Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ARTE E STORIA DEL MASSAGGIO

La più antica forma di trattamento medico: l'arte del massaggio. Facciamo insieme un viaggio che parte dall'antica Grecia e arriva ai nostri giorni, con un proliferare di tecniche e metodi legati a diversi contesti culturali che si incontrano

 

L'antica arte del massaggio: dalla Cina alla Grecia antica

Fin dai tempi più remoti una modalità generalista di massaggio è stata utilizzata dall'uomo per aiutare e/o guarire. È naturale ricorrere al massaggio: contro la fatica, il dolore, per rilassarsi e consentire una più facile applicazione di oli e unguenti. Potremmo definire questo gesto come forma più antica di trattamento medico.

Per parlare di arte e benefici del massaggio, dobbiamo iniziare il nostro viaggio in Cina. Le prime testimonianze scritte risalgono al 2700 a.C. L'intero Oriente risentirà di questa influenza, soprattutto l'India. In Egitto invece esistevano i massaggiatori di corte, schiavi, che massaggiavano i piedi dei reali, in una sorta di rito religioso e divinatorio.

I Greci ci andavano più piano. Omero parla del massaggio come tecnica per recuperare le forze del guerriero. Ippocrate consigliava l'anatripsis come terapia fisica. Sono i Greci dunque a specializzare il massaggio nella cultura occidentale: da una parte il massaggio sportivo, legato alle esibizioni e ai giochi; dall'altra il massaggio curativo, connesso al benessere e alla medicina.

 

L'arte del massaggio: dai Romani all'epoca moderna

La storia dell'arte del massaggio è parte integrante della storia e della cultura dell'antica Roma. Essenziale anche per i romani, il massaggio diventa tappa fissa per chi si reca alle terme, dove quest'arte viene proposta per le cure di bellezza. Galeno, medico di Marco Aurelio, scrisse sul massaggio una nutrita serie di testi. Plinio, noto naturalista romano, si faceva regolarmente massaggiare da esperti schiavi. Giulio Cesare, che soffriva di epilessia, teneva sotto controllo emicranie e nevralgie mediante il massaggio.

Durante il Medioevo, invece, l'arte del massaggio viene messa da parte. Ogni forma di palpazione del corpo viene considerata peccaminosa. Un periodo buio dunque.

Il massaggio risorge solo durante il Rinascimento, per poi crescere in popolarità durante il XVII secolo grazie all'intervento di Henrik Ling, medico svedese, che decise di codificare le diverse tecniche di massaggio esistenti. Verso la fine del XIX secolo, l'arte del massaggio cominciò a essere utilizzata pressoché regolarmente come trattamento medico. È nel 1894 infatti che otto professioniste fondarono la Society of Trained Masseurs, in pratica l'antesignana dell'attuale Albo dei Fisioterapisti.

Oggi l'arte del massaggio è fruibile ai più, e si è articolata in una miriade di tecniche e metodi.


Immagine | 8780716

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: