Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

FITOTERAPIA CINESE: SACRA, ANTICA, EFFICACE

Dalle erbe si ricavano i rimedi medicamentosi più antichi del mondo. E la Cina è la culla di molte ricette con erbe curative. L'imperatore cinese Shen Nung, nel 3.400 a. C. circa, trascrisse un trattato elencando 360 tipi di vegetali con principi attivi ad effetto terapeutico. Era l'inizio della fitoterapia cinese

L'antica arte delle erbe

La medicina tradizionale cinese, certamente la più antica fra le medicine tradizionali, è l’espressione armoniosamente completa dello spirito e della cultura che l’ha elaborata nel corso dei secoli. I suoi principi fondamentali sono gli stessi che informano la visione globale del mondo propria della filosofia e della religione della Cina. In primo luogo, l’idea di una unità dinamica basata sulla corrispondenza sistematica: l’universo è una totalità articolata, in continua metamorfosi, ma gli attori di questa metamorfosi sono sempre le stesse forze, gli stessi elementi nel loro rapporto reciproco. 

I rimedi naturali come cura per diversi disturbi degli esseri umani e degli animali hanno radici antichissime. In particolare, si pensa che quelli che si servono delle proprietà presenti nelle piante siano stati i primi approcci curativi utilizzati dall’uomo fin dalle origini. Le prime documentazioni scritte di tale pratica risalgono all’imperatore cinese Shen Nung, che nel 3.400 a. C. circa, trascrisse un trattato elencando 360 tipi di vegetali con principi attivi ad effetto terapeutico.

 

La farmacologia è tra le più ricche e raffinate, ma poiché la cura è pensata come il ripristino di un’armonia, di un accordo tra il proprio ritmo e quello del cosmo, l’applicazione dei suoi principi non è mai l’esecuzione di uno spartito fisso, di una norma predeterminata.  I farmaci della medicina cinese tradizionale sono preparati con sostanze provenienti da tutti i regni della natura: per lo più da vegetali (fitoterapia cinese), ma anche da parti del corpo di vari animali e da minerali

Si ritiene che il decotto sia il modo migliore per assumere i principi attivi di un medicinale, ma sono molto usate anche le polveri (ottenute disidratando i decotti) e le pillole, ovvero polveri legate con miele o liquidi vari. Di notevole efficacia anche gli estratti, tra cui tonici famosi come il ginseng, che favorisce la capacità dell'organismo di adattarsi allo stress rafforzando il sistema immunitario, endocrino e nervoso, l’astragalo e l’eleuterococco, gli sciroppi e, relativamente ai rimedi per uso esterno, i cerotti preparati con polveri e sostanze adesive, che agiscono tramite contatto.

 

Fitoterapia cinese

La fitoterapia cinese ricava i propri rimedi da piante, foglie, frutti, scorze, radici, e funghi. I principali preparati per curare raffreddori, influenza, ecc, sono spesso in commercio già completi, mentre per le cure più complesse si deve ricorrere alle preparazioni del medico cinese. Vi sono diversi modi per assumere le terapie di medicinali cinesi. 

Riportiamo qui di seguito un elenco delle principali erbe utilizzate dalla fitoterapia cinese, con particolare riferimento a utilizzo e funzionalità, zona di intervento (meridiani e organi relativi), proprietà e eventuali controindicazioni:

 

Suan Zao Ren

Utilizzo: calma il cuore e lo spirito che risiede nel cuore, alimenta il sangue, previene la sudorazione eccessiva e cura i problemi emotivi. Meridiani: fegato, cuore, milza, cistifellea. Proprietà: dolce, acido, neutro. Controindicazioni: molta cautela nell'utilizzo se si ha diarrea o calore eccessivo.

Huang Qin

Utilizzo: elimina il calore (febbre) e il calore umido, in gravidanza elimina il rischio di aborto, blocca emorragie dal naso, dall'utero. Meridiani: cuore, cistifellea, polmone, intestino crasso. Proprietà: erba molto importante, amaro, freddo. Controindicazioni: da non utilizzare in caso di tubercolosi, minaccia di aborto causata dal freddo, diarrea fredda.

Shu Di Huang

Utilizzo: cura il deficit del sangue, tonico dello yin e lo Jing. Meridiani: fegato, cuore, reni. Proprietà: erba molto importante, dolce, leggermente acido. Controindicazioni: cautela in caso di deficit della milza e dello stomaco.

Jie Geng

Utilizzo: allevia l'affanno respiratorio e la tosse, in caso di afonia. Meridiani: polmone. Proprietà: amaro, aspro, neutro. Controindicazioni: da non utilizzare in caso di espettorazione di sangue.

Ban Xia

Utilizzo: scioglie il catarro (accumulo di fluido addensato), gonfiore addominale e nausea. Meridiani: stomaco, milza, polmone. Proprietà: erba importante per asciugare l'umidità, aspro, caldo. Controindicazioni: da evitare in caso di emorragie, tosse secca, calore.

Ren Shen (ginseng)

Utilizzo: erba calmante, tonifica il qi e lo yin, calma il cuore, si usa contro l'ansia, stress, insonnia, buono per problemi polmonari. Meridiani: milza, polmone. Proprietà: dolce, leggermente caldo e amaro. Controindicazioni: da non utilizzare in caso di deficit dello yin, calore.

Bai Shao

Utilizzo: cura capogiri e cefalea causati da un aumento dello yang, dolore ai fianchi, addome, spasmi addominali ed alle mani, perdite vaginali, sudorazione eccessiva. Meridiani: fegato. Milza. Proprietà: erba importante, amaro, acido, freddo. Controindicazioni: cautela di assunzione in caso di diarrea da freddo.

Du Zhong

Utilizzo: tonifica lo yang, reni, fegato, rafforza le ossa e i tendini, facilita la circolazione, in caso di gravidanza calma il feto, previene l'aborto e le emorragie. Meridiani: fegato, reni. Proprietà: dolce, leggermente aspro, caldo. Controindicazioni: da non utilizzare in caso di calore per un eccesso di yin.

Huang Lian

Utilizzo: abbassa il calore, cura l'arrossamento degli occhi e mal di gola, diarrea violenta, vomito acido causato da calore, l'insonnia. Meridiani: cuore, fegato, intestino crasso, stomaco. Proprietà: erba importante, amaro, freddo. Controindicazioni: cautela in caso di deficit di yin e nei disturbi causati dal freddo.

Shan Zha

Utilizzo: aiuta la digestione, arresta la diarrea. Meridiani: fegato, milza, stomaco. Proprietà: acido, dolce, leggermente caldo. Controindicazioni: cautela in caso di deficit di milza e stomaco.

Huang Qi

Utilizzo: cura il deficit di qi, deficit di milza, diarrea, prolasso uterino, eccesso di sudorazione, edemi, riduce il gonfiore, molto utile per emorragie. Meridiani: milza, polmone. Proprietà: dolce, leggermente caldo. Controindicazioni: evitare in caso di calore.

Huo Xiang

Utilizzo: aiuta la milza a funzionare bene, aiuta in caso di indigestione, nausa, gonfiore. Meridiani: polmone, milza, stomaco. Proprietà: aspro, leggermente caldo. Controindicazioni: non utilizzare in caso di calore.

Dang Gui 

Utilizzo: cure i deficit del sangue, disturbi mestruali, ferite da trauma, secchezza delle feci e piaghe. Meridiani: stomaco, milza. Proprietà: dolce, amaro, caldo. Controindicazioni: usare cautela in caso di diarrea e gonfiori.

Huo Ma Ren

Utilizzo: aiuta nella stitichezza, alimenta lo yin. Meridiani: intestino crasso, milza, stomaco. Proprietà: dolce, neutro. Controindicazioni: può provocare nausea, diarrea, perdite vaginali.

Gan Cao (radice di liquirizia)

Utilizzo: cura il deficit di qi, tonifica la milza, infezioni alla gola, feci liquide. Meridiani: tutti. Proprietà: dolce, neutro, caldo. Controindicazioni: non utilizzare in caso di ipertensione, vomito.

Huang Bai, Huang Bo

Utilizzo: elimina il calore, gonfiore, arrossamenti, sudorazione notturna. Meridiani: vescica, reni. Proprietà: erba importante, amaro, freddo. Controindicazioni: non utilizzare in caso di deficit della milza.

Immagine | Cgaffga

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: