeno 30 minuti.

Infine sciacquare con acqua tiepida e, se necessario, un poco di sapone vegetale.


Leggi anche I rimedi naturali per la pelle d'inverno >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: