Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

COSMETICI NATURALI

Pelle secca, cosmesi naturale

La pelle secca si presenta poco elastica, sottile e con rughe. Nella cosmesi naturale esistono diversi rimedi e accorgimenti per prendersene cura. Scopriamoli meglio. 

>  1. Cause della pelle secca

>  2. I diversi tipi di pelle secca

>  3. Quali sono i cosmetici per la pelle secca

Pelle secca

 

Cause della pelle secca

La pelle secca tende a disidratarsi facilmente e dopo la detersione “tira”, soprattutto a contatto con l’acqua. L’acqua è strettamente legata alle proteine o associata ai lipidi situati tra le cellule epidermiche; la carenza di grassi oltre ad essere la causa di una minor presenza di acqua, ne favorisce anche l’evaporazione.

Le principali cause di secchezza cutanea dipendono da una scarsa quantità di grassi da imputare a un’influenza endocrina di natura ormonale, dall'asportazione del film idrolipidico con la detersione e dall'assunzione di farmaci. La pelle secca è particolarmente delicata e sensibile perché priva di una adeguata barriera di protezione.Se non viene protetta, lo strato corneo si sfalda e la pelle si screpola.

In caso di pelle secca è utile preferire detergenti naturali fluidi per meglio diluire gli agenti sgrassanti rendendoli meno aggressivi, mentre dopo la pulizia occorre idratare con sostanze grasse o igroscopiche quali l’acido ialuronico, il collagene e l’elastina di origine vegetale.

Sono da evitare l'alcool, che disidrata e le sostanze troppo acide o troppo alcaline, che potrebbero causare prurito e irritazione.

 

Vari tipi di pelle secca

La pelle secca può essere alipidica o disidratata. A causa della ridotta secrezione da parte delle ghiandole sebacee, la pelle alipidica presenta un basso contenuto di grassi nel suo film idrolipidico, che svolge in modo inadeguato la sua funzione di barriera contro la perdita d'acqua dagli strati più profondi.

Questo tipo di pelle è rara e può dipendere da fattori costituzionali e ereditari o dalla diminuzione dell'attività delle ghiandole sebacee che si verifica a partire dalla menopausa.

L'attività delle ghiandole sebacee può essere inibita anche da farmaci antiandrogeni, da alcuni diuretici e dai derivati della Vitamina A.

La pelle secca disidratata è invece una pelle che contiene poca acqua a livello superficiale o nel derma, dove le cellule trattengono meno liquidi di quanto dovrebbero. Nel derma sono infatti presenti i fibroblasti (che producono collagene e elastina) e la sostanza fondamentale; questa è simile a un gel composto il cui componente più noto è l'acido ialuronico.

La sostanza fondamentale dà plasticità e turgore ai tessuti ed è in parte responsabile dell'idratazione profonda della pelle, poiché è una sostanza idrofila in grado di legarsi con l'acqua e trattenerla. Quando l'attività dei fibroblasti diminuisce, la pelle può apparire disidratata, poco tonica e poco elastica.

La diminuzione dell'attività dei fibroblasti può dipendere dall'età, poiché l'attività ghiandolare diminuisce nel tempo, oppure essere causata da fattori costituzionali che danno luogo a un invecchiamento prematuro dei fibroblasti, o ancora da un malfunzionamento del fegato, dei reni o della tiroide.

Se la secchezza è superficiale e non ha luogo nel derma, i rimedi e i trattamenti hanno più probabilità di successo e le cause possono essere anche ambientali, e la pelle può risultare secca per mancanza di umidità nell'aria (ad esempio negli ambienti riscaldati), per il troppo freddo e per il vento, che aumenta l'evaporazione dell'acqua.

L'alimentazione svolge poi per la pelle un ruolo fondamentale: in caso di pelle secca è molto importante idratare dall'interno l'organismo, assumendo acqua, frutta e verdura, ma anche proteine, poiché alcuni aminoacidi prendono parte alla formazione del collagene e del film idrolipidico della pelle.

 

Puoi approfondire gli integratori naturali alimentari per la salute della pelle

Integratori naturali per la pelle

 

Quali sono i cosmetici per la pelle secca

I saponi, i detergenti aggressivi e i solventi disidratano la pelle e asportano in tutto o in parte il film idrolipidico presente sullo strato corneo. Pertanto, in caso di pelle secca non si dovrebbero utilizzare saponi e syndets (saponi-non saponi); la detersione per la pulizia del viso andrebbe effettuata con emulsioni detergenti poco sgrassanti e a pH fisiologico. Andrebbero evitati anche i tonici alcolici e i lavaggi non devono essere troppo frequenti.

Se la pelle tende a squamarsi è possibile effettuare delle esfoliazioni leggere che rendano la pelle più uniforme e liscia e meglio recettiva riguardo ai prodotti idratanti, nutrienti e rigeneranti.

La crema da applicare dopo la pulizia del viso ha lo scopo di ricostruire e reintegrare il film idrolipidico dello strato corneo pertanto dovrà contenere acqua, sostanze idratanti, aminoacidi, vitamine, oli vegetali e grassi sebosimili in grado di trasportare i principi attivi nell'epidermide e creare una barriera che rallenti l'evaporazione l'acqua.

Risultano utili anche maschere idratanti a base di acido ialuronico, collagene e mucillagini.

Agendo su più fronti per contrastare la secchezza cutanea e scegliendo prodotti cosmetici idonei alla propria pelle è possibile ottenere dei significativi miglioramenti e avere una pelle più tonica, elastica e sana.

 

VEDI ANCHE

Mai più pelle secca con l’acido ialuronico

 

Altri articoli sulla pelle secca:

>  I rimedi naturali per la pelle secca

>  Proteggere la pelle dal freddo con i rimedi naturali

Per la pelle secca e irritata, ecco 3 oli vegetali in aiuto

Pelle secca, 3 ricette con oli essenziali

Come idratare la pelle in estate

>  Come fare in casa le creme antirughe naturali

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy