Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CONSIGLI AYURVEDICI PER LA CISTITE

La cistite non è solo fastidiosa a livello fisico, ma talvolta può causare degli imbarazzi che impediscono di sentirsi a proprio agio a lavoro o in compagnia. Vediamo qualche consiglio ayurvedico che aiuta a combatterla

Questo periodo dell’anno, ovvero l’entrata nell’inverno, è molto delicato per chi è soggetto alla cistite, una fastidiosa infiammazione delle vie urinarie che colpisce principalmente il gentil sesso e debolmente gli uomini.

Secondo le statistiche, circa il 20% delle donne ne soffre almeno una volta all’anno.

Per molte è però un inconveniente cronico che ciclicamente si presenta a complicare la vita quotidiana: necessità di minzione frequente, bruciore, dolore al basso ventre, urine torbide e con possibilità di comparsa di sangue.

Generalmente, nella medicina tradizionale, si combatte con l’assunzione di farmaci atti a debellare la carica batterica che ha causato l’insorgere del disturbo. Scopriamo invece l’approccio ayurvedico.

 

Qualche consiglio ayurvedico per la cistite

Da un punto di vista ayurvedico, la cistite, come tutte le infiammazioni, è una sgradita conseguenza dell’alterazione di pitta. Nel corso dell’estate questo dosha è stato predominante e, nel caso di un accumulo eccessivo, il corpo sente l’esigenza di disfarsene.

Unito al cambio di stagione, il quadro potrebbe rivelarsi compromettente per gli individui più sensibili o predisposti all’insorgenza della cistite.

È pertanto consigliato attuare tutti quei comportamenti volti a diminuire la componente di pitta, a partire dalla tavola: andranno infatti evitati gli alimenti che contribuiscono a squilibrare questo dosha, ovvero carne, uova, fritti, alcol, sale in quantità eccessive. Da preferire i cibi dolci, amari e astringenti.

 

Scopri di più sull'alimentazione in caso di cistite

 

Concretizzando queste indicazioni, vi offriamo qualche spunto:

  • è buona abitudine, nonché benefico per la cistite, bere in abbondanza. Per rendere questa sana pratica anche varia e gustosa potete arricchire la vostra acqua con del succo di limone o lime oppure optare direttamente per l’acqua di cocco;
  • largo ai frutti di bosco da mangiare assoluti oppure aggiunti ai cereali o agli yogurt, questi ultimi molto indicati per equilibrare pitta;
  • indossare abiti leggeri, non aderenti e di fibre naturali che non costringano la zona pelvica delicata per gli equilibri di pitta e vata;
  • nell’ayurveda è molto usato per la cistite il coriandolo: infatti è diuretico e stimolante, ottimo per le infezioni delle vie urinarie. Aiuta a combattere la sensazione di bruciore tipica di questo fastidio.

Per la cura della cistite esistono ovviamente anche dei preparati medicinali a base di erbe che richiedono la prescrizione del medico ayurvedico.

Infatti, solo dopo un’attenta analisi della persona nel suo complesso, potrà capire quale rimedio in quali dosi fa esattamente al caso specifico.

Comunque, a livello generale, i medicinali che in genere sono consigliati con questo tipo di disturbo sono a base di erbe, antinfiammatori, leggermente diuretici e disinfettanti delle vie urinarie

 

Per curare la cistite prova anche il tea tree oil

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: