Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I BENEFICI DELLA PITTURA

Abbiamo selezionato 8 tra gli innumerevoli benefici che traiamo dal dipingere e dal disegnare. La pittura non è solo comunicazione verso l'esterno ma anche comunicazione tra le diverse parti di sé. Tutto un mondo da esplorare.

Senza dover scomodare l’art therapy, una vera e propria forma psicoterapica per incoraggiare e supportare l’espressione di sé, la pittura e il disegno portano indubbiamente dei benefici effettivi nella vita di chi li pratica e di chi anche solo tenta di apprenderne le tecniche.

In fondo sono arti semplici, alla portata di tutti sia fisicamente che economicamente, e sono molto piacevoli, uno strumento attraverso il quale ci si esprime e ci si proietta all’esterno.

In fondo basta solo un album da disegno, una matita o un pennello con qualche colore per cominciare. Sia che si tratti di una passione consolidata che si traduce in ore e ore di esercizi, oppure che si tratti di un semplice hobby a scappatempo, i benefici per la psiche e la salute rimangono gli stessi. Osserviamoli.

 

I benefici della pittura: sviluppare la creatività

Non c’è bisogno di spiegare quanto l’immaginazione e la creatività siano coinvolte in questa arte. Anche nel caso del più realistico dei ritratti, queste funzioni psichiche sono sempre a lavoro, coinvolte nell’esercizio.

Ciò è ancora più vero nel caso in cui si decida di ritrarre le proprie emozioni, i propri stati d’animo, piuttosto che soggetti reali. Ogni volta che ci sforziamo di trovare nuovi espedienti tecnici o artistici per esprimersi, il cervello crea nuove connessioni, sviluppa la creatività, affina i network di neuroni che connettono l’encefalo con le altre parti del corpo, in questo caso le mani.

 

Leggi anche L'arteterapia in ospedale >>

 

I benefici della pittura: migliorare la memoria

La memoria, specie quella visiva, gode di grandi benefici grazie alla pittura e al disegno. Ciò è stato sperimentato e documentato in ricerche scientifiche con pazienti malati di Alzheimer. L’abilità di richiamare alla mente la cosiddetta memoria fotografica si raffina enormemente.

Richiamare il passato è anche un espediente per estraniarsi dal presente, ed ecco perchè queste arti possono essere terapautiche per le persone che soffrono disagi psichici o fisici temporanei.

 

I benefici della pittura: migliorare la comunicazione interpersonale

Quando parliamo di pittura parliamo di espressione, ed espressione significa comunicazione. Imparando ad esprimerci, scopriamo collateralmente quanto profondi possano essere i significati dietro un tentativo di espressione, pertanto saremo più pazienti e comprensivi con i tentativi di espressione altrui, cercando di interpretare gli altri prima di emettere giudizi frettolosi.

La pittura inoltre è in grado di esprimere emozioni che non si riesce a esprimere a parole, aiutandoci ad esplorarle e a relazionarcisi.

 

I benefici della pittura: funzione antistress

Uno dei principali ed immediati benefici che traiamo dalla pittura è senz’altro la sua azione contro lo stress: le emozioni sono libere di esprimersi per un canale preferenziale che non rischia di urtare gli altri o di essere frainteso. Leggendo i sondaggi scopriamo che la maggior parte delle persone che pratica la pittura concorda su questo beneficio e lo sperimenta regolarmente.

 

I benefici della pittura: rilasciare le emozioni nascoste

Esprimere emozioni, significa anche scavare alla ricerca delle emozioni archetipe, quelle fondanti e più nascoste dalla coscienza di facciata.

Secondo i ricercatori esiste una ideale fase delle onde cerebrali denominate fase alfa, in cui mentre il corpo è immerso consapevolmente in un’attività, il resto della coscienza subconscia è libera di esprimersi.

E’ cio che accade anche con la preghiera e la meditazione. Questi processi sciolgono nodi, liberano le energie interiori e rivitalizzano la personalità, talvolta guarendola da disagi cronici, motivo per cui la pittura è particolarmente indicate per chi ha vissuto esperienze traumatiche.

 

I benefici della pittura: sviluppo dell’intelligenza emotiva

Tutta questa pratica gomito a gomito con le nostre emozioni raffinerà il nostro modo di riconoscerle, il modo di esprimerle e il modo di reggerne l’urto.

Questo produce stabilità emotiva e temperamentale. Padroneggiare le emozioni non significa reprimerle, è questo che si impara esercitandosi ad esprimerle con la pittura.

 

I benefici della pittura: miglioramento dei sensi

Migliorare le connessioni cerebrali significa anche un miglioramento dei sensi. Il cervello tiene impegnati gli organi recettori con continue comunicazioni neuronali, pertanto i sensi sono più estesi, scattanti, prestanti. Come ogni muscolo del corpo anche i sensi possono essere allenati.

 

I benefici della pittura: miglioramento della mobilità

Precisione nei dettagli, sicurezza nel tratto, accuratezza nel dosare colori ed inchiostri, una presa sicura degli strumenti, l’attenzione a non compromettere il lavoro con movimenti maldestri e superflui, dosare colori e tratti in accord alle emozioni… come vedete il lavoro interiore modifica la mobilità esteriore e il padroneggiare la tecnica della mobilità ci permette di sviluppare autostima e self control.

 

Leggi anche Diventare arteterapeuta, arrivare dove non riesce la parola >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: