Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

ORTAGGI

Lattuga: proprietà, valori nutrizionali, calorie

La lattuga possiede la capacità di reidratare il corpo umano ed è utile per l’apparato digerente. Nel linguaggio comune viene erroneamente chiamata “insalata” mentre in realtà insalata è il piatto che si prepara utilizzando la lattuga. Scopriamola meglio.

>  1. Descrizione della pianta e varietà

>  2. Proprietà e benefici della lattuga

>  3. Calorie e valori nutrizionali della lattuga

>  4. Alleata di

>  5. Come scegliere la lattuga

>  6. Curiosità sulla lattuga

Lattuga


Descrizione della pianta e varietà

La lactuca sativa è il nome botanico della lattuga, appartenente alla famiglia delle Composite.
5 sono le varietà maggiormente coltivate che danno forma e aspetto molto differenti alle foglie (che sono le parti della pianta che mangiamo):

  • tipo Classico (Cappuccina-Trocadero) a cui appartengono numerose varietà e selezioni adatte ai diversi periodi di coltivazione e consumo;
  • tipo Brasiliana (o Iceberg) con la caratteristica consistenza “grassa” delle foglie e croccantezza;
  • tipo Batavia con foglie bordate di rosso o vinaccia il cui colore può estendersi, nelle foglie più esterne del cespo, all’intera foglia;
  • tipo Romana che, al contrario dei tipi precedenti, ha il ceppo di forma allungata e non tondeggiante;
  • tipo a cespo non chiuso.

La lattuga è una pianta angiosperma (o pianta con fiori) che nel linguaggio comune viene erroneamente chiamata “insalata” mentre in realtà insalata è il piatto che si prepara utilizzando la lattuga.

Può essere consumata in differenti modi: cruda, se la pianta è fresca, oppure bollita o stufata dove si presta alla creazione di primi piatti come ministre, zuppe, ecc o come decotto (anche se la cottura in generale ne modifica le proprietà nutrizionali che vedremo di seguito).

Capace di adattarsi a qualsiasi tipo di clima, resiste bene anche alle basse temperature.

Per questo motivo, grazie alla sua coltivazione che avviene da febbraio a dicembre, è un ottimo alimento che troviamo tutto l’anno.

Le origini della lattuga sono piuttosto incerte, si ritiene che abbia come centro di origine primario il Medio-Oriente ma era consumata anche in Europa fin dall’epoca dei Greci e dai Romani (da cui sembra abbia avuto origine la lattuga romana).

 

Proprietà e benefici della lattuga

Qualunque siano le varietà, due sono le principali caratteristiche nutrizionali che le accomunano.

  1. Essendo costituita da circa il 95% di acqua ha una grande capacità di reidratare il corpo umano;
  2. Dalla base della lattuga appena raccolta si libera un lattice biancastro (detto lattucario e da cui deriva il nome della lattuga) che ha, come l’oppio, modeste proprietà sedative. La lattuga selvatica, infatti, è stata studiata nel 1911 dal Consiglio della società farmaceutica della Gran Bretagna che ha rinvenuto, oltre a Lattucopicrina e la Lattucina, altre molecole con blando potere sedativo contenute tutte nel lattucario. È quindi un alimento particolarmente adatto ad essere consumato nei pasti serali da tutte quelle persone (bambini soprattutto) nervose, agitate o magari con difficoltà ad addormentarsi. A tal fine, oltre a consumarla cruda, è possibile prepararsi un decotto facendo bollire per 5 minuti mezzo ceppo di lattuga in ¼ di litro di acqua. Da bere subito dopo aver lasciato intiepidire il liquido e averlo colato.

 

Calorie e valori nutrizionali della lattuga

100 g di lattuga contengono 15 kcal.

Inoltre, per 100 g di prodotto crudo abbiamo:

  • Lipidi 0,2 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 28 mg
  • Potassio 194 mg
  • Glucidi 2,9 g
  • Fibra alimentare 1,5 g
  • Zucchero 0,8 g
  • Proteine 1,4 g
  • Vitamina A 7.405 IU
  • Vitamina C 9,2 mg
  • Calcio 36 mg
  • Ferro 0,9 mg
  • Magnesio 13 mg

 

Lattuga, alleata di

Gli effetti positivi della lattuga sono numerosi.

  • ALLEATA DELL’APPARATO DIGERENTE per il suo ottimo contenuto di fibra (1,5 g per 100g di lattuga) e dal tipo di fibra (inulina, costituita da catene di fruttosio) che rende la lattuga particolarmente digeribile. Questo oligosaccaride di riserva, inoltre, svolge una “azione prebiotica” perché, come alleato del sistema digerente, riduce la produzione di gas intestinale grazie alla sua capacità di diminuire la carica di batteri nocivi e di aumentare la percentuale di Bifidobatteri (batteri alleati).
  • ALLEATA DI TUTTO IL CORPO per il suo buon contenuto di sali minerali (ferro, calcio, fosforo, rame, sodio e potassio) e vitamine A e vitamina C raccomandati quando l’organismo necessita di un supplemento di questi micronutrienti.
  • ALLEATA DEL SISTEMA CIRCOLATORIO essendo provvista di una particolare molecola, la glucochina, che rende quest’alimento particolarmente adatto ai soggetti diabetici poiché ha un effetto ipoglicemizzante (abbassa il livello di glucosio nel sangue).
  • ALLEATA DELLA FORMA FISICA con sole 15 kcal ogni 100g. La sua composizione con grassi quasi del tutto assenti e carboidrati complessi rappresentati dalla fibra non digeribile, la rende particolarmente indicata per chi è in situazione di sovrappeso.

 

Lattuga, come sceglierla

Occorre specificare che la lattuga si arricchisce, durante la crescita, di sostanze azotate (nitrati, soprattutto il nitrato di nichel) che derivano da una concimazione eccessiva.

È consigliabile, dunque, comprare della lattuga che cresce su terreni poco o per nulla contaminati come quelli provenienti da un’agricoltura biologica o da una biodinamica, che cresce in campo e non in serra o che è stata raccolta a fine giornata dal momento che la luce del sole tende a ridurre la concentrazione dei nitrati nelle foglie.

Il problema è che i nitrati, nel corpo umano, unendosi con le ammine danno origine a composti tossici (le nitrosammine), potenzialmente cancerogene. Avere come buona abitudine quella di lavare accuratamente il prodotto, magari con bicarbonato che ha funzione di allontanare le sostanze chimiche inquinanti, può essere un accorgimento che riduce tale contaminazione.

 

La lattuga: una buona insalata rinfrescante

Lattuga

 

Curiosità sulla lattuga

  • I Pitagorici, con allusione all'azione sedativa a livello dell'apparato genitale, chiamavano la lattuga "la pianta degli eunuchi";
  • Dioscoride consigliava il lattucario per smorzare la lussuria.
  • «E Linneo, in prova della sua azione anafrodisiaca cita un ricco inglese, il quale afflittissimo per non avere figli, poté solo diventare padre, sì tosto che, per consiglio del medico, abbandonò la lattuca di cui faceva un vero abuso. E noi facilmente crediamo che, sostituendo a cena una costoletta ed una bistecca di manzo all'insalata, i lombi possano acquistare più virile energia» (Scotti, 1872).

 

VEDI ANCHE

La lattuga tra le piantine per l'orto del balcone

 

Altri articoli sulla lattuga:

>  La lattuga tra i cibi contro il mal di testa

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy