Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
32812

LA MEDITAZIONE E LO STRESS

Rilassare la mente e schivare i pensieri e le preoccupazioni. Scopriamo la meditazione contro lo stress

Cos'è lo stress?

Il corpo si adatta ai cambiamenti. Quando questi cambiamenti ci fanno male, andiamo ad aprire un varco alla possibilità di danneggiare l'equilibrio che dovremmo sempre tenere nel petto, negli organi, nella mente lucida e pacifica. Lasciamo invece entrare quello che comunemente viene indicato con una delle parole più abusate della nostra era: lo stress. L'organismo reagisce allo stress aumentando la secrezione di certi ormoni e inibendone altri; la produzione di sostanze messaggere come la serotonina, la noradrenalina e la dopamina viene compromessa.

sintomi dello stress, d'altra parte, sono evidenti: frequente sensazione di stanchezza generale, accelerazione del battito cardiaco, disturbi del sonno, dolori muscolari, ulcera dello stomaco, diarrea, crampi allo stomaco, colite, malfunzionamento della tiroide, difficoltà ad esprimere anche concetti che si possiedono, sensazione di noia nei confronti di ogni situazione, frequente bisogno di urinare, cambio della voce, iperattività, confusione mentale, irritabilità, abbassamento delle difese immunitarie. 

Quando lo stress diventa la condizione normale si parla di stress cronico che ha ripercussioni sia a livello cardiaco che polmonare e gastrointestinale. Lo stress produce danni anche a livello endocrinolo, uro-genitale ed epidermico. Cosa fare dunque per combattere lo stress? Innanzitutto, rilassare la mente. E cosa c'è di meglio della meditazione per lo stress?

 

Meditazione, il miglior metodo scaccia ansia

 

La meditazione aiuta a combattere lo stress

La meditazione per lo stress funziona semplicemente grazie al controllo del respiro. Un controllo volontario, in cui potete applicarvi comodamente a casa, senza limiti di tempo. L'obiettivo sarà quello di raggiungere prima la calma e poi quello di mantenerla senza sforzi.

Trovate un luogo adatto e sedetevi con la schiena ben dritta, verticale, in modo che la spina dorsale sia perpendicolare al terreno. Sedetevi sul bordo della sedia (o altro) e poggiate le mani sulle gambe, tenendo la testa ben dritta in linea con la spina dorsale. Sempre con la schiena dritta, inclinate leggermente il busto in avanti. Dovete immaginare che la vostra testa si appesa al soffitto, grazie a un filo invisibile. La spina dorsale deve essere immobile. Questa è la posizione da assumere.

 

La meditazione kundalini contro lo stress: scopri di più!

 

Passate al respiro. Osservatelo. Il flusso d’aria circola dal naso al fondo dei polmoni e viceversa. Iniziate dunque a svuotare i polmoni, dal torace verso il ventre. Appena sono vuoti, inspirate riempiendo lentamente il ventre e iniziate a contare, con calma, fino a dieci. Tenete questo momento per altri dieci secondi. Poi iniziate a svuotare d’aria i polmoni, sempre lentamente, per fare in modo di averli svuotati nello stesso tempo delle altre due fasi. Se siete in grado di allungare i tempi, fatelo, ma ricordatevi di mantenere i giusti rapporti.

Potete aiutare la mente, immaginando il calmarsi delle onde sul mare che, pian piano, diventa piatto. Piatta sarà così la mente, in cui stress e pensieri non avranno più modo di esistere.

Questo è solo un primo approccio alla meditazione contro lo stress. Una base, diciamo. Ogni tecnica poi comprende nozioni ed esercizi differenti che comunque tendono ad eliminare lo stress.

 

Contro lo stress, prova anche i consigli dell'Ayurveda

 

Per approfondire:
>  I rimedi omeopatici che curano lo stress

>  Come curare lo stress con la fitoterapia

 

Immagine | 29894235

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: