Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20619
Meditazione

Meditazione è una parola che deriva dal latino meditatio, e significa "riflessione". Riunisce in sé concetti come preghiera silenziosa, unione con se stessi, percorso evocativo, momento di riconciliazione. La meditazione è in sostanza un metodo per conoscersi a fondo e lavorare con sé stessi che si pratica entrando in uno stato di profonda pace interiore che si verifica quando la mente è calma e silenziosa. La meditazione favorisce il benessere psicofisico perché va a toccare corde profonde dell'essere.

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Meditazione

Articoli più recenti

Tantissime volte vi abbiamo incoraggiato nella pratica della meditazione, anche solo per pochi minuti al giorno: basta davvero un piccolo morso di essa per ottenere i primi benefici e renderla una piacevole e sana abitudine. Magari però non vi abbiamo ancora convinto: ebbene, vi daremo ora ben 10 motivi per iniziare e per sostituire i dieci minuti che passate al cellulare o su i social network con una rigenerante meditazione!   Meditazione: 10 motivi per iniziare a praticarla Sono... »

Di Sara Mascigrande

Vogliamo arricchire il potenziale manuale per i principianti della meditazione con un nuovo capitolo: come ci si veste per la meditazione? Se avete dubbi a riguardo, ecco qualche consiglio. Meditazione e abbigliamento: qualche consiglio La prima e più importante cosa da sottolineare in merito al tema “abbigliamento e meditazione” è che non esistono indicazioni ferree o precetti dati per assodati dalla comunità dei meditatori. A livello generale, ognuno si aut... »

Di Sara Mascigrande

Molte sono le difficoltà della meditazione, alcune più immediate di altre: come si medita? E se penso a altro? Se mi addormento? Non riesco a concentrarmi… Mi innervosisco... Se queste sono alcune delle perplessità più gettonate, ve ne sono anche altre, magari a prima vista trascurabili, ma in realtà assai significative: uno dei primi problemi per l’apprendista meditatore è la posizione seduta. Ebbene sì, che sia la posizione sedut... »

Di Sara Mascigrande

La meditazione rappresenta un territorio apparentemente meno accogliente dello yoga che si ritiene riservato agli “esperti” e di difficile esplorazione. Purtroppo tale pregiudizio scoraggia talvolta dall’intraprendere una strada davvero ricca di doni, se si ha la costanza di annaffiare il seme della pratica. Proprio per questo, vogliamo proporvi un piccolo manuale di istruzioni a riguardo scevro delle sovrastrutture filosofiche e mistiche che potrebbero risultare ostiche per... »

Di Sara Mascigrande

“Meditazione camminata, passo dopo passo. Camminare nell’essere, essere nel camminare” è un delizioso manuale per avvicinarsi alla pratica della meditazione camminata. Edito da Edizioni Punto di Incontro, rappresenta il frutto dell’esperienza di Volker Winkler: scrittore e meditatore appassionato, si dedica all’insegnamento di varie tecniche di meditazione, per lo più di matrice buddista. Nel testo si prende in considerazione non la tipologia base -... »

Di Sara Mascigrande

La diffusione delle varie tecniche spirituali di origine orientale ha fatto sì che siano sempre più conosciute e considerate in tutti i campi. Infatti, sebbene un velo (o una coltre in alcuni casi…) di scetticismo non smette di avvolgerle, in molti settori ne è stata convalidata l’efficacia al di là di qualunque remora. Uno dei territori di applicazione più fertili è quello della psicologia nel cui ambito lo yoga e la meditazione trovano ... »

Di Sara Mascigrande

Possono essere molteplici le cause che ci hanno portato a un infortunio: stanchezza, negligenza, disattenzione, condizioni atmosferiche, interiori, emotive, variabili dovute a distrazioni proprie o altrui. In generale, al di là della causa, l'accettazione della condizione successiva all'infortunio è un passaggio da non sottovalutare. Certo, la gravità cambia l'approccio alla novità dell'evento, ma anche quando si tratta di una faccenda di media entità occorr... »

Di Elisa Cappelli

La realtà del potere che è nella nostra mente si gioca su una paroletta trita e ritrita: consapevolezza. Non possiamo liquidare la faccenda invitando a investire sullo sviluppo del proprio stato di coscienza e magari andando a pagare corsi strutturati su tantissimi livelli e spesso basati su un accumulo di informazioni piuttosto che su una qualità reale e un'esperienza diretta di chi guida e facilita.   Il potere di sentirsi sani Ci si può ammalare per infinit... »

Di Elisa Cappelli

Quel che occorre al corpo è rilassarsi. Quel che occorre a due corpi è comunicare. Se questo accade in un clima di esplorazione serena, ci sono grandi possibilità di vivere l'amore non come una guerra ma come una possibilità evolutiva e un'occasione per cercare di mantenere una mente gioiosa. Non è da tutti - o meglio, tutti ne hanno la possibilità ma in molti non si vogliono "imbarcare" - e purtroppo questa miccia al progresso, all'evoluzione pu&ogra... »

Di Elisa Cappelli

Il nostro attuale sistema di vita irrefrenabile e arrogante ci ha probabilmente regalato l'epoca più ricca della storia; alle nostre latitudini, sono state sconfitte la fame, la violenza arbitraria, moltissime malattie che solo il secolo scorso erano mortali o non si conoscevano affatto. La nostra tecnologia sembra rasentare la magia permettendoci agi e comodità impensabili anche solo poche generazioni fa. Non possiamo che ritenerci fortunati di vivere il periodo attuale, almeno... »

Di Sara Mascigrande

Un nuovo anno è iniziato e tra i buoni propositi scolpiti nel vostro cuore c’è quello di regalarvi uno spazio di meditazione quotidiano. Consci degli enormi benefici della meditazione, vi siete informati, avete scelto il luogo e il momento della giornata più adatti, vi siete muniti di musiche e gadget tecnologici utili per facilitare la pratica. Ebbene, ma quanto è necessario meditare? Quanto deve essere grande la fetta di tempo da dedicare alla pratica? &nbs... »

Di Sara Mascigrande

“Panta rei”, tutto scorre, recita un antico aforisma greco. Se “Non si può discendere due volte nel medesimo fiume e non si può toccare due volte una sostanza mortale nel medesimo stato”, chiara è la conclusione che ne deriva: l’unica cosa certa è il cambiamento. Se in passato il ritmo del mutare era sì inesorabile, ma lento, oggi siamo chiamati a confrontarci con una realtà in velocissima evoluzione, ad apprendere contin... »

Di Sara Mascigrande

Accade non di rado che la meditazione sia qualcosa che si approccia con difficoltà e diversi ostacoli interiori. Cercare di stare a proprio agio mentre si medita può finire per allontanarci dal nostro obiettivo primario che è indubbiamente conoscersi. Si tratta di un processo in continuo divenire ma che richiede fermezza nell'intenzione. In questo senso, il canto vedico è straordinario. Non solo ci fa andare dentro noi stessi con una velocità impressionante,... »

Di Elisa Cappelli

“Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo”. Così recita un antico proverbio afgano che sottolinea quanto raro ormai sia diventato un bene ineffabile: il tempo. Si possono avere soldi e possibilità, ma se si conduce una vita strozzata dagli impegni ci si sente - e di fatto si è - comunque schiavi. Forse, mai come in questa epoca il tempo fugge: siamo oberati da ore di lavoro, obblighi famigliari, incombenze legate al nostro stile di vita fatto di consumi, st... »

Di Sara Mascigrande

Ormai sappiamo tutti che la meditazione costituisce un’ottima abitudine che dovrebbe fare parte della vita di ognuno. Come il buon cibo o lo sport, anch’essa concorre al mantenimento di uno stile di vita sano e dovrebbe essere inclusa in modo standardizzato tra le pratiche volte al raggiungimento del benessere psicofisico. Se questa affermazione è abbastanza facile da abbracciare, potrebbe essere più difficile tradurla nella pratica: meditare, sì ma come? E, s... »

Di Sara Mascigrande

2 di 6

Scarica flash player