Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ROSA CANINA CONTRO I MALANNI INVERNALI

La rosa canina è un rimedio naturale contro i malanni invernali come raffreddore, mal di gola, tosse e influenza. Andiamo a conoscere la rosa canina, le sue proprietà e come utilizzarla.

La rosa canina è conosciuta anche con il nome di rosa selvatica e sicuramente l’avremo vista in qualche passeggiata nel bosco. I fiori di colore rosa e bianco hanno petali semplici e profumazione leggera di rosa.

La loro fioritura inizia come tutte le rose da maggio e termina in estate. Successivamente dal autunno troviamo sulla pianta la trasformazione del fiore in bacche di colore rosso acceso.

In pieno inverno queste bacche sono ancora attaccate alla pianta ormai spoglia delle foglie e sono uno dei pochi cibi per gli animaletti e gli uccelli che ancora sotto la neve cercano qualcosa per potersi sfamare.

La rosa canina oltre ad aiutare gli animali in inverno è ottima anche per l’uomo proprio come rimedio contro i malesseri stagionali tipici del periodo freddo come raffreddore, influenza, raffreddore e tosse.

 

Prodotti di rosa canina

Della rosa canina vengono usati sia i fiori che le bacche rosse anche se principalmente l’uso dei frutti è più comune sia in versione di tisana che come tintura madre idroalcolica.

Anche il gemmoderivato di rosa canina è eccellente e viene assunto in gocce per almeno 3 volte al giorno in un poco di acqua da bere.

Inoltre la rosa canina viene usata per preparare marmellate e confetture oltre che per liquori ed elisir sia a scopo alimentare che salutistico.

Anche i prodotti cosmetici  naturali contengono spesso l’estratto di rosa canina che serve per mantenere in la pelle luminosa, morbida e in piena salute.

 

Leggi anche Tintura madre di rosa canina, proprietà e benefici >>

 

Rosa canina: vitamina C e fitocomplesso

I frutti rossi della rosa canina sono ricchissimi di vitamina C sino anche a 100 volte quella presente negli agrumi.

Questa cospicua presenza di questa vitamina C è il punto eccellente della rosa canina ed è proprio questa vitamina che viene usata dal nostro corpo per sostenere e rinforzare il sistema immunitario.

L’acido ascorbico altro nome della vitamina C è un ottimo antiossidanti e serve anche per combattere i radicali liberi principali responsabili del invecchiamento cellulare del corpo.

L’uso della rosa canina quindi, grazie alla cospicua presenza di vitamina C, aiuta a mantenere il corpo giovane e in piena salute. Inoltre l’acido ascorbico agisce sulla circolazione sanguigna con un’azione protettiva verso le arterie e le vene.

Ricordiamo comunque che la vitamina C è termolabile e quindi facilmente viene perdura se sottoponiamo i frutti ad alte temperature. Il miglior modo per conservare tutta la vitamina C è mangiare le bacche fresche.

Oltre a questa vitamina C la rosa canina è ricca di vitamine del gruppo B come la B1 e la B2 ma anche di vitamina A, P e K. Il suo fitocomplesso contiene tanti altri principi attivi come polifenoli, flavonoidi, tannini, olio essenziale, antociani e carotenoidi oltre ad alcuni sali minerali.

 

Proprietà della rosa canina

La rosa canina ha quindi capacità preventive verso la tosse e il raffreddore oltre ad essere un valente antinfiammatorio naturale.

Questa sua azione antinfiammatoria arriva su ogni apparato del corpo e in particolare verso l’apparato respiratorio che è quello più colpito dai malanni invernali.

Inoltre l’azione antinfiammatorio agisce a livello gastrointestinale e sull’apparato urinario nel quale in più viene aggiunta anche una buona azione diuretica della rosa canina.

Viene usata la rosa canina anche per il trattamento dei dolori articolari che oltretutto aumentano proprio in concomitanza del periodo di freddo. Il suo uso è anche consigliato nei casi di allergia perché contiene sostanze dall’azione antistaminica.

I petali di questa rosa canina e anche l’estratto sono ottimi per aiutare nei problemi di pelle. Inoltre il suo fitocomplesso e la presenza sempre di vitamina C sostiene i sistemi di ringiovanimento del tessuto epiteliale e persino agisce in caso di piccole lesioni, smagliature o altri inestetismi della pelle.

La rosa canina è anche un depuratore della pelle e non solo di essa ma di tutto l’intero organismo.  Infine per la pelle la rosa canina è un ottimo emolliente, astringente e cicatrizzante.

La rosa canina ha un effetto immunomodulante e immunostimolante che riesce a combattere i sintomi dei malanni invernali in particolare quelli che conosciamo come malesseri da raffreddamento: mal di gola, raffreddore, tosse e infleunza.

La rosa canina diventa così un tonico da usare come alleato proprio nei cambi di stagione per combattere lo stress e la stanchezza.  I rimedi a base di rosa canina aiutano così a regolare il bioritmo giornaliero favorendo il riposo e la distensione notturna mentre di giorno attiva l’energia e da tono a tutto l’organismo.

 

Tisana di rosa canina

La preparazione di una tisana di rosa canina è semplice e basta procurarsi le bacche rosse di questo arbusto. Potremo facilmente acquistarle in erboristeria già essiccate e sminuzzate in modo che siano pronte per l’uso come tisana.

Due cucchiaini di rosa canina essiccata sono sufficienti per essere immersi in 200 ml di acqua precedentemente portata ad ebollizione. Lasceremo la rosa canina in infusione per almeno 8 minuti e successivamente filtreremo.

Potremo addolcire con miele in modo da aggiungere anche le sue proprietà benefiche contro i malesseri invernali.

L’assunzione di questa tisana può avvenire da uno a due volte al giorno e può essere pensato o come preventivo iniziando a bere la tisana di rosa canina ogni giorno già a partire dalla fine dell’autunno oppure potremo iniziare ai primissimi sintomi di influenza, mal di gola, raffreddore, tosse o sensazione di poca energia senza aspettare che i malesseri prendano troppo piene.

 

Rosa canina fresca

Se avete la fortuna di poter raccogliere della rosa canina fresca allora sicuramente i vantaggi per la salute saranno maggiori. I frutti rossi possono essere mangiati così al naturale e hanno un sapore dolce e acidulo al contempo ma molto interessante e apprezzabile.

Inoltre la rosa canina può essere aggiunta hai centrifugati oppure agli estratti come ad esempio insieme a frutta come la mela anche essa tipica di questa stagione oppure ad una verdura come la carota.

La rosa canina fresca può essere aggiunta anche nei frullati o sopra ad altri piatti ricordando che non devono essere cotti ad alte temperature per non perdere la preziosa vitamina C e altri nutrienti.


Leggi anche I benefici della rosa canina >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: