Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

TRA CROMOTERAPIA E CHAKRA, ESPLODONO LE PROPRIETÀ DEL BLU

I fiori blu di Queneau, il puro pigmento blu realizzato da Yves Klein, i puffi, la famosa laguna del film di Randal Kleiser. Di più: il mare, il cielo. Un tuffo nelle proprietà del blu, tra cromoterapia e il significato dei sette chakra

Intenso, profondo, distensivo, metafisico, spirituale,  trascendente. Tanti aggettivi per un colore denso di proprietà: il blu. E' il colore associato alla meditazione, allo spazio interiore, al pensiero, al riposo, all'armonia. Nell'iconografia simboleggia il sacro, lo ieratico: la Madonna, il Cristo, gli angeli e i santi vengono ritratti con mantelli o tuniche azzurre. Tra cromoterapia e significato dei sette chakra, scopriamo i diversi significati del blu.

 

Il blu secondo la cromoterapia

La cromoterapia individua il blu come il colore rilassante per antonomasia. Essendo un colore molto freddo, astringente, induce a una forte concentrazione mentale, distende il sistema nervoso, allevia l'ansia, ha un effetto calmante ed è util eper curare casi di iperemotività, psoriasi, orticaria, eczemi. Inoltre il blu è considerato un grande purificatore del sangue e ha una spiccata azione sulla mente.

Combinando moda e cromoterapia, potete facilmente dedurre che, se vi piace vestire di blu, vuol dire che cercate di mantenere un profondo legame con il femminile e coltivate l'attitudine all'armonia. La persona che si veste di blu infonde negli altri un senso di sicurezza e trasmette fiducia nel futuro.

Portare le proprietà del blu a tavola vuol dire consumare alimenti come ribes, more, prugne, radicchio, mirtillo, frutti di bosco, tutti amici della vista, dei capillari sanguigni e degli organi deputati alle funzioni urinarie. Questi cibi agiscono positivamente in caso di cellulite e svolgono un'azione protettiva generica sul corpo, difendendolo da patologie cardiovascolari e tumori.

 

Al blu il suo chakra

Secondo la mappa dei chakra, il blu corrisponde al colore dell'anima ed è associato al secondo chakra, Swadhistana (sacro), che si trova nella regione pubica e copre organi come la vescica, i testicoli, le ovaie, i reni, e alle gonadi per quanto riguarda le ghiandole endocrine. Qui si trovano le emozioni a partire dalle quali l'essere umano orienta le proprie scelte. L'elemento associato è l'acqua, collegato alle simbologie di vita (intesa come morte e nascita), nutrimento, eternità, inconscio, immaginazione.

 

Lavorare con lo yoga o la meditazione per pulire il chakra collegato alle proprietà del blu significa, a livello spirituale, accentuare fluidità, fiducia sessuale, accettazione, mentre a livello anatomico vuol dire aprire le articolazioni sottili, agire sui fianchi e sulla stabilità totale.

 

Immagine | Kuore

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: