Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

CURARE L’ANSIA CON I FIORI DI BACH

Alzi la mano chi non ha mai sofferto d’ansia: un esame, una persona o una situazione da affrontare, troppe responsabilità, pensieri o preoccupazioni. Alcuni fiori di Bach, lavorando internamente, e nello specifico a seconda della causa che scatena l'ansia, aiutano a ritrovare la serenità

Tanti sono i fattori che possono indurre una persona a soffrire d’ansia e i fiori di Bach sono un valido sostegno per affrontarla gestirla ed eliminarla, riportando pace e serenità nella vita. Vediamo ora quali sono i rimedi floreali messi a punto da Edward Bach, il padre della floriterapia per combattere i disturbi d’ansia.

 

Fiori di Bach per l’ansia

I fiori di Bach per l’ansia agiscono su diversi fronti, rispetto allo stato emotivo alterato che causa il disturbo. Tanti possono essere i rimedi naturali per alleviare l'ansia, ma la forza dei rimedi floreali sta proprio nell’arrivare al nocciolo del problema eliminandolo alla radice. Vediamo ora quali sono i fiori di Bach associati alle diverse forme d’ansia.

  • Agrimony è il rimedio per l’ansia provocata da un tormento interiore che nascondiamo agli altri. La prova chi maschera con una facciata d’allegria i problemi agli altri per evitare di mostrare loro il suo lato oscuro e tormentato. Nelle discussioni cerca sempre di evitare lo scontro e di essere accomodante, per paura di non essere accettato, amato e di rimanere solo. Il soggetto evita di mostrare la sua contrarietà o il suo dissenso nei confronti di persone o situazioni, scendendo a compromessi anche sfavorevoli, perché non tollera i conflitti. Inoltre, ricerca costantemente l’evasione per affrontare le prove con allegria, ma in realtà vive attanagliato dall'irrequietezza, dall'ansia, dal tormento e dalla tortura interiore, soprattutto di notte. Il fiore aiuta ad affrontare i problemi senza nasconderli, donando serenità e ottimismo nel fronteggiarli.
  • Walnut è il rimedio per l’ansia da cambiamento o dalla pressione che il mondo esercita su di noi. Questo rimedio floreale è conosciuto anche come lo “scudo di Bach”, perché aiuta l’individuo a fronteggiare un cambiamento di vita: divorzio, separazione, trasloco, cambio di lavoro ecc. il fiore sostiene nei momenti in cui spezzare vecchi legami, associazioni, e stili di vita può far sorgere ansia, rimpianti, instabilità, confusione e incertezza verso le decisioni prese. Molto utile è anche per chi si sente come se fosse privo di difese verso gli altri e assorbe come una spugna i loro stati d’animo. Walnut dona costanza, decisione e determinazione, apertura mentale e verso i cambiamenti, capacità di modificare abitudini, senza rimpianti.
  • White Chestnut il rimedio per l’ansia provocata da pensieri circolari. Ne soffre chi per un periodo si trova a subire i propri pensieri, senza riuscire a canalizzarli. Rimugina senza tregua, ossessivamente, i traumi passati per cercare soluzioni, ma si ritrova a rivivere soltanto le esperienze negative. Queste preoccupazioni, ricordi, fissazioni ossessive, ragionamenti, idee e pensieri circolari come un disco incantato, ricorrenti, persistenti, incontrollati, indesiderati che, se cacciati, ritornano impediscono il sonno. Il soggetto è tormentato dalla propria mente, che manca di lucidità e di concentrazione sui doveri quotidiani, rischia incidenti, sempre assorto nei suoi pensieri. Possono soffrire di tic nervosi mal di testa di origine tensiva e insonnia. Il fiore aiuta a tenere a bada i pensieri ossessivi e a frenare il continuo lavorio della mente, favorendo il rilassamento e la pace.

 

Scopri anche gli integratori naturali per la cura dell'ansia

 

  • Aspen: il rimedio per l’ansia provocata da paure indefinite. Questo fiore aiuta coloro che sono sempre inquieti e in apprensione, che temono pericoli vaghi (l’ignoto, il buio) e provano un terrore senza spiegazione. Si trovano a vivere nell’attesa di un’imminente catastrofe, di una rovina incombente, sotto un senso di minaccia costante, di presagi funesti e immotivati. Queste persone sentono sulla propria pelle i tormenti del pianeta, la guerra, la fame, la violenza, le malattie e sono costantemente in preda all'ansia, ai presentimenti, agli incubi, ai tremori. Nonostante la sensibilità estrema (spesso sono medium o sensitivi) che gli permette di recepire informazioni profonde sul mondo circostante, l'individuo in trattamento guarderà con coraggio verso l’ignoto, si dissolveranno le ombre dell’immaginazione, e si supereranno l’angoscia e le paure
  • Elm: il rimedio per l’ansia provocata da eccessive responsabilità. Ne soffre chi non si tira mai indietro o, di fronte a un’emergenza, non si lascia spaventare dalla fatica, ma finisce col chiedere troppo a se stesso, andando incontro a un sovraccarico che conduce al crollo. Solo allora il soggetto si rende conto che quanto sta cercando di fare va oltre le sue forze; accade anche che, occasionalmente, stanco per il troppo lavoro, arrivi ad avere paura di non essere all’altezza del proprio compito. Il fiore ridurrà l’ansia insegnando alla persona a essere indulgente verso se stessa, l’aiuterà a gestire lo stress e ricaricarla energeticamente.
  • Impatiens: il rimedio per l’ansia da anticipazione. Serve a chi ha un temperamento svelto, impetuoso, impaziente, poco abile a sincronizzare spontaneamente i suoi ritmi con quelli degli altri. Convive con questo tipo di ansia chi si spazientisce facilmente ai semafori, di fronte alle code, perché ha il terrore di stare perdendo il suo tempo e non dorme la notte, perché pensa a cosa deve fare il giorno dopo. Il fiore aiuta ad allentare la tensione spasmodica e insegna ad accettare il naturale fluire della vita e i suoi tempi.
  • Scleranthus il rimedio per l’ansia provocata dall’indecisione tra due possibilità. La persona che ne soffre oscilla da un estremo all’altro, e in preda all’ansia all’incertezza, è indeciso, insicuro, si altalena continuamente fra due opposti, due alternative o due possibilità: un lavoro ben pagato o un altro che invece da maggiori soddisfazioni? Una vacanza al mare o una in montagna? Una passione travolgente o un quieto affetto?
  • Red chestnut: il rimedio per l’ansia da eccessiva preoccupazione per le persone care. Serve a chi considera la vita una costante minaccia. L’individuo è pessimista, angosciato, pauroso, nervoso, iperemotivo, ansioso: è capace di agitare anche il mondo che lo circonda con ansia, apprensione ossessiva. Ed eccessiva emotività. Questo fiore è utile per chi considera la vita una minaccia e, dimenticando se stesso e i propri bisogni, teme e si preoccupa solo per la salute altrui, con perdita di  equilibrio e di serenità. Si aspetta sempre il peggio, soffre di allucinazioni di cose terribili e vede pericoli e disgrazie in ogni attività intrapresa dai propri cari, arrivando perfino ad ostacolare sport e divertimenti, limitando in questo modo la libertà altrui, rendendo la vita difficile.

 

Prova anche rimedi omeopatici per la cura dell'ansia

 

Per approfondire:

> Ansia, sintomi e rimedi naturali

> Curare l'ansia con la fitoterapia

> Come curare l'ansia da separazione di cane e gatto

> Ansia sociale, cosìè e come superarla

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: