Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

FUNGHI MEDICINALI

Ganoderma, proprietà e utilizzo

A cura di Eva Sacchi Hunter, Nutrizionista


Il ganoderma (Ganoderma lucidum), noto anche come reishi rosso, è usato come supporto per sostenere il cuore, rivitalizzare il corpo e tranquillizzare lo spirito. Scopriamolo meglio.

>  Descrizione del fungo

>  Proprietà del ganoderma

>  Come si usa in cucina

 

Ganoderma

  

Descrizione del fungo

Il ganoderma lucidum, detto anche reishi rosso e comunemente conosciuto in cinese come Lin Zhi, è un fungo medicinale usato da più di duemila anni nell’estremo oriente e considerato quasi “miracoloso” ed enormemente benefico e per questo è chiamato anche “fungo dell'immortalità”. 

Si presenta come un grosso fungo dal colore rosso bruno scuro e lucido e dalla consistenza legnosa. In natura cresce sui tronchi di alberi caduti nel profondo delle foreste della Cina e del Giappone, ma oggigiorno viene coltivato con successo.

Tutte le parti del fungo sono utilizzate terapeuticamente, dal frutto, alle spore, al micelio. 

Come molti altri funghi medicinali cinesi, il reishi contiene un complesso di carboidrati chiamati polisaccaridi, accompagnati da proteine e amino acidi. Tra i polisaccaridi, le sostanze attive più benefiche presenti nel reishi si chiamano beta-glucano e triterpeni. Sono proprio queste sostanze che racchiudono le potenti proprietà terapeutiche di questo fungo, anche se, in accordo con la tradizionale medicina cinese, bisogna ricordare che nessuno dei componenti attivi del ganoderma preso in isolamento, può produrre gli stessi benefici riscontrati dopo il suo consumo allo stato integrale.

 

Proprietà e benefici del ganoderma

In Oriente il ganoderma è da secoli utilizzato come rimedio per ristabilire equilibrio e come supporto per sostenere il cuore, rivitalizzare il corpo e tranquillizzare lo spirito.

Un notevole numero di studi condotti nel corso degli ultimi trenta anni in Giappone, Cina, America e Regno Unito ha evidenziato che il consumo di ganoderma è legato al trattamento d’innumerevoli malattie, disturbi e patologie, dall'asma alle ulcere o alle infiammazioni renali, e perfino come supporto nei casi di AIDS. La maggior parte delle ricerche evidenzia il ruolo del ganoderma come sostanza normalizzante, ossia come integratore in grado di apportare benefici medici normalizzando e regolarizzando gli organi e le loro funzioni.

La proprietà principale di questo fungo straordinario è quella di stimolare il sistema immunitario, promuovendo e sostenendo la capacità innata del nostro corpo di attivare processi naturali di guarigione. Ecco perché si ritiene che abbia potenti proprietà anticancro e sia in grado di stimolare l'attività delle cellule immunitarie quali macrofagi e linfociti T, un particolare gruppo di linfociti che gioca un ruolo fondamentale nell’immunità cellule-mediata. In vitro, l'estratto di reishi sembra inibire la proliferazione d’innumerevoli cellule tumorali e svolge un'attività citotossica. Inoltre, sembra inibire la crescita dei vasi sanguigni che sostengono la crescita e lo sviluppo dei tumori (angiogenesi). Il governo giapponese l’ha per questi motivi riconosciuto come uno tra i trattamenti anti cancro ufficiali.

 

Il Ganoderma lucidum: re delle erbe

 

Un'altra portentosa caratteristica del reishi è quella di diminuire i livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue, regolare la pressione sanguigna e diminuire l’aggregazione delle piastrine, riducendo di conseguenza il rischio di malattie cardiovascolari e ictus.

Grazie alle sue capacità di stimolare le difese immunitarie, il ganoderma agisce come un naturale antistaminico e supporta l'organismo nel combattere allergie e infiammazioni, infezioni virali come l’influenza, e condizioni respiratorie come bronchiti e asma. Inoltre il ganoderma è estremamente efficace nell’inibire l’attività del virus dell’herpes simplex

Un'altra caratteristica di questo fungo dai mille benefici è di aver un'azione sedativa e calmante e può quindi aiutare a promuovere il sonno e il rilassamento, oltre che migliorare memoria e concentrazione. Per questi motivi è utilizzato anche nel trattamento di casi di sindrome da fatica cronica e insonnia. 

Con tutti questi benefici, il ganoderma si può senza dubbio meritare l'appellativo di “medicina dei re”.

 

Come si usa in cucina il ganoderma

Il reishi rosso si può consumare in zuppe o tè, ma il sapore estremamente amaro e la consistenza molto legnosa lo rendono poco appetibile. Si può facilmente trovare quindi in convenienti capsule o pastiglie, o in polvere, nei negozi di prodotti alimentari naturali e si consiglia di consumarlo accompagnato da vitamina C per potenziarne gli effetti medicinali.

Sebbene non ci siano evidenti effetti collaterali è bene consultare un esperto prima di assumere il reishi. Possibili controindicazioni si possono riscontrare nel caso di assunzione parallela di medicinali contro l’ipertensione e anticoagulanti. 

 

Scopri proprietà e uso del fungo "miracoloso", il reishi nero


Altri articoli sul ganoderma:

Il caffè a base di ganoderma lucidum

 

Immagine | Healthyfoodstar.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy