Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IL MASSAGGIO TIBETANO PER CORPO, PSICHE E FORZA VITALE

Equilibra i 5 elementi, ristabilisce l'armonia dei 3 umori, compatta psiche e corpo. Scopriamo insieme i benefici e le caratteristiche del massaggio tibetano

Origini del massaggio tibetano 

Ku significa "cospargere", Nye è qualcosa di paragonabile alla nostra idea di manipolazione o comunque evoca le manovre tipiche del massaggio. Queste due parole, unite insieme,  individuano una tecnica terapeutica manuale vecchia almeno 4000 anni: il massaggio tibetano.

In quel vasto serbatoio di sapere che è la medicina tibetana il massaggio occupa un posto importante, poiché va a rafforzare il delicato collegamento che esiste tra corpo e mente, connessione che, se viene meno o risulta in qualche modo alterata, può provocare l'insorgere della malattia.  

 

L'energia nella medicina tibetana

Il filo immaginario che collega psiche e corpo va immaginato come un conduttore dentro cui passa energia. Secondo i precetti della medicina tibetana l'energia è definita come una forza dinamica, permea di sé tutto ciò che esiste e di origina dall'interazione armonica tra i cinque elementi principali: Spazio, Aria, Fuoco, Acqua e Terra

Questi elementi producono tre "umori" della medicina tibetana, comparabili a energie fisiologiche note come Vento (qualità neutra), Bile (qualità calda), Flemma (qualità fredda). Da questi tre umori dipendono tutte le funzioni vitali dell'organismo.  

 

La medicina tibetana insegna anche 5 riti di meditazione. Scoprili qui!

 

Massaggio tibetano: una seduta  

Ora che abbiamo chiarito meglio l'essenza del fattore energetico nella medicina tibetana possiamo comprendere più approfonditamente i benefici del massaggio tibetano. L'obiettivo del terapeuta è proprio quello di andare a porre armonia tra corpo e mente, dunque equilibrare la dinamica dei cinque elementi e quindi agire sulle tre principali funzioni vitali. Tutti questi fattori sono collegati. Quando il massaggiatore lavora su un punto del corpo agisce simultaneamente sugli elementi, sugli umori, sulla componente fisica e su quella psichica.  

Ma, a livello più pratico, cosa fa un professionista del massaggio tibetano? In una fase iniziale, il corpo del paziente viene ricoperto di uno specifico olio essenziale che varia a seconda dell'individuo da trattare. Segue la manipolazione vera e propria effettuata mediante dita, palmi, avambracci e gomiti. 

 

Fermo restando la nota personale del massaggiatore, esiste un percorso prestabilito che coinvolge i tre umori principali. Si lavora sulla Bile (lato destro), sul Vento (al centro), sulla Flemma (lato sinistro).  Al termine della seduta viene a volte applicata della farina per rimuovere l'olio in eccesso.  

Il massaggio tibetano facilita l'eliminazione delle tossine, ha un'azione drenante sui liquidi ed è particolarmente indicato per persone che soffrono di insonnia, sono vittime dell'ansia o tendono alla depressione

Immagine | Sellyourseoul  

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: