Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

AYURVEDA, IL DOSHA VATA

In ogni essere e così anche per l'uomo sono presenti tutti e tre questi Dosha in percentuali differenti questo spiega perché non siamo tutti uguali, infatti ognuno di noi ha una personale costituzione. La salute ottimale di una persona, secondo l’Ayurveda dipende dall' equilibrio soggettivo di questi tre umori biologici

Quando lo spermatozoo e l'ovocito si incontrano nell'utero dando luogo ad uno zigote, la costituzione fisica (Prakriti) dell'individuo che nascerà viene decisa dai Dosha che prevalgono in quel momento. I principali fattori responsabili della Prakriti sono quattro:

1 Il fattore paterno.

2 Il fattore materno.

3 Le condizioni dell' utero e la stagione.

4 gli alimenti assunti dalla madre durante la gravidanza.

La costituzione accompagna l'individuo per tutta la vita e non si modifica mai.

Esistono sette tipi di costituzioni o Prakriti:

1. Vata

2. Pitta

3. Kapha

4. Vata-Pitta

5. Pitta-Kapha

6.Vata-Kapha

7.Vata-Pitta-Kapha (in cui i tre Dosha sono in equilibrio)

 

Il Dosha Vata

Generalmente le persone Vata sono poco sviluppate fisicamente. Il loro torace non è ben formato, le loro vene e i loro tendini muscolari sono ben visibili. Le persone Vata in genere sono molto alte o molto basse, con strutture sottili che rivelano giunture ed ossa sporgenti a causa dello scarso sviluppo muscolare.

I capelli sono ricciuti e radi, le ciglia poco folte e gli occhi poco luminosi. Le unghie sono ruvide e fragili. Fisiologicamente, l’appetito e la digestione sono variabili. Amano gusti dolci, aspri, salati e bevande calde. La produzione di urina è scarsa e le feci sono secche dure e scarse. Queste persone sono creative, attive, vigili e irrequiete. Parlano velocemente e camminano in fretta, ma si stancano facilmente.

 

Condizione di equilibrio di Vata

Regolazione adeguata di tutte le funzioni fisiche.

Movimenti normali in relazione ad alimentazione, digestione ed escrezione. Attività dei processi mentali precisa.

Controllo degli organi preposti alla percezione e all'azione.

Stimolazione dei succhi digestivi

Desiderio di condurre una vita attiva; vitalità e partecipazione.

Evacuazione di consistenza normale.

Sonno normale.

Condizione energetica eccellente.


Condizione di squilibrio di Vata

Deterioramento delle funzioni fisiche

Inibizione dei movimenti relativi ad alimentazione, digestione ed escrezione. Inattività mentale e confusione, peggioramento della memoria.

Disturbi della percezione e nell'azione, sensi ottusi e tempi di risposta lunghi.

Scarsezza di succhi digestivi.

Perdita di energia e di gioia per la vita.

Disordini respiratori.

Insonnia, sonno interrotto.

 

Che cosa squilibra Vata

Preoccupazioni.

Digiuno

Non dormire a sufficienza.

Mangiare in fretta.

Non osservare un tipo di routine.

Mangiare cibi secchi, surgelati o avanzati.

Andare molto in giro (in auto, in aereo, in treno o facendo jogging)

Non lubrificare mai la pelle.

Evitare luoghi caldi e umidi.

Subire seri interventi chirurgici all'addome.

Reprimere i sentimenti.

 

Consigli per riequilibrare Vata

Stare al caldo.

Ricevere un massaggio (o automassaggio) con olio caldo tutti i giorni.

Ricevere un massaggio regolare almeno una volta al mese da un professionista.

Ricevere un ciclo di almeno dieci massaggi durante il periodo autunnale, seguito dalla sauna.

Preferire cibi e spezie riscaldanti.

Evitare il freddo estremo, cibi e bevande fredde e ghiacciate.

Ridurre al minimo i cibi crudi, specialmente mele e gli appartenenti alla famiglia dei cavoli.

Moderare il consumo della maggior parte dei legumi.

Preferire cibo caldo, umido e ben lubrificato. (zuppe, tisane e riso con un po' d'olio).

Preferire i gusti dolci, aspri e salati.
Mantenere una routine regolare.

Creare un ambiente il più possibile sicuro, calmo e tranquillo.

Svolgere attività fisica leggera e all'aperto. 

 

Immagine | Artoflivingretreatcenter

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: