Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

STORIA E SVILUPPO DEL METODO ONE BRAIN - KINESIOLOGIA EMOZIONALE

Nascita e sviluppo del metodo One Brain, fondatori, scopi e obiettivi, emozioni nel corpo, defusione

Fra le varie evoluzioni che ha avuto la Kinesiologia nel corso della sua storia  , fondamentale e apportatrice di grandi novità, è quella che nasce nel 1976 grazie a GORDON STOKES e DANIEL WHITESIDE   che fondano la " Three in One Concepts " . Per distinguere il lavoro innovativo di Stokes e Whiteside rispetto alle altre branchie della kinesiologia , si potrebbe dire con una semplice battuta "... che il metodo ONE BRAIN testa EMOZIONI e non muscoli... " .

Parlare di emozioni richiederebbe moltissimo tempo, ma alcune informazioni veloci  possono farci comprendere il percorso seguito dai fondatori del metodo .

1) L’EMOZIONE E’ UNA REAZIONE AUTOMATICA, IMMEDIATA, ISTINTUALE, NON MEDIATA, DI FRONTE AD UN EVENTO, INTERNO O ESTERNO che ci troviamo a vivere o a cui assistiamo e che mette in moto meccanismi mentali basati sulla memoria di esperienze precedenti

2) L’EMOZIONE SI ESPRIME SEMPRE NEL CORPO E ATTRAVERSO IL CORPO. Potremmo dire che le emozioni trovano nel nostro corpo un palcoscenico sul quale esibirsi sino ad essere responsabili  anche della formazione di eventuali posture fisiche. Inoltre a livello neurologico, quando viviamo intensamente un'emozionevengono attivate le aree dedite alla memoria e alla elaborazione simbolica dell’informazione pervenuta.

E' grazie a questi presupposti che Stokes e Whiteside pensano di poter arrivare , utilizzando il test muscolare, ad affrontare le origini dei disagi emozionali presenti in ognuno di noi e a sciogliere (in termini tecnici " defondere ") l'emozione vissuta dall'avvenimento che l'ha provocata . Infatti ,una emozione non elaborata fa sì che , nella vita presente , all'interno di una determinata tematica ,  possano riproporsi continuamente gli stessi esiti di sempre , quelli che ci accompagnano da tutta una vita . Ciò è dovuto alla scelta fatta allora (facilmente da bambini)  quando sotto pressione ed incapaci di comprendere con oggettività il flusso degli accadimenti , abbiamo vissuto e percepito in modo totalmente errato quanto ci stava accadendo.

Stokes e Whiteside creano il percorso di una seduta One Brain con lo scopo di permettere alle persone di guardare in modo più distaccato e sincero l'origine del proprio disagio e di avere l'opportunita di fare una " NUOVA SCELTA " proprio nel momento in cui  lo stress, che da sempre accompagna quella tematica, viene fatto scendere a zero grazie ai procedimenti utilizzati durante la seduta stessa .

 

E' importante sapere che STOKES E WHITESIDE iniziano la loro esperienza occupandosi di bambini con problemi di apprendimento cui gli approcci convenzionali non avevano sortito effetti positivi di alcun genere . I I risultati positivi raggiunti dal metodo in questo specifico campo, permisero ai suoi fondatori di prendere in considerazione l'idea di indirizzarlo agli adulti con qualsivoglia forma di disagio emozionale, ottenendo lo stesso medesimo successo.

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: