Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CONSIGLI DI NATUROPATIA CONTRO LA CELLULITE

La cellulite è un inestetismo che coinvolge l’80% delle donne ed è provocato da grasso sottocutaneo che rimane rinchiuso in cuscinetti disomogenei, solitamente nelle zone di cosce, glutei e fianchi. La pelle prende la forma di “buccia di arancia”, cioè non più liscia e levigata come quella dei bambini, ma ha un aspetto bucherellato e non uniforme. La migliore strategia è batterla sul tempo ed evitare che insorga sin da giovani. Purtroppo l’incidenza della cellulite e di patologie ben più gravi legate all’obesità è sempre più in aumento. In Italia i bambini dai sei agli undici anni hanno un’incidenza del 36% tra obesità e sovrappeso che spinge a cercare forme di forte prevenzione agendo sulla promozione di stili di vita più corretti sin dalla primissima infanzia.

Cosa fare se è presente la cellulite?

In naturopatia l’approccio è ampio e ricco di tecniche e consigli derivanti sia dalla tradizione popolare che dalle moderne scoperte scientifiche; anche nel caso della cellulite ci sono rimedi e consigli utili per prevenirla e ridurla. Vediamone alcuni.

Prima di tutto, in caso di cellulite bisogna tenere le gambe in movimento: piscina, palestra, bicicletta, lunghe camminate o qualsiasi altra attività motoria che permetta di tenerle attive in modo che siano più toniche e sia favorita la circolazione. Secondo: bere molta molta acqua per drenare i liquidi, aiutandoci anche con tisane ed infusi.

I migliori sono quelli di betulla e di centella asiatica, utili per eliminare i liquidi in eccesso che ristagnano nelle parti coinvolte come cosce e glutei. Terzo, eliminare o ridurre il più possibile sigarette, tabacco, caffè, fritti e alcolici, mentre tra i cibi sono sconsigliati carni rosse, insaccati e salumi, formaggi stagionati e i cibi con alto contenuto di grassi.

Meglio riempire il piatto di frutta e verdura in almeno cinque porzioni al giorno e condire con aceto di mele e olio di oliva extra vergine. Attenzione agli sbalzi di peso, visto che l’effetto yo-yo aumenta notevolmente la formazione di cellulite oltre a stressare l’elasticità della pelle.

 

Consigli erboristici e alimentari

Aiutiamoci con la tisana di equiseto che, essendo un integratore di sali minerali, aiuta la funzionalità dei vasi sanguigni ed è un rinforzante del tessuto connettivo e della pelle. Altri prodotti naturali a base di erbe per fortificare i capillari sono l’ippocastano, l’amamelide e l’edera, anche sotto forma di pomate e creme da massaggiare sulle zone coinvolte.

Il microcircolo sanguigno ha bisogno di più ossigeno per le cellule in modo che si possa ripulire e detossificare da sostanze in eccesso, compreso il grasso racchiuso nei sacchetti sottocutanei che formano la cellulite. Un infuso di Ginkgo Biloba è utile per eliminare le sostanze di scarto, per drenare i liquidi in eccesso e, inoltre, migliora il flusso del sangue.

Per favorire la diuresi ci può venire in aiuto il potassio presente in molta frutta: uva, kiwi, ananas e pesche. Incrementiamo anche le vitamine C ed E, insieme a zinco e silicio per rinforzare il tessuto connettivo. Per esempio la vitamina E è presente nell’avena e nel grano in forma di chicchi, quindi per una corretta alimentazione sono consigliati cereali integrali e semi-integrali più nutrienti, sazianti, ricchi di sostanze salutari e non raffinati.

Concludiamo, se siamo in piena estate, che la migliore prevenzione è mangiare tanta frutta e verdura ricche di acqua come l’anguria. E poi ancora tante mele, cetrioli, uva e ananas per la diuresi ed infine mirtilli e frutti di bosco capaci di aiutare il circolo sanguigno e favorire le funzioni dei capillari.

 

LEGGI ANCHE LE TISANE ANTICELLULITE

 

Piccolo segreto: massaggiare

Farsi massaggi periodicamente, meglio se abbiamo la pazienza di prenderci tutti i giorni almeno dieci minuti per noi: con movimenti lenti, profondi e circolari riattiviamo la circolazione smaltendo il grasso sottocutaneo della cellulite. Passo passo il massaggio fai da te: innanzi tutto ci serve un olio di base per scivolare sulla pelle; può essere una semplice crema o un olio di oliva o di mandorle nel quale possiamo aggiungere mezzo limone spremuto o poche gocce di olio essenziale di betulla o di rosmarino.

Le dosi di olio essenziale sono 2-4 gocce per 50 ml di base olio o crema e amalgamare bene il tutto. Per un massaggio completo si coinvolge tutta la gamba partendo dal basso, dai piedi e risalendo sino ai glutei e all’inguine con movimenti circolari avanti e indietro, scivolando bene sulla pelle con una regolare pressione e circondando con le mani tutte le parti coinvolte; questo massaggio può durare dieci minuti per ogni gamba.

È utile anche pizzicare la pelle delle zone interessate sollevando e lasciando ricadere senza ovviamente arrivare a procurarsi dolore per un'eccessiva pressione; ancora si possono mettere le mani in modo concavo e tamburellare le parti in modo continuo e ritmico. La direzione è sempre dal basso verso l’alto, per aiutare la circolazione, e i movimenti sono circolari.

Se applicheremo alcune di queste tecniche, la nostra cellulite sarà sotto scacco e il nostro corpo ci ringrazierà per le attenzioni e le cure che gli dedichiamo!

 

Scopri anche il massaggio circolatorio anticellulite

 

Immagine | timlewisnm

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: