TUTTE LE GUIDE

UNIVERSO YOGA

Mantra yoga

Il Mantra Yoga, che significa "strumento per pensare", unisce con l'assoluto attraverso il suono e la recitazione di mantra. Scopriamolo meglio.

>  Il significato del Mantra Yoga

>  Origini e filosofia del Mantra Yoga

>  La pratica

>  I benefici del Mantra Yoga

>  I maestri e le scuole

Mantra yoga


Significato di Mantra yoga

Il Mantra Yoga letteralmente unisce con l'assoluto attraverso la recitazione di mantra. Questo tipo di yoga genera mutamenti nella conoscenza e nella materia per il tramite del suono e delle vibrazioni trascendentali.

Dal punto di vista etimologico è composto dal suffisso -tra, usato per formare nomi di strumento, e dalla radice verbale man- che vuol dire pensare, comprendere, immaginare. Letteralmente significa quindi "strumento per pensare".

 

Origini e filosofia del Mantra Yoga 

Il Mantra Yoga, basato sulle vibrazioni di suoni che apportano energia agli organi interni, è una delle quattro branche che ricadono sotto la vasta definizione di Laya Yoga. 

Le altre tre sono: Bhakti Yoga, o parte devozionale; Shakti Yoga, basato sull'energia cosmica e sul dominio delle forze della natura; Yantra Yoga, basato sull'utilizzazione dei simboli geometrici rappresentanti l'unione del mondo personale con il mondo impersonale. 

La recitazione dei mantra è una pratica antichissima e serve per riequilibrare tutte le energie del corpo, inteso proprio come una cassa di risonanza che conduce il suono attraverso tutte le sue cavità. Attraverso il suono e la meditazione (dhyana) si sincronizza il suono all'essenza e viceversa, secondo uno scambio biunivoco con la sonorità universale che tutto permea.

 

La pratica  

La corrente sonora prodotta lavora direttamente sui chakraI suoni e le vibrazioni “altamente trascendentali” evocati dal Mantra Yoga conducono il praticante o l'ascoltatore verso un profondo stato di rilassamento e a quel contatto più intimo con il proprio Sé, che la tradizione Yogica indica come fonte primaria di saggezza e guarigione.

Esistono 5 modi di praticare il mantra originario che tutti conosciamo come Om (Aum). Questo mantra essendo di base è anche conosciuto come bija mantra. 

  • Il primo è il metodo elementare è praticare il mantra a voce alta. 
  • Il secondo è a fior di labbra. 
  • Il terzo è mentalmente: si devono chiudere le labbra e lo si pratica mentalmente. 
  • Il quarto sistema è: seguire il respiro naturale, godere il processo di inspirazione ed espirazione e su quel ritmo sincronizzare il mantra. 
  • Il quinto modo è scriverlo chiaramente, lentamente, e con caratteri molto piccoli sul diario o sull'agenda, ogni giorno. 

È bene sapere che  i cinquanta fonemi dell'alfabeto sanscrito possono essere utilizzati come mantra essi stessi, singolarmente o variamente combinati; ogni fonema può corrispondere a una divinità.

 

Curare con i mantra: è possibile?

Mantra, yoga e meditazione contro le malattie

 

I benefici del Mantra yoga

Rilassando la mente si ottengono benefici che coinvolgono tutti gli apparati, specie il sistema nervoso. L'igiene dei pensieri è contemplata da questo yoga che connette direttamente alla fonte di energia universale. Il suono ha ripercussioni sull'intero sistema corpo-mente e i sensi risultano potenziati.

Le energie del corpo fluiscono liberamente. Si raggiunge una sincronia con l'espresisone sonora primigenia.

Si sperimenta dove si trova il centro e si comprende cosa significhi l'espansione verso la periferia, verso il fuori. Ma restando saldi sulle energie che avvolgono la colonna e si trovano dentro al cranio.

 

I maestri e scuole 

In occidente è facile che oggi il lavoro sui mantra si fonda con il lavoro di musicoterapia. Tra i maestri che trasmettono l'insegnamento c'è Krishna Dās. In Tibet, molti buddhisti incidono i mantra nella roccia come forma di devozione. 

Il loro uso varia a seconda delle scuole spirituali o delle filosofie. Ad ogni modo, essi vengono principalmente utilizzati come amplificatori spirituali, parole e vibrazioni che inducono nei devoti una graduale concentrazione.

Le scuole originarie hanno visto la luce in India all'interno dell'Induismo Vedico e nel Jainismo, popolari in diverse e moderne pratiche spirituali che si rifanno seppur in modo impreciso alle antiche pratiche delle religioni orientali.

I mantra sono considerati come suoni vibrazionali, a causa della grande enfasi che si pone alla loro corretta pronuncia (grazie allo sviluppo della scienza fonetica, in India, migliaia di anni fa).

 

LEGGI ANCHE
La pratica e i benefici del Laya Yoga

 

Altri articoli sui mantra:
>  Mantra e meditazione: la vibrazione primordiale dell'essere
>  Segreti e dinamiche dei Mantra e della meditazione
>  Cosa sono i mantra e come possono influenzare la nostra mente?

I benefici del canto vedico

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy