Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IL MOVIMENTO E IL SOLE NELLA PREVENZIONE DELL'OSTEOPOROSI

Ossa fragili, pare non ci sia rimedio né forme di prevenzione. Falso. Non smettete di muovervi, continuate a familiarizzare con il vostro respiro e fatevi baciare dai raggi del sole appena potete

L'attività fisica regolare è il primo nemico dell'osteoporosi. Tutto vero, ma non lo si ripete mai abbastanza. Di fronte alla paura che le ossa si infragiliscono, non immobilizzatevi. Anzi. Se volete prevenire l'osteoporosi al movimento non dovete rinunciare: continuate a muovervi, senza esagerare, ascoltandovi bene.

 

Amate il vostro apparato locomotore

Sembra assurdo, ma per prevenire l'osteoporosi dovete andare in bici, correre, giocare a pallavolo, a basket, ballare, fare ginnastica aerobica. Insomma, ci vuole qualcosa che stimoli la mineralizzazione delle ossa e ne favorisca la riproduzione. Tutte le tipologie di allenamento per il corpo sovraelencate rispondono a questa caratteristica fondamentale, se praticate in modo costante, non eccessivo. Con quella dote che è la tensione al'equilibrio, dote formidabile. Queste pratiche, eseguite stando lontani dalla tentazione di eccedere e andare a usurare oltremodo, richiedono contrazioni muscolari e sollecitazione dei tendini che sono alquanto benefiche per l'organismo.

In sintesi, sudate, sudate, perché l'allenamento efficace per prevenire l'osteoporosi deve imporre al corpo di lavorare contro la forza di gravità esercitando un maggior carico (non eccessivo o troppo prolungato, lo ripetiamo) sulle ossa.

Per chi è nella percentuale di italiani cui è stato diagnosticato un processo di osteoporosi (il numero si aggira intorno ai 5 milioni di persone, di cui l'80% di sesso femminile), l'ideale è un tipo di movimento che tenga in allenamento destrezza, equilibrio, controllo motorio. Passeggiate, muovetevi in acqua, fate le scale a piedi, fate yoga o tai chi chuan.

 

Ossa baciate dal sole

Se è vero che il sole bacia i belli, voi cercate di sentirvi affascinanti ogni volta che potete. I raggi solari stimolano la produzione di vitamina D, necessaria per l'assorbimento organico del calcio proveniente dagli alimenti. Un'esposizione di 10 minuti è sufficiente.

Il legame tra osteoporosi e dieta è profondo e ci sono delle credenze comune che vanno sfatate, come la connessione tra latte e calcio. Tra i cibi che contengono vitamina D, ricordiamo le castagne. E' arrivata la stagione buona, fatene scorta...

 

LEGGI ANCHE
I rimedi e le cure naturali contro l'osteoporosi

 

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: