Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Incontri Roma

LO YOGA DI ABHINAVAGUPTA SPIRITUALITÀ E POESIA DEI GRANDI MAESTRI KāśMīRI

Dal 28/01/2017 al 06/05/2017

Indirizzo: Via Palermo, 28

Email contatto: info@universitapopolaredellosport.it

Web: http://www.universitapopolaredellosport.it

Di ASD Università Popolare dello Sport in Yoga tantra

Costo: € 160,00 + € 10,00 tessera associativa

Allegato: Ciclo Torella 2017 volantino.pdf

Date e orari

Calendario e orario degli incontri 28 gennaio, 4 febbraio, 11 marzo, 8 aprile, 6 maggio 2017 Ore 10-12 parte teorica e 12.30-14 parte pratica

A chi si rivolge

Gli incontri sono rivolti a tutti Semplici praticanti, insegnanti o studiosi della disciplina yoga. Non viene richiesta una conoscenza del sanscrito

Attestati e diplomi

Ai partecipanti che lo richiederanno verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Insegnanti e relatori

RAFFAELE TORELLA, ordinario di Lingua e Letteratura Sanscrita all‟Università Sapienza di Roma dove ha a lungo insegnato anche Religioni e Filosofie dell'India e Indologia. Temi prediletti delle sue ricerche sono il tantrismo hindu, la speculazione filosofico-linguistica e la tradizione manoscritta. Sua è la prima edizione critica e traduzione inglese del testo filosofico più importante del tantrismo hindu, Le Stanze del Riconoscimento del Signore di Utpaladeva, Delhi, 2002 (rist. 2013). GIOIA LUSSANA, laureata cum laude in Indologia, ha conseguito nel 2015 il PhD in Civiltà e Culture dell’Asia presso l’Università Sapienza di Roma. E’ Insegnante yoga (Y.A.N.I.) a Roma e docente in diversi percorsi formativi per insegnanti yoga in Italia. E’ in corso di pubblicazione (Om Edizioni) il suo libro: La Dea che scorre. La matrice femminile dello yoga tantrico.

Descrizione e Programma

Lo yoga di Abhinavagupta spiritualità e poesia dei grandi maestri Kāśmīri

Lo yoga di Abhinavagupta
Spiritualità e poesia dei grandi Maestri kaśmīri

Sotto la guida del Prof. Raffaele Torella, grande interprete dell’India medievale e dei testi tantrici hindu, esploreremo nella teoria e nell’esperienza corporea la portata rivoluzionaria dello yoga tantrico.
 
La visione di Abhinavagupta - e prima di lui di Somananda e di Utpladeva - scardina dalle fondamenta l’approccio classico aprendo al vissuto dello yogin la sfera sensoriale ed emotiva.

Il risultato è un nuovo modo di coniugare l’antica disciplina, che non demonizza più la mente, ma asseconda la sua naturale tendenza alla quiete creativa e cosciente.

Ogni incontro prevede una lezione teorica (ore 10-12) condotta da Raffaele Torella e un laboratorio pratico di yoga (ore 12,30-14) condotto da Gioia Lussana, per elaborare sia nello studio sia nelle posture alcuni temi di ispirazione presentati nei testi.