Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

UN INTEGRATORE ALIMENTARE INTERESSANTE PER IL TRATTAMENTO DEGLI ACUFENI E DELLE DISFUNZIONI DEL MICROCIRCOLO

Esiste da poco in commercio una combinazione innovativa di principi attivi documentati scientificamente: - l'estratto di Gingko biloba titolato, - l'acido alfa-lipoico, - il trans-resveratrolo. Questi agiscono in sinergia nel trattamento degli acufeni e delle disfunzioni del microcircolo.

L'acufene è un disturbo uditivo dovuto alla percezione, più spesso soggettiva, di ronzii, rumori, suoni, fischi e sibili. La sua eziologia non è ancora molto chiara, ma probabilmente è di origine multifattoriale. Infatti, alla base del disturbo si possono considerare:

  • Cause di origine nervosa (lesioni del nervo acustico o della chiocciola);
  • Cause di origine vascolare (disfunzioni del microcircolo);
  • Formazione di radicali liberi dell'ossigeno (infiammazione e processi degenerativi cronici).

I prodotti presenti sul mercato rispondono al problema specifico con formulazioni contenenti:

  • Estratto di Gingko biloba, che migliora il microcircolo;
  • Vitamine del gruppo B, che conferiscono neuroprotezione;
  • Fosfolipidi, che conferiscono anch'essi neuroprotezione;
  • Antiossidanti, che inibiscono la produzione di radicali liberi dell'ossigeno.

Recentemente è uscita in commercio una combinazione innovativa di tre principi attivi documentati scientificamente:

Il Gingko biloba è un'antichissima pianta cinese dalle cui foglie si ottengono importanti principi attivi. Il suo estratto è titolato al 24% in flavonoidi e al 6% in terpeni, e contiene polifenoli. Queste sostanze sono attive sulla circolazione sanguigna, soprattutto sul microcircolo. I bioflavonoidi del Gingko biloba sono in grado di:

  • Ridurre la permeabilità capillare,
  • Aumentare il tono e la resistenza delle pareti vascolari,
  • Esplicare azione antiradicalica.

L'attività sul sistema vascolare periferico del Gingko biloba è ampiamente documentata dalla Letteratura scientifica. L'acido alfa-lipoico (o acido tioctico) è un costituente del nostro organismo che funge da cofattore enzimatico in numerosi processi metabolici: conversione del glucosio, degli acidi grassi e di altre fonti energetiche. Si tratta di una molecola naturalmente presente nel nostro organismo ad azione antiossidante e con capacità di diffondersi a livello cellulare sia nella fase acquosa (citoplasmatica) che nella fase lipidica (membrane cellulari). Grazie a questa particolare caratteristica, l'acido tioctico protegge l'organismo sia dai radicali liberi intracellulari che dai radicali liberi esterni alla cellula. Inoltre, la capacità di rigenerare nell'organismo altri antiossidanti, quali la vitamina C (acido ascorbico), la vitamina E (tocoferolo) e il glutatione, favorisce la protezione dei danni provocati dai processi ossidativi alle membrane cellulari, in particolare a carico del sistema nervoso.

6337

 

Quindi, volendo riassumere le azioni dell'acido alfa-lipoico, possiamo dire che esso riveste un ruolo importante nella protezione delle strutture nervose dai processi degenerativi, in quanto:

  • Limita i danni da radicali liberi dell'ossigeno, preservando la funzionalità nervosa da una progressiva alterazione strutturale,
  • Migliora la velocità della conduzione nervosa, ottimizzando la capacità funzionale dei nervi,
  • Esercita un'azione normalizzante nei confronti della sensibilità nervosa, riducendo in tal modo sia il dolore che il torpore.

Il trans-resveratrolo è una sostanza di origine naturale appartenente alla famiglia dei polifenoli, sostanze particolarmente attive nella protezione del microcircolo dai danni provocati dalla formazione di radicali liberi dell'ossigeno.

Ha suscitato grande interese clinico grazie alla sua elevata capacità antiossidante. Altre importanti funzioni di cui è dotato sono:

  • Capacità anti-infiammatoria,
  • Inibizione dell'aggregazione piastrinica,
  • Prevenzione della formazione di placche ateromasiche.

Questi tre principi attivi (il Gingko biloba, l'acido alfa-lipoico ed il trans-resveratrolo) agiscono in sinergia nel trattamento degli acufeni e delle alterazioni funzionali del microcircolo, in quanto:

  • Il Gingko biloba migliora la capacità emoreologica, inibisce l'attivazione piastrinica, ha azione neuroprotettiva, è un antiossidante e stabilizzatore di membrana, migliora la circolazione arteriosa (nella malattia di Alzheimer, nall'arteriopatia obliterante periferica, nel fenomeno di Raynaud);
  • L'acido alfa-lipoico è un cofattore enzimatico nel ciclo di Krebs, è un antiossidante, migliora la funzione mitocondriale e la produzione di energia, incrementa il consumo glucidico e riduce l'insulino-resistenza, migliora la conduzione nervosa;
  • Il trans-resveratrolo inibisce la produzione degli eicosanoidi (leucotrieni, prostaglandine e trombossani), inibisce l'attivazione piastrinica, ha una potente azione antiossidante, riduce la formazione di perossidi LDL e blocca la proliferazione delle cellule vascolari intraluminali.

 

Anche quest'integratore, come tutti gli integratori alimentari, non va inteso come sostituto di una dieta variata ed equilibrata e di un sano stile di vita. Chi è in terapia con farmaci anticoagulanti (es. warfarin) o antiaggreganti piastrinici (es. acido acetilsalicilico) deve consultare il medico prima di assumere il prodotto. L'operatore sanitario ridurrà in tal caso la posologia e monitorerà il suo paziente.

Il prodotto è sconsigliato in gravidanza e durante l'allattamento.

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: