Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

PARASSITI DEL SISTEMA UMANO

I parassiti sono presenti in buona parte degli alimenti e creano problemi al benessere generale o diventano veri co-fattori per lo sviluppo di patologie anche gravi: come rimuoverli efficacemente?

Parassiti energetici e fisici del Sistema Umano.  Definizione di parassita: dal latino "parasita" o "parasitus", derivati dal greco parásitos (παράσιτος), composto da "pará" (παρά = «presso») e "sitos“ (σῖτος= «alimento,sostentamento») ovvero…… Chi  mangia alla tavola di un altro o chi vive a spese di un altro.


Ci sono perfino parassiti che vivono dentro altri parassiti. Hanno anche i propri batteri e virus. E a loro volta i batteri hanno i loro virus.
Tutti gli esseri viventi entrano in contatto con i parassiti ma questi devono attraversare varie barriere date dal sistema immunitario, il loro percorso di entrata privilegiato è dato dall’alimentazione.

Verdure, insalate non lavate bene, carni con cisti all’interno poco cotte; sono il veicolo per arrivare al nostro interno, la prima barriera che incontrano è una grande vasca acida chiamata stomaco dove si scioglie il 99% di questi invasori.

Ma c’è una piccola percentuale che, in caso di basso livello di acidità, bolo alimentare elevato e altri fattori fa si che i parassiti possano arrivare nel loro ambiente ideale, l’Intestino,dove altri difensori attaccano gli estranei ma se i difensori sono pochi o il tempo di reazione è lento ecco che i parassiti hanno la possibilità di crearsi un nido si attaccano con i loro uncini alla parete intestinale e iniziano a ricevere cibo e a crescere, ma soprattutto per riprodursi hanno bisogno di minerali in particolare alcuni metalli specifici, l’ambiente deve essere acido.

A questo punto iniziano a produrre uova e a svilupparsi, colonizzando piccoli tratti d’intestino, il risultato da un punto di vista macroscopico non è molto percepibile: ci sarà del gonfiore, le feci saranno non formate maleodoranti, ci sarà stanchezza ma nulla di così preoccupante chi non ha mai avuto questi sintomi? La differenza che non sono un caso ma diventa la normalità di giorni, mesi, anni; è si perché alcuni parassiti come la Tenia arriva a vivere fino a 43 anni, praticamente convive con noi e poi lascia il posto ai figli…

Ma la battaglia è solo all’inizio, la colonizzazione si estende i parassiti sotto forma di spora-uova passano la barriera della biota intestinale si insinuano nella membrana sanguigna, iniziano così un nuovo viaggio, cercano di evitare i difensori i cosiddetti globuli bianchi o linfociti.

Se il sistema immunitario è debole si creano dei varchi difensivi e alla fine gli invasori arrivano in altri organi, pancreas, fegato, etc; si riproducono con altre tane, inizia il consumo massiccio di vitamine, minerali, mentre la funzionalità degli organi diminuisce, ciò contribuisce all’aumento di peso, obesità o difficoltà a dimagrire, ad avere sempre fame pur mangiando molto.

I parassiti, come le fasciole epatiche o pancreatiche, bloccano i dotti biliari, i dotti pancreatici, la colonizzazione si estende a questo punto iniziano a condizionare i centri nervosi inviando segnali al sistema che fa andare alla ricerca dei cibi a loro necessari e preferiti ci sono parassiti a cui piace la Cipolla, altri l’avena, il grano, il limonene, etc.

L’ospite, cioè noi, comincia a mangiare sempre le stesse dieci cose, il benessere generale diminuisce per dare spazio al malessere, mal di testa, disbiosi intestinale, stanchezza generalizzata, difficoltà digestive….facilità ad ammalarsi, raffreddori, influenze..la cosa si estende.

All’interno i parassiti emettono i loro scarti-feci riempiendo il liquido extracellulare che aumenta il suo livello di acidità, si crea così il terreno per la formazione di patologie sempre più gravi.

In particolare, quando siamo in presenza di neoplasie cancerogene, le cellule modificate per una serie di reazioni cellulari anomale creano  intorno una melassa gelatinosa acidissima in cui vive il parassita Fasciolpsis Buski che, per la sua sopravvivenza, protegge questo territorio mantenendo l’acidità e quindi favorendo lo sviluppo delle cellule tumorali,.

Di fatto più queste ultime s’ingrandiscono più il parassita cresce, quindi ha tutto l’interesse che non venga debellato, le chemio o radioterapie favoriscono l’ambiente acido quindi abbiamo un ulteriore incremento dell’attività del Fasciolopsis Buski che è il primo paladino di questo ambiente acido e maligno.

Il risultato è nelle statistiche sempre più eclatanti in termini numerici, ora uno studio approfondito scientifico su questa associazione potrebbe portare a scoperte eccezionali per migliorare la battaglia per ridurre o annullare i rifornimenti delle cellule tumorali  chiamata angiogenesi che è l’elemento chiave per vincere a favore della vita questa situazione.

A questo punto con i parassiti siamo allo scontro finale, la medicina allopatica non riesce a monitorare gli invasori se non presenti in alcune parti finali dell’intestino ma solo se in versione adulta, le uova, le spore, gli adolescenti non vengono rilevati, non potendo sapere con quale nemico abbiamo a che fare lo scontro è impari, i medicinali non fanno altro che peggiorare il livello di intossicazione e di acidità, inoltre quando mettiamo in atto le attività medicinali la parte di parassita uccisa và a peggiorare notevolmente le cose infatti con la loro uccisione rilasciano le uova, ma anche batteri e virus il ciclo si perpetua fino alla completa invasione.

Fortunatamente abbiamo degli strumenti diversificati e basati sull’analisi dell’emissione dei bio-fotoni ed energetico frequenziale che permettono di fare una rilevazione energetica, tramite la risposta frequenziale del sistema immunitario con un piccolo batuffolo di cotone e saliva possiamo rilevare quale Parassita e anche in quale area sta attecchendo maggiormente e anche quali batteri o virus sono presenti nel sistema.

Abbiamo a disposizione eccezionali prodotti fitoterapici che la natura ci fornisce  per eliminare i parassiti dal sistema gastro-intestinale e generatori di frequenze che inondando il corpo fanno entrare in risonanza gli invasori e li fanno spaccare.

Finalmente abbiamo la possibilità di tornare verso la via della guarigione, gli organi riprendono la loro funzionalità ottimale, recuperano l’omeostasi, il terreno ripristina la sua normale condizione, piccoli e a volte anche grandi disturbi e patologie possono sparire, andiamo verso una vita con maggiore energia e benessere.

Programmi di disintossicazione eliminano i metalli pesanti dal sistema, e appositi cambi nello stile di vita, alimentazione alcalina e con l’acqua alcalina ionizzata si riporta l’organismo ad un livello di alcalinità per vivere la vita pieni di energia e gioia di vivere la vita al meglio.

C’è la possibilità, con appositi strumenti, di prevenire lavando accuratamente con acqua ozonizzata le verdure e come zappicare cioè inviare frequenze al cibo che elimina le uova di parassiti dai alimenti più complessi come pesce, carne e uova. La qualità di vita cambia si recupera il vero livello di salute ed energia riportando il proprio stato nella via della prosperità e della gioia.

 

Leggi anche Parassiti e biorisonanza >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: