Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LE MANIPOLAZIONI OSTEOPATICHE

Non solo ossa. Le manipolazioni osteopatiche interessano anche gli organi interni. Vediamo meglio in cosa consistono

Tecniche osteopatiche

L’osteopatia consiste in una serie di tecniche manipolatorie finalizzate al ripristino di alcune specifiche funzionalità del corpo. L’assunto di base dell’osteopatia è quello secondo il quale la deformazione di alcuni settori scheletrici e la conseguente interferenza sui nervi e sui vasi sanguigni adiacenti siano causa della maggior parte delle malattie. Il ripristino delle capacità di autoguarigione del corpo viene consentito da una manipolazione di scheletro, muscoli e legamenti. 

Le tecniche osteopatiche sono tecniche manipolatorie manuali che, tra loro, si diversificano maggiormente per obiettivo. Abbiamo infatti tecniche osteopatiche dirette e tecniche osteopatiche indirette. Le prime sono finalizzate a correggere la zona interessata e a ridare a questa la giusta funzionalità. Quasi come rimettere nel giusto posto un pezzo scollegato.

Le tecniche indirette, maggiormente conosciute di quelle dirette, funzionano invece all'opposto. Agiscono cioè forzando il corpo, imponendogli di andare dove non vuole, dove non si trova comodo, dove non è abituato a stare. Ogni tecnica osteopatica si caratterizza per essere atraumatica e indolore. Vediamo meglio quali sono le più note manipolazioni osteopatiche.

 

Osteopata: La legge e i requisiti professionali

Le manipolazioni osteopatiche

Tra le manipolazioni osteopatiche è sicuramente da annoverare la manipolazione osteo-articolare, che si caratterizza per un impulso fornito dall'osteopata sul corpo del soggetto, finalizzato a ridonare mobilità. Non si pensi che sia necessaria molta forza o che si debba fare leva. É una questione di precisione.

Nota, tra le manipolazioni osteopatiche, è la tecnica del cranio sacrale. Questa consiste in un tocco leggero sulle ossa craniche e sulla colonna vertebrale di un soggetto, al fine di stabilire un contatto con il ritmo cranio sacrale della persona, per stimolarlo e assecondarlo. Mediante leggere manipolazioni, quasi impercettibili per il paziente, il massaggio cranio sacrale è in grado di intervenire sull’intero organismo, tramite i collegamenti con il sistema cranio-sacrale. 

A seguire, possiamo citare, tra le manipolazioni osteopatiche, la normalizzazione delle tensioni miofasciali, che interessano muscoli e fasce. Ma non solo. Non pensiamo solo alle ossa. Le manipolazioni osteopatiche interessano anche organi e visceri.

 

Chi è e cosa fa l'osteopata

 

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: