Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

STELLARIA, PROPRIETÀ E BENEFICI

Le proprietà e i benefici della Stellaria media, erba spontanea diffusa nei prati, nei campi e negli orti.

La stellaria è un’erba spontanea molto comune nei prati, nei campi e negli orti. Conosciamola meglio e scopriamo quali sono le proprietà e i benefici della stellaria.


Proprietà e benefici della stellaria

La stellaria è ricca di vitamine, in particolare vitamina C e vitamine del gruppo B. Contiene inoltre minerali come il magnesio, il potassio e il sodio.

La stellaria è un alimento rinfrescante, decongestionante e pare abbia azione antinfiammatoria sia per uso interno sia per uso esterno.

La tintura madre di stellaria viene utilizzata per trattare reumatismi e dolori articolari, disturbi legati alla digestione e per favorire il transito intestinale.

L’assunzione di stellaria sotto forma di infuso sembra favorire la diuresi e l’eliminazione di liquidi, portando a una diminuzione del peso corporeo: non è corretto però dire che la stellaria favorisca il dimagrimento, poiché non aiuta a eliminare il grasso in eccesso. Può però essere utile a combattere la ritenzione idrica.

Esternamente la stellaria può essere utilizzata sotto forma di cataplasma riducendo le foglie in poltiglia con un mortaio. Per uso esterno è impiegata tradizionalmente nelle irritazioni della pelle, nel prurito e nella psoriasi.


Leggi anche 5 erbe spontanee da raccogliere e cucinare >>

Stellaria, caratteristiche della pianta

La stellaria è un’erba annuale, spontanea, che cresce nei prati, nei campi, nei terreni coltivati e negli orti.

Questa pianta gradisce l’umidità e i luoghi freschi, quindi cresce preferibilmente in ombra creando tappeti erbosi di un verde chiaro brillante.

Le foglie della stellaria sono disponibili tutto l’anno poiché resiste alle temperature invernali anche rigide.
In primavera la stellaria fiorisce con fiori piccoli e bianchi formati da cinque petali che formano una stella a cinque punte, da cui deriva il nome.

Prima della fioritura si può raccogliere questa pianta spontanea scegliendo luoghi lontani dal traffico e il più possibile incontaminati, dove la vegetazione non viene continuamente calpestata.

Della stellaria si raccolgono le cimette e le foglie che possono essere consumate crude o leggermente scottate.

Dato il contenuto in vitamina C è preferibile consumare quest’erba in insalata, da sola o insieme ad altre erbe oppure preparare succhi freschi da bere subito.

Se invece si decide di cuocere la stellaria, è sufficiente lessarla in acqua per un paio di minuti. L’acqua di cottura si può bere come infuso rinfrescante e utile ad eliminare i liquidi in eccesso.


Leggi anche Le erbe spontanee commestibili  >>

 

Foto: anatoliyberislavskiy / 123RF Archivio Fotografico

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: