Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
20672
Medicina olistica

Alla base della medicina olistica c'è la visione dell'essere umano concepito come un'unità di corpo e spirito e rispetto all'ecosistema in cui è inserito. Nella medicina olistica i disturbi sono una richiesta del corpo e nascono da un'inconsapevolezza dell'arte del vivere secondo il flusso delle stagioni. La chiave della cura sta nel ritmo sacro che regola le nostre cellule, il metabolismo, i giorni, le stagioni. Oggi si ricerca un approccio medico che non sia solo basato su una nuda logica di causa-effetto, ma che anzi tenga conto della sensibilità dell'individuo.

GUIDE Consigliate di Medicina olistica

Articoli in evidenza di Medicina olistica

Chi sono i co-operatori?

Chi sono i co-operatori?

CO-OPERATORI | Medicina olistica

Articoli più recenti

Chi non ha mai detto “che stress!”??La nostra vita è una relazione a tre: il nostro Ego (ciò che crediamo di essere) il nostro Sé Superiore (la nostra essenza divina) e lo Stress!  Dato che non è possibile vivere in un mondo senza stress, la nostra reazione deve ridurre i danni.Il cervello rettiliano, la parte più antica, che risponde agli istinti primordiali attacco-fuga, offre una efficace ed antica risposta: allontanarsi dalla fonte di st... »

di Paolo Provenzano Naturopata, Counselor, Consulente in nutrizione e comportamento alimentare

Per chi studia naturopatia e medicina psicosomatica il nome Ruediger Dahlke apre un mondo, una nuova filosofia in merito alla malattia e alla sua valenza. Dahlke è un medico tedesco che dopo aver approfondito studi in India è entrato in contatto con realtà più vaste che hanno influenzato il suo approccio alla medicina e a come applicarla in sinergia alla maturazione consapevole dei suoi pazienti.Ha fondato alcuni centri di studi e ricerca in Germania, in Austria e... »

Di Elisabetta Milani

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese (MTC), ogni organo ed il viscere corrispondente sono associati ad un orario preciso della giornata, in cui essi raggiungono il massimo della loro attività e questo è correlato al fluire del Chi, o Energia vitale, lungo il meridiano corrispondente. Ogni organo, inoltre, corrisponde ad una particolare emozione: il fegato alla rabbia, il polmone alla tristezza, il cuore alla gioia, i reni alla paura, la milza alla preoccupazione. Ecco che, si... »

di Dr. Gabriella Fugazzotto Medico dietologo, esperta in Omotossicologia e PsicoNeuroEndocrinoImmunologia

La relazione tra la posizione fetale e il padiglione auricolare è uno dei punti cardine dell’auricoloterapia. L’intuizione di Paul Nogier nel 1951, fu quella di immaginare una vera e propria carta geografica che riproducesse l’anatomia umana in varie zone del corpo umano. Quale spunto ci offre questa straordinaria figura ancestrale? La possibilità per ogni punto dell’orecchio di teorizzare una corrispondenza riflessa con ogni parte del corpo [1]. Partendo... »

di Dr. Alessandro Drago Psicoterapeuta - Fame Nervosa, Disturbi d'Ansia e del Sonno

Quando ci ammaliamo, una delle prime cose che ci domandiamo è “Perché?” La ricerca di senso della malattia e delle sue cause è una delle componenti essenziali del percorso di cura che ogni persona decide di intraprendere e, al tempo stesso, permette di affrontare al meglio la convalescenza. In alcuni casi, spiegazioni strettamente biologiche che danno senso alla malattia in quanto espressione di agenti patogeni (batteri, virus) sono limitanti e non riescono a ... »

Di Cloe Mirenda

La natura del rapporto tra paziente e terapeuta è uno dei temi chiave su cui si concentra il dibattito scientifico sull'efficacia dei diversi sistemi di cura. In particolare, l'antropologia medica ha evidenziato gli aspetti critici di tale rapporto che, se non si costruisce secondo determinate modalità, può generare diagnosi e prescrizioni terapeutiche scorrette.   L'importanza del dialogo Il dialogo che si instaura tra paziente e terapeuta è uno degli as... »

Di Cloe Mirenda

L'interpretazione psicosomatica dei sintomi del corpo, dei disagi che manifesta con dolori o disequilibri nel suo normale funzionamento, è ormai entrata a far parte del lessico comune. Molti di noi, di fronte a sintomi che il corpo ci invia, siamo portati ad affermare che stiamo somatizzando un problema, portando al livello del soma (corpo) la risposta che la nostra mente e i nostri meccanismi comportamentali (psico) innescano di fronte ad una situazione che, di solito, ci mette in dif... »

Di Loredana Zilioli

Con le espressioni “sindrome del colon irritabile”, “colon spastico” o “nevrosi colica” si definisce una patologia molto diffusa, che rappresenta la causa di circa la metà dei disturbi intestinali iniziali che giungono all'osservazione dei medici ambulatoriali, nonché di tutte le visite specialistiche presso i medici gastroenterologi. Questo disturbo, che colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini con un rapporto di 3:1, consiste in u... »

di Luigina Bernardi Operatore olistico abilitato in biorisonanza energetica quantistica, Medicina quantistica applicata alla Nutripuntura

Trattare un argomento come l'ansia non è facile perché non bastano poche righe per spiegarne la complessità e le mille sfaccettature chè può assumere. Sicuramente il disagio mentale esiste e non può essere semplicemente liquidato come una specie di "male oscuro", una tegola che ci è caduta in testa, un qualcosa di "altro" da noi per cui basta prendere qualche pillola miracolosa e la malattia scompare. Dobbiamo renderci conto che è parte ... »

di Luigina Bernardi Operatore olistico abilitato in biorisonanza energetica quantistica, Medicina quantistica applicata alla Nutripuntura

Si definisce IPERTENSIONE ARTERIOSA( IPA) un aumento pressorio superiore o uguale a 140 /90 mHg. Attualmente, secondo le Linee Guida, si esegue una stratificazione del rischio con lo scopo di valutare la probabilità di sviluppare un’ importante patologia cardiovascolare (ad esempio infarto o ictus) e quindi instaurare eventuale terapia farmacologica. Solo l’aumento pressorio, quindi, salvo che non sia molto elevato  e/o accompagnato da altri fattori di rischi... »

di Dott.ssa CINZIA MARIA ZURRA Medico Chirurgo

Scopriamo qual è il significato della malattia nella metamedicina e quale processo interiore può portare alla guarigione.   Claudia Rainville e le origini della metamedicina Claudia Rainville nasce in Québec da una modesta famiglia; orfana di padre, cresciut dalla madre con grande tenacia, intraprende gli studi in biologia medica e si specializza in seguito in microbiologia medica. Nel 1982, viene chiamata per partecipare alla messa in opera del dipartimento di micr... »

Di Elisa Cappelli

Mi capita molto spesso di parlare con persone che soffrono magari da anni di artrosi cervicale o cervicoartrosi: ecco questa è una malattia degenerativa che interessa la zona cervicale; la cartilagine presente tra le vertebre si usura e con il tempo provoca il blocco dell’articolazione. I sintomi più comuni possono essere: dolore localizzato nel collo, mal di testa, senso di pesantezza alle spalle, vertigini, nausea, disturbi visivi e ronzii auricolari. Un sintomo comune, ... »

di Ilenia Frittoli Naturopata in formazione, floriterapeuta Psicodinamica

La Medicina Funzionale Regolatoria (M.F.R.), la branca più moderna della Medicina, fornisce una lettura integrata del fenomeno fisiopatologico: studia l'organismo umano nella sua interezza e nel suo fondamentale rapporto con l'ambiente. Lo sviluppo delle ricerche della scienza moderna, in questo campo, ha consentito di recuperare tradizioni mediche millenarie definite a torto "non convenzionali" (quali l'Omeopatia, la Fitoterapia e l'Agopuntura), tra le quali a pieno diritto si colloca... »

di GIORGIO MARCIALIS MEDICO CHIRURGO

La lettura psicosomatica della stipsi Il sistema si intasa e riesce difficile gestire il quotidiano convivendo con un senso di gonfiore unito a pesantezza. In psicosomatica questo disturbo legato al malfunzionamento intestinale è espressione dell'attaccamento alla materia e al mondo tangibile e concreto. Ma cosa significa scegliere di affrontare la stitichezza secondo un metodo psicosomatico? L'operatore olistico lavora per la salute dell'intestino indirettamente, prendendosi cura d... »

Di Elisa Cappelli

Venerdì 23 novembre si svolgerà il convegno Fitoterapia, ayurveda, medicina antroposofica e oncologia organizzato da AMeC - Associazione Medicina e Complessità - in collaborazione con il gruppo Me.Te.C.O. - Medicine e Terapie Complementari in Oncologia, che si prefigge l’obiettivo di far emergere un orientamento su possibili aspetti di integrazione tra Oncologia e Fitoterapia. Il direttore scientifico è il dr. Alberto Laffranchi, Specialista in Radiodiagnosti... »

Intervista a Alberto Laffranchi

1 di 3

Scarica flash player