Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

COME SCEGLIERE E SOMMINISTRARE I FIORI PER I BAMBINI

Intraprendiamo un breve percorso di conoscenza dei Fiori di Bach per i bambini che possono venire incontro ridando quel benessere che in alcuni momenti può venire a mancare. (Prima parte)

I fiori di Bach

I fiori di Bach sono piante dall’aspetto modesto, crescono e vengono raccolte in luoghi non contaminati e allo stato selvaggio, sono atossiche e non provocano allergie. Sono piante che se coltivate perdono ogni proprietà guaritrice.

Ricordiamo che quando l’uomo apparve sul pianeta, le piante erano in una fase di sviluppo evoluzionistico già molto avanzato, quasi perfetto. La Floriterapia è un metodo terapeutico naturale. E trova oggi sempre maggiori sostenitori della medicina umanistica psicosomatica e della guarigione olistica.

Si è però visto che oggi non tutti sono in grado di capire e di accettare la semplicità e la grandezza del pensiero di Bach, secondo cui agisce a livello di sottili vibrazioni, direttamente sul sistema energetico dell’uomo.

Secondo Bach, qualunque malattia dall’insonnia all’artrosi cervicale, dalla balbuzie alla cistite è sempre la concretizzazione di un atteggiamento mentale.  

 

Scelta dei fiori nei neonati

Può sembrare strano ma proprio nel neonato è molto semplice la scelta dei fiori. Ovviamente dopo aver ascoltato la mamma, la terapeuta si fa un'idea di quali fiori sono necessari, ma non basta, quindi si poggia nella culla o carrozzina del bimbo la boccetta del fiore scelto e si aspetta la reazione, nel giro di pochi minuti vedremo che il bimbo sorride sereno oppure strilla, piange, si agita, ecco nel primo caso il fiore va benissimo mentre negli altri 3 qualcosa non va, vorrà dire che faremo un'altra prova con un fiore diverso perché magari quello che abbiamo pensato non è adatto in quel momento.

Questa è una delle prove più semplici ma molto utile almeno per me. Altra prova potrebbe essere quella di spruzzare sul cuscino il prodotto scelto e in base alla reazioni del neonato si decide. Si, è proprio il bimbo a darci la conferma della scelta.

Generalmente comunque le emozioni negative del bimbo sono lo specchio della madre per cui si valuta anche il caso di consigliare un cocktail alla madre in base al colloquio che si è effettuato per il bimbo.

 

Somministrazione

La somministrazione dei fiori può essere fatta in vari modi: nel latte se usa latte artificiale, passato sulla fronte, inserito nell’olio quando si massaggia il proprio bimbo, se allattato al seno li prenderà la mamma e di conseguenza il bimbo attraverso il latte materno, spruzzati sul cuscino nella culla, nell’acqua del bagnetto si possono trovare varie soluzioni e i dosaggi sono uguali a quelli degli adulti.

 

Preparazione del cocktail

La preparazione base per i fiori di Bach è di ¼ di brandy e ¾ di acqua oligominerale o di fonte o solarizzata. Nei bimbi solitamente viene sostituito il brandy con l’aceto di mele che serve in ogni caso come conservante. E’ possibile nei casi in cui per motivi di religione la famiglia non usa alcool,in questo possiamo fare una preparazione solo con acqua, la differenza è che ha una durata soli di 20 giorni.

 

Immagine | Wikipedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: