Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA MEDICINA TRADIZIONALE IN CINA OGGI

La Medicina Tradizionale Cinese non è più un mondo oscuro. Nuove forme di pratica degli antichi contenuti si integrano con le più moderne tecniche mediche.

Quando sentiamo parlare, dalla nostra roccaforte culturale tutta italiana, o in generale occidentale, di Medicina Tradizionale Cinese, ci immaginiamo qualcosa di arcaico, folkloristico, e basato su principi al limite della superstizione, o comunque non scientifici, come il qi o energia vitale.

Viaggiando un po’ ed uscendo da questa prospettiva ristretta, scopriremo che la medicina tradizionale cinese non è così arretrata come la si dipinge di solito, e che non sta alla medicina occidentale come l’alchimia sta alla moderna chimica.

 

Gli antichi principi della Medicina Tradizionale cinese

Le basi della medicina tradizionale cinese, quelle sì, sono molto antiche. I concetti di qi, meridiani (jing-luo), yin e yang, e tutte le terapie collegate come l’agopuntura, il massaggio tui na, il qi gong e la vasta conoscenza erboristica, affondano le loro radici in antichi sistemi di medicina datati almeno 3000 anni.

Per millenni gli esperti di medicina tradizionale cinese hanno controllato la qualità dello scorrimento dei fluidi corporei ed il fluire del qi nei vari organi e nei meridiani per capire come ribilanciare la salute del paziente.

Infatti per la medicina tradizionale cinese, così come per la filosofia taoista, tutto è questione di equilibrio di forze, tanto nell’individuo quanto nel cosmo.

Il medico tradizionale cinese in genere, a seconda della sua specializzazione, riusciva a riequilibrare le energie e a stimolare la capacità del corpo di autoguarirsi tramite tecniche dolci e tramite la gestione della dieta.

Ogni cibo infatti apporta un particolare tipo di qi su un organo specifico, e dietro a questo c’è tutta una scienza.

Un dettaglio importante e interessante è anche il sistema etico di retribuzione del medico tradizionale cinese. Per millenni ogni famiglia si affidava ad un solo medico, responsabile della salute famigliare.

Veniva pagato finché tutti stessero in salute e cessava di ricevere retribuzioni nel caso un membro della famiglia si ammalasse.

Questo sistema faceva sì che l’interesse (anche economico) del medico fosse la salute dei pazienti, cosa opposta a quanto praticato in Occidente, dove le case farmaceutiche hanno interesse affinché gli individui siano malati poiché guadagnano sulla malattia e non sulla salute.

 

Leggi anche Fitoterapia cinese >>

 

L'integrazione dei due sistemi: medicina tradizionale e medicina occidentale

Così è stato per millenni e questa bucolica visione della medicina tradizionale cinese è rimasta impressa nel nostro immaginario, anche per via dall’atteggiamento vessatorio con cui spesso la scienza bolla come “alternativo” questo sistema di medicina.

Ma alternativo non significa supertizioso. Se è vero che per lunghi secoli la medicina tradizionale cinese è stata la medicina di stato ufficiale, va anche detto che oggigiorno la Cina ha integrato alla perfezione il sistema di medicina ortodosso, creando una sintesi funzionale con l’antico sistema di medicina tradizionale cinese.

Esistono tutt’ora università dove la medicina tradizionale cinese viene insegnata ed appresa e i suoi sistemi risultano molto efficaci per alcuni probemi della salute, specialmente preventivi.

Il controllo della dieta, il ricorso a tisane ed infusi, alla moxaterapia, l’arte dei massaggi e la pratica quotidiana di esercizi dolci di taiqi e qi gong sono infatti pratiche dettate da un’antica conoscenza pratica e continuate dal buonsenso.

 

La medicina in Cina oggi

Non solo. Il ricorso a queste pratiche e ad alcune simili, come lo yoga, si stanno diffondendo sempre piu’ in tutto il mondo, anche in ambito medico preventivo.

In molte università di medicina si studiano i benefici di yoga e taiqi e la loro influenza sulla durata della vita.

Anche la scienza dietro agli infusi erboristici cinesi, benché basata su una metodologia ed un linguaggio arcaico e non scientifico, a conti fatti risulta efficace a livello preventivo, anche se osteggiata da una filosofia dei farmaci attualmente imperante che invece ama concentrarsi sulla battaglia ai sintomi in modo da poter continuare a vendere i propri prodotti.

Oggi, in Cina come in altre parti del mondo, possiamo trovare metodologie derivate dalla medicina tradizionale cinese sia negli ospedali convenzionali che nei loro paraggi. Le antiche conoscenze rinnovano il loro linguaggio caliginoso mutandosi in in piu’ comprensibile gergo medico con tanto di riferimenti a molecole e principi attivi.

La strada di una comprensione reciproca è ancora lunga e in salita ma una sintesi sempre piu’ completa e destinata ad un mutuo miglioramento è inevitabile.

 

Legami tra Medicina Cinese, agopuntura e shiatsu >>

 

Foto: huandi / 123RF Archivio Fotografico

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: