Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

NUTRACEUTICO: UNA PRIMA DEFINIZIONE

“La salute vien mangiando”. La nutraceutica si concentra proprio su questo, realizzando concentrati di alimenti con determinate proprietà terapeutiche

 

Nutraceutico: una prima definizione

Una definizione di nutraceutico viene subito a mente se pensiamo alla fusione dei due termini che compongono la disciplina: nutrizione e farmaceutica. “Nutraceutico” è dunque un alimento e non semplicemente un integratore o una vitamina. In più, è un alimento dotato di una valenza terapeutica preventiva.

Una definizione di nutraceutico dovrebbe anche operare una distinzione tra cioè che è nutraceutico e ciò che è invece un alimento funzionale. Esiste un alimento salutare e un estratto di alimento con determinate proprietà terapeutiche. Nonostante ciò, le due categorie spesso si sovrappongono.

 

La nutraceutica: il cibo come medicina

Lo diceva Ippocrate, padre della medicina: “Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo”.

In effetti, l'utilizzo del cibo come medicina risale all'alba dei tempi. Le più antiche tra le popolazioni dell'India, della Cina e dell'Egitto ci hanno tramandato le prove di questa intuizione. Una delle medicine orientali più popolari in Occidente, la medicina ayurvedica, ha come cardine proprio i benefici del cibo a scopo terapeutico.

Nutraceutico è un termine che viene coniato solo alla fine degli anni Ottanta. Stiamo parlando dunque di un settore giovane, che deve la sua ideazione al dottor Stephen De Felice, nel 1989. E questo non può essere altrimenti, in quanto una definizione di nutraceutico non può prescindere da una certa tecnologia. Infatti, quello che è il moderno mercato dei nutraceutici conobbe il suo sviluppo in Giappone durante gli anni Ottanta, contrastando, seppur solo nella forma, le tradizionali erbe naturali.

Ritorniamo ora alla definizione di nutraceutica: possiamo definire questa come una giovane scienza che studia gli estratti di piante, animali, minerali e microrganismi accomunati da una funzione benefica sulla salute dell'uomo. In più aggiungiamo che, oggi, quando parliamo di “prodotto nutraceutico”, intendiamo un prodotto isolato dall'alimento da cui viene estratto, confezionato spesso come una pillola o un medicinale.

Vi suggeriamo alcuni esempi di prodotti nutraceutici e alimenti: sono alimenti nutraceutici lupini, soia cioccolato amaro, berberina, papaya, broccoli, uva rossa, vino rosso, bacche, latte di capra, semi di lino, semi di salvia, aglio...

Immagine | Doug88888

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: