Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I FIORI DI BACH PER LA CONCENTRAZIONE

La difficoltà di concentrazione spesso dipende da un accumulo di stress e stanchezza, ma a volte può essere dovuta a stati emozionali e atteggiamenti caratteriali, legati a mancanza d'interesse, e su cui si può intervenire con i Fiori di Bach

In floriterapia si utilizzano i Fiori di Bach per la concentrazione quando è necessario stimolare il cervello, e promuovere la sua funzione di memorizzazione delle informazioni, favorendo l'attenzione e la presenza mentale

Spesso stati di stress e stanchezza condizionano la resa della memoria e per questa ragione l'impiego di adattogeni vegetali influisce beneficamente sulla concentrazione e sulle funzioni cognitive

Quando invece la mancanza di concentrazione è dovuta a stati emozionali, come il disinteresse per il presente provocato eventi esterni o a squilibri caratteriali che inducono all’indifferenza, eccessiva superficialità, all’apatia e alla fuga dalla realtà. La mancanza di concentrazione può quindi essere considerata anche la manifestazione di disturbi che riguardano la sfera emotiva, su cui si può intervenire con l'uso dei rimedi floreali scoperti dal dott. Edward Bach.

 

Cosa è la concentrazione 

La concentrazione è lo stato mentale in cui l'intelletto usa la maggior parte delle sue abilità nell'assolvere un compito determinato. Quando la mente è concentrata su qualcosa gli altri stimoli vengono ignorati in proporzione all'intensità della concentrazione stessa. 

Tuttavia questa capacità mentale dipende dall'interesse che proviamo nei confronti di ciò a cui applichiamo la nostra attenzione: a tutti noi è capitato di non riuscire a concentrarsi durante una lezione scolastica, quando l'argomento trattato non destava la nostra partecipazione o non ci emozionava. 

La mancanza di interesse e di attenzione per le cose che ci accadono sono dunque alla base della difficoltà di concentrazione. Su questi stati emozionali agiscono i Fiori di Bach favorendo un contatto maggiore con la realtà a chi preferisce fuggire dal presente e ai suoi relativi problemi e mostra indifferenza; oppure stimolando la capacità di imparare e di osservazione, a chi si distrae per un'eccessiva superficialità.

La concentrazione è una abilità che permette all'uomo di vivere utilizzando nel modo migliore le sue possibilità. Chi è capace di concentrarsi è in grado di valutare tutti gli elementi di un problema e di arrivare con più facilità alla sua soluzione.

Colui che non è in grado di avere una mente attenta e ricettiva affronterà i problemi quotidiani con meno sicurezza e meno probabilità di riuscita.

 

Scopri anche le proprietà di Sundew, fiore australiano per la concentrazione

 

I fiori di Bach per la concentrazione

- Clematis: mancanza di concentrazione dovuta a indifferenza e fuga dalla realtà. Il rimedio è indicato a chi è poco presente in ciò che fa, perché vive come sospeso nel mondo fantasia, sentito come più sicuro rispetto alla realtà. Dimostra poco interesse per la vita e ha poche ambizioni, si accontenta di sognare il proprio successo con l'attenzione e la speranza spostate al futuro.

Secondo Bach, il rimedio è indicato "per i sognatori, per gli addormentati, per coloro che non sono mai completamente svegli, e non provano nessun interesse particolare verso la vita. Persone tranquille, non propriamente felici della loro condizione, e che vivono più nel futuro che nel presente, sperando sempre in tempi più felici, in cui potranno realizzare i loro ideali. Nella malattia, fanno pochi sforzi o addirittura nessuno, per guarire. In certi casi possono arrivare a desiderare la morte nella speranza di raggiungere una vita migliore, oppure di ritrovare, forse, una persona cara che hanno perduto".

Le persone che si trovano in questo stato emozionale sono esageratamente idealiste e romantiche; spesso i Clematis sono artisti con un potenziale creativo forte ma bloccato, che fanno innamorare con il loro fascino sognante (sguardo fisso ma lontano non vedono ciò che c'é intorno), e soffrire con loro distratta indifferenza.  Incapaci di provare vere emozioni perché lì dove vivono, fra le nuvole, nessuno degli affanni del mondo è davvero importante, reagendo con la stessa noncuranza a notizie positive e negative. 

Il rimedio riporta questi sognatori sulla Terra, nel presente, favorisce l'attenzione e la partecipazione alla vita, aiutando a concretizzare i sogni e realizzare in opere concrete la creatività. Si ritorna nel mondo reale quotidiano, e si scoprono gli stimoli e le profondità. La fantasia si stabilizza nei limiti della normalità.

Chestnut Bud: per la mancanza di concentrazione dovuta a superficialità e disattenzione. Il rimedio è indicato a chi ripete sempre gli stessi errori, per incapacità di imparare dall'esperienza. Sono persone intelligenti ma senza concentrazione e consapevolezza delle circostanze presenti.

Secondo Bach il rimedio è indicato "per quelli che non traggono pieno vantaggio dall'osservazione e dall'esperienza e che impiegano più tempo degli altri per apprendere le lezioni della vita. Mentre un'esperienza sarebbe già sufficiente per alcuni, per costoro ne sono necessarie parecchie prima che la lezione venga appresa. Sono dunque spiacevolmente sorpresi di rifare lo stesso errore in differenti occasioni, quando una volta sarebbe stato sufficiente, oppure quando l'osservazione degli altri avrebbe potuto risparmiare loro questi sbagli".

Le persone che si trovano in questo stato emozionale peccano di mancanza di volontà e di spirito di osservazione, hanno difficoltà nell'apprendimento e riflessi ritardati. Vivono le situazioni sempre distratti, di fretta, pigrizia, freddezza, svogliatezza. Trascurati ed estraniati, mancano di sincera partecipazione alle vicende della vita, le affrontano con poca attenzione e non ne colgono i contenuti. Superficiali e immaturi, passano da una situazione all'altra senza fermarsi a riflettere e a guardarsi dentro; hanno difficoltà a fare il bilancio delle situazioni, a trarre beneficio dalle esperienze passate. 

Il rimedio sviluppa l'apprendimento: apre gli occhi, mostrando che la fortuna o il destino non c'entrano con le nostre difficoltà nel lavoro, nella salute o nell'amore. Sviluppa la consapevolezza delle nostre azioni e aiuta a ricordare. Risveglia l'attenzione verso gli altri in modo da poter imparare da loro. Rinascono l'interesse, la concentrazione, la prontezza mentale. 

 

3 cibi che aiutano la concentrazione

 

Per approfondire:

> Cervello, disturbi e cure naturali

> Stanchezza, le cause e i rimedi naturali

> Ecco gli integratori per la memoria

Concentration, i fiori Australiani per lo studio

 

Immagine | Roger Blackwell

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: