Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
32134

I MASSAGGI PER LA CELLULITE

La cellulite si può combattere anche con i massaggi? La risposta è sì, basta che siano eseguiti in modo corretto e professionale e che vengano utilizzati i prodotti giusti

Rinnovare il derma e ciò che c’è sotto prima dell’arrivo dell’estate è importante, tanto quanto fare sport, avere una corretta alimentazione, adottare periodi di depurazione. Tutto quanto in modo costante.

Il massaggio di per sé allevia le tensioni e migliora, attraverso l’azione termica, l’assorbimento delle sostanze utili e contribuisce al rinnovamento cellulare.

Il massaggio anticellulite in particolare serve a stimolare la circolazione, a drenare i liquidi, migliorare il sistema linfatico e nervoso.

Risultato? Il tessuto diventa subito più elastico e ricettivo per tutti i nuovi trattamenti futuri.

 

Come si fa il massaggio anticellulite

Il massaggio anticellulite può essere fatto dalle mani di un professionista, oppure anche da sé. Nel primo caso, si tratta di un tipo di massaggio completo, che va a fondo e, fase dopo fase, scioglie i nodi fastidiosi della cellulite.

Nel caso di un massaggio fai da te, è meglio, se non siete dei professionisti, procedere delicatamente, onde evitare risultati opposti, ritagliandosi qualche minuto alla sera, dopo la doccia, per un automassaggio piacevole e non invasivo.

Tutto in compagnia di oli e creme anticellulite che favoriscano il movimento del massaggio.

 

Leggi anche luppolo e rosmarino tra i rimedi anticellulite

 

Le fasi del massaggio contro la cellulite

Un professionista saprà riconoscere il tipo di cellulite da cui siete colpiti e agirà di conseguenza. Tenete presente che esistono diverse tecniche di massaggio anticellulite, diverse fasi e modi di procedere, a seconda della persona.

Solitamente tutto si avvia con lo “sfioramento”, ovvero uno strofinamento leggero per cui si fa scivolare il palmo della mano sulla parte colpita dalla cellulite e si procede leggermente con i polpastrelli. Il movimento è sempre in direzione del cuore per le gambe. Questa tecnica è tipica del linfodrenaggio manuale.

La “frizione” è una tecnica successiva, che prevede un movimento superficiale per cui i polpastrelli esercitano sulla pelle una certa pressione in modo da far scorrere la cute sui tessuti sottostanti.

Segue la “vibrazione”, un massaggio per cui si appoggia la mano sulla zona colpita e si esercita una pressione trasmessa insieme a impercettibili oscillazioni o vibrazioni ai tessuti.

La “percussione” è una tecnica più energica ancora, fatta con le nocche delle mani tenute a pugno, picchiettando con varia intensità le zone colpite da cellulite.

Poi c’è l’"impastamento”, per cui si afferra con le due mani, tra i pollici e le dita una grossa piega di pelle e muscoli e facendola rotolare tra le dita, proprio come si fa con l’impasto della pizza o del pane. Infine, la “manovra a “S”: si esegue afferrando con le due mani, tra i pollici e le dita una grossa piega di pelle e muscolo, che va spinta con una mano in una direzione e con l’altra in direzione opposta, come una S appunto.

 

L'automassaggio delicato

L’automassaggio anticellulite, ovvero dieci minuti per prendervi cura del vostro corpo e sentirvi più leggeri! Si può eseguire in questo modo. Sdraiati sul letto, con le gambe verso l’alto.

Prendere un po’ di prodotto da massaggio, scaldatelo tra le mani, con lievi movimenti circolari procedete dal piede verso la coscia. Così facendo si rispetta e ri rinforza l'azione della pompa muscolare, cosa che comporta un miglior ritorno venoso e linfatico dal piede verso il cuore.

Mentre lo fate controllate anche la respirazione: espirate mentre esercitate pressione, inspirare mentre si allenta il movimento. Per i fianchi si può partire dalla coscia esercitando leggeri pizzicotti dalla coscia verso il fianco, con l’indice e il pollice. Per poi spingere il fianco verso l’addome.

Per massaggiare l’addome: si fa con il palmo aperto, procedendo con leggeri massaggi circolari in senso orario. Per i glutei, sempre con il con palmo aperto e con movimenti circolari dal basso verso l’alto.

Ogni masaggio se eseguito in modo costante apporta benefici, non bisogna avere fretta ma costanza e assolutamente continuare con l'attività fisica e una sana alimentazione al tempo stesso!

 

Contro la cellulite prova anche il massaggio ayurvedico con le polveri

 

Per approfondire:

> Il massaggio circolatorio anticellulite

> L'alimentazione per combattere la cellulite

 

Immagine | o5com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: