Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MINERALI

Molibdeno, proprietà e benefici

Il molibdeno è un elemento chimico importante per il corretto metabolismo dei carboidrati. Utile per la movimentazione del ferro, favorisce anche l'assimilazione dei grassi. Scopriamolo meglio.  

>  Che cos'è il molibdeno

>  Proprietà e benefici

>  Fabbisogno giornaliero di molibdeno

>  Effetto sulla psiche e sullo spirito

>  Eccesso di molibdeno

>  Carenza di molibdeno

>  Modalità d'uso

>  Curiosità e storia

Molibdeno, usi e proprietà

 

Che cos'è il molibdeno

Il molibdeno l'elemento chimico di numero atomico 42 e il suo simbolo è Mo.

Si tratta di un metallo bianco argentato, simile al piombo, molto duro e con un elevato punto di fusione. Riconosciuta come sostanza fondamentale per gli organismi viventi, rientra nella composizione biologica di alcuni enzimi.

Oltre che per l'uomo, il molibdeno è importante anche per le piante e per gli animali.

 

Proprietà e benefici

Nel corpo umano lo si trova in massima parte nelle cellule del fegato e dei reniEntra in gioco nel processo metabolico, favorendo l'assimilazione e il corretto consumo dei grassi e dei carboidrati, ma anche nella sintesi proteica e nella corretta distribuzione del ferro ai vari organi e apparati; il molibdeno passa per l'intestino e viene espulso dalle urine.

 

Fabbisogno giornaliero di molibdeno

Il fabbisogno giornaliero di molibdeno per gli adulti, varia dai 50 ai 500 microgrammi al giorno.

 

Effetto sulla psiche e sullo spirito

Si tratta di un minerale indispensabile per il corretto funzionamento fisiologico nella sua totalità, infatti il molibdeno risulta efficace per mantere uno stato di benessere generale dell'organismo, neurologico e psicologico.

 

L’eccesso di Molibdeno

La polvere di molibdeno è considerata leggermente tossica, se ingerita o respirata, come anche i composti del minerale. Un uso eccessivo porta a fenomeni quali la gotta, effetto negativo che può essere ridotto grazie alla somministrazione di rame.

Una dieta equilibrata non porta tuttavia a rischi di iperdosaggio.

 

Puoi approfondire tutti i rimedi naturali per la gotta

Zenzero tra i rimedi naturali per la gotta

 

La carenza di Molibdeno

La carenza di questo minerale è abbastanza rara, in generale, soprattutto chi soffre di disturbi metabolici oppure del morbo di Crohn può andarne incontro.

Una sua insufficienza può causare danni cerebrali, ritardo cognitivo e mentale, patologie neurologiche, impotenza, carie dentale, dolori alle articolazioni, invecchiamento precoce, anemia, diminuzione della crescita.

 

Modalità d’impiego

Gli alimenti più ricchi in molibdeno sono: latte e derivati, lievito di birra, cacao, germe di grano, ortaggi (in particolare i vegetali a foglia verde scuro), le uova, i legumi e certi cereali, soprattutto integrali (orzo, riso, mais, avena, farina di soia, farina di grano).

In base alla provenienza degli alimenti, dal suolo in cui sono cresciuti, la quantità di molibdeno che contengono varia in modo sensibile.

 

Curiosità e cenni storici

La parola molibdeno viene dalla lingua greca molybdos e significa "simile al piombo"; P.J. Hjelm è stato il primo a isolarlo sul finire del 1700.

Non si trova puro in natura, ma all'interno di altri minerali e viene commercializzato sotto forma di molibdenite, provieniente soprattutto da cave statunitensi.

Il molibdeno è un buon lubrificante, viene inoltre utilizzato come tale nelle scioline, ma si usa anche come lega del ferro, nei forni a resistenza, negli impianti elettrici e nei filamenti delle lampade. Il molibdeno è stato trovato e prelevato anche sulla Luna durante una missione.

 

LEGGI ANCHE
Le proprietà dei fagioli azuki, ricca fonte di molibdeno

 

Immagine | Wikipedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy