Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'AYURVEDA IN ITALIA

In che situazione naviga a livello normativo la medicina ayurvedica, in cosa consiste questo complesso sistema medico e quali sono gli enti certificati in Europa

 

Medicina ayurvedica

La medicina ayurvedica è un complesso sistema medico che comprende aspetti di prevenzione e di cura finalizzati ad allungare e migliorare la vita dell’essere umano in armonia con la natura. Tracce di medicina ayurvedica e delle sue origini mitologiche si trovano in testi indiani di più di cinquemila anni fa, ma le testimonianze si fanno più consistenti intorno al 1500 a.C.

Oggigiorno, una grossa percentuali di indiani ricorre, o ricorre anche, a questa corrente medica che ha guadagnato non pochi adepti anche in altre parti del Mondo.

La medicina Ayurvedica è attualmente annoverata dall’Unione Europea tra le medicine non convenzionali la cui erogazione è consentita solo da parte di medici qualificati. In Europa, esistono dei centri qualificati tra cui quello di Bournemouth nel Sud dell'Inghilterra, il Medical Centre di Londra, e altri in Olanda, Germania e Spagna. Il più grande centro europeo ayurvedico si trova in Olanda, dove esiste la Maharishi Vedic University che organizza corsi per diventare medici ayurveda. Ma qual'è la situazione dell'Ayurveda in Italia?

 

L'Ayurveda in Italia

La situazione dell'Ayurveda in Italia è alquanto statica e reperire informazioni in merito risulta complesso. In molti si interrogano circa la realtà legislativa dell'Ayurveda in Italia, se sia già stato riconosciuto qualcosa e quali leggi regolano le attività. Bene, allo stato attuale, non esiste ancora alcuna ufficializzazione dell'Ayurveda da parte degli Organi di Stato, tranne alcuni tentativi a carattere regionale, come ad esempio quelli introdotti nel Piemonte.

In linea generale, è stato presentato, anni or sono, un disegno di legge sulla disciplina delle medicine non convenzionali tra cui la pratica dell'Ayurveda è stata inserita. Il disegno di legge citato è il DDL n° 447. Al momento, non vi è alcuna ufficializzazione.

In opposto alla staticità della normativa, vi è un fitto sottobosco di attività: associazioni ayurvediche, centri, scuole di formazione, seminari e convegni di Ayurveda, traduzioni di libri di Ayurveda, centri ayurveda e tutto ciò che gira intorno a tale disciplina.

È altresì vero che, per ora, in Italia non esistono centri ayurveda certificati, ma si possono raccogliere numerosi informazioni su vari portali ayurvedici. Ayurveda Italia propone una mappa degli operatori ayurvedici nazionali. Ricordate però che per diventare un medico ayurveda è necessaria una laurea in medicina convenzionale e poi un diploma in medicina ayurvedica che si può ottenere in Inghilterra o in India dopo 4 anni di studio. In India è prevista anche la registrazione all'Ayurvedic Council.

Immagine | Termedellaversilia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: