Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Ritiri e Residenziali Belluno

IN ARMONIA TRA YOGA ED AYURVEDA

Dal 21/07/2016 al 23/07/2016

Indirizzo: Passo Valles

Email contatto: info_flowyoga@yahoo.com

Web: http://www.indolomites.com/#!baita-del-gigio-piccol/h8p0d

Di Maria Paula Medina, Istruttore di Hatha Yoga Terapeutico in Ayurveda

Costo: € 190,00

Date e orari

ritrovo venerdi 21 alle 17.00 nel parcheggio a Molino fino alla domenica 23 alle 15.00

A chi si rivolge

Tutti le persone che cercano un weekend in montagna che vogliono la pratica yoga, camminate, alimentazione, spezie adatte alle costituzioni Pitta, Vata, Kapha

Insegnanti e relatori

LAURA FANTOZZI : Insegante Yoga, educatrice ed operatrice craniosacrale, si dedica alla diffusione dello yoga sottile, della yogaterapia, dello yoga adattato per disabilità e delle basi di ayurveda e di meditazione. Stili di vita sostenibili e il contatto con la natura e le piante officinali sono altri centri di impegno ed interesse. Ha pubblicato due libri, Auto-trattamento tra Yoga e Cranio sacrale e A sud di casa, l’Africa delle donne. YANI—Associazione nazionale insegnanti Yoga italia ACSI ITALIA—Associazione Nazionale craniosacrale Italia PAULA MEDINA—Istruttore di HathaYoga Terapeutico e socio del IYT Integrative Yoga Therapy e Mindful Yoga Therapy. Dal 2016 è anche istruttore diYoga per Bambini con Metodo Balyayoga. Negli anni si è concentrata particolarmente sullo Yoga Vinyasa a diffondere la pratica dello Yoga all’aperto, a contatto con la natura e con una la sana alimentazione; si dedica inoltre ad attività eco-creative di crescita personale con adulti e bambini. Tutto questo cercando un’etica di vita sincera con l’ambiente

Descrizione e Programma

In armonia tra yoga ed ayurveda

Circondati dalla meravigliosa natura dolomitica, comprenderemo assieme come la pratica delle asana e del respiro si possa adattare ai dosha, impareremo a conoscere ed utilizzare spezie ed erbe spontanee per bilanciare pitta vata e kapha, ci immergeremo in momenti di meditazione ed ascolto per fare spazio al nostro vero Sé.
Sarà un'occasione per imparare a conoscere le basi dell'ayurveda attraverso semplici pratiche itegrabili nella vita di ogni giorno, partendo dall'alimentazione e dalle spezie, di cui conosceremo le caratteristiche principali, preparando anche dei mix di spezie (churna) adatti ai vari dosha, che utilizzeremo poi per le nostre stesse pietanze. Scopriremo inoltre come arricchire gli oli base da massaggio con erbe aromatiche o spezie, e come auto-massaggiarci in base al nostro dosha di appartenenza. Conosceremo i tipi di movimento e respiro che possono dare stabilità, oppure riscaldare, o ancora rinfrescare, così come alcune sequenze di asana, mudra e pranayama adatti a pitta, vata e kahpa. Ci dedicheremo momenti di cammino ed ascolto tra i prati ed i boschi del Valles.

DOVE

Questo progetto nasce del amore per la nostra terra, basato sulla solidarietà di un grupo di persone che credono in un turismo sincero. Eco-sostenibile, basato sul rispetto del ambiente, la riconessione con la natura, la crescita della persona a 360 gradi: corpo- mente- spiritò. La Casera Caviazza offre una calorosa ospitalità a ritiri e weekend residenziali di yoga, meditazione, danza, psicoterapia e scrittura creativa. Che cercano contatto con la natura, una cucina consapevole e una sistemazione semplice.

La Casera Caviazza (1887 m) fa parte della “Malga Caviazza” che ancora viene utilizzata per il pascolo estivo degli animali dell’Azienda Agrituristica “Busa dei Sbrase” di Taibon. Immersa nei prati della Val Biois, è un edificio in legno e muratura che porta impressi i segni del tempo, la storia dell’architettura alpina, la testimonianza di intere saghe famigliari. Ristrutturata e impreziosita con passione dalla famiglia De Toffol. La casera ci offre il semplice confort necessario, per renderla abitabili e dotata di riscaldamento per l’utilizzo annuale. Offre un stanzone con 10 letti singole dotati di piumino, una stanza con due letti, uno spazio con un gran tavolone con un piccolo caminetto, la cucina e un bagno con doccia. Abbiamo a disposizione una pedana in legno larice, con una bellissima visuale della Civeta, il gruppo del Focobon e il Mulaz. Gli alberi utilizzati per la costruzione della pedana sono stati tagliati nel posto e sono stati riportati. Un utilizzo sostenibile di quello che il posto ci offre. Anche abbiamo a disposizione uno spazio coperto sotto una tettoia in caso di brutto tempo.I pasti sono vegetariani o vegani, con una larga prevalenza di prodotti locali. Particolari necessità di dieta, come intolleranze o allergie, possono essere soddisfatte. La cucina è molto curata, gustosa, di ricette dellla tradizione e rivisitazioni con una particolare attenzione all'equilibrio dei pasti.

Questo progetto nasce del amore per la nostra terra, basato sulla solidarietà di un grupo di persone che credono in un turismo sincero. Eco-sostenibile, basato sul rispetto del ambiente, la riconessione con la natura, la crescita della persona a 360 gradi: corpo- mente- spiritò. La Casera Caviazza offre una calorosa ospitalità a ritiri e weekend residenziali di yoga, meditazione, danza, psicoterapia e scrittura creativa. Che cercano contatto con la natura, una cucina consapevole e una sistemazione semplice.
La Casera Caviazza (1887 m) fa parte della “Malga Caviazza” che ancora viene utilizzata per il pascolo estivo degli animali dell’Azienda Agrituristica “Busa dei Sbrase” di Taibon. Immersa nei prati della Val Biois, è un edificio in legno e muratura che porta impressi i segni del tempo, la storia dell’architettura alpina, la testimonianza di intere saghe famigliari. Ristrutturata e impreziosita con passione dalla famiglia De Toffol. La casera ci offre il semplice confort necessario, per renderla abitabili e dotata di riscaldamento per l’utilizzo annuale. Offre un stanzone con 10 letti singole dotati di piumino, una stanza con due letti, uno spazio con un gran tavolone con un piccolo caminetto, la cucina e un bagno con doccia. Abbiamo a disposizione una pedana in legno larice, con una bellissima visuale della Civeta, il gruppo del Focobon e il Mulaz. Gli alberi utilizzati per la costruzione della pedana sono stati tagliati nel posto e sono stati riportati. Un utilizzo sostenibile di quello che il posto ci offre. Anche abbiamo a disposizione uno spazio coperto sotto una tettoia in caso di brutto tempo.I pasti sono vegetariani o vegani, con una larga prevalenza di prodotti locali. Particolari necessità di dieta, come intolleranze o allergie, possono essere soddisfatte. La cucina è molto curata, gustosa, di ricette dellla tradizione e rivisitazioni con una particolare attenzione all'equilibrio dei pasti.
 

COME ARRIVARE
La Casera Caviazza (1887 m) si trova nell’omonima località nella valle di Valles, che da Falcade conduce al Passo Valles, con una suggestiva vista sul Monte Mulaz, sulle cime del Focobon e sulle Pale di San Lucano. Non lontani si trovano gli impianti di risalita di Falcade e il Rifugio Le Buse.In treno: fino la stazione Belluno dove si trova anche la stazione di bus, prendere l'autobus fino a Falcade e li andiamo a prendervi-In macchina: da Belluno- Agordo- Falcade proseguendo verso nord in 48 km. o da Bolzano verso Moena- Passo San Pelegrino, e dopo direzione al paese Molino. Punto di ritrovo il parcheggio degli impinanti di risalita di Molino entro le 16.30 Si può prendere la funivia (non inclusa nel prezzo) e in 15 minuti si arriva alla Casera. Ho con un servizio naveta fino al Passo Valles, e dopo iniziamo a caminare per la strada sterrata fino la casera (20/30 minuti)
In alternativa è possibile raggiungere la casera dal Rifufgio Le Buse (1890 m), utilizzando la seggiovia sia nella stagione estiva che in quella invernale.