Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
33149

ARNICA MONTANA PER I DOLORI MESTRUALI

L'arnica montana è una pianta ad azione antinfiammatoria: può essere utile anche per i dolori mestruali?

L’arnica montana è un rimedio erboristico e fitoterapico dall’azione antinfiammatoria utilizzata nel trattamento di contusioni, traumi e dolori muscolari e articolari: l’arnica può essere utile anche per i dolori mestruali? Vediamolo insieme.

 

Arnica montana: cos’è, come e quando si usa

L’arnica montana è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae che produce fiori solitari color giallo-arancio.

La droga dell’arnica è rappresentata proprio dai fiori che contengono flavonoidi, lattoni sesquiterpenici e olio essenziale.

I fiori di arnica hanno proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche e trovano impiego nella produzione di tinture, infusi, unguenti e oli.

Tali prodotti si utilizzano esclusivamente esternamente per il trattamento di ematomi, lividi, stiramenti, contusioni ed edemi dovuti ad operazioni chirurgiche o a traumi.

Sempre per uso esterno, i prodotti a base di arnica sono indicati in caso di dolori reumatici che interessano i muscoli e le articolazioni.

Infine, l’arnica può essere utilizzata esternamente in caso di infiammazioni della bocca e della pelle tra cui foruncolosi e punture di insetti.

Nei soggetti predisposti, l’arnica può dare irritazioni cutanee e dermatiti. Il suo uso è controindicato in caso di allergie alle Asteraceae.

L’arnica è una specie rara e protetta e occorre informarsi su eventuali divieti o limitazioni relativi alla raccolta.

 

Leggi anche Arnica in crema, come e quando usarla >>

 

Arnica montana per i dolori mestruali

L’arnica montana ha un'azione antinfiammatoria e questo potrebbe renderla un rimedio utile contro i dolori mestruali.

Dato che l’arnica va utilizzata solo esternamente, potrebbe essere efficace nel massaggio del ventre e della zona lombare durante il ciclo mestruale.

L’arnica però non ha indicazioni specifiche nel trattamento dei dolori mestruali. Contro i dolori mestruali, infatti, risultano molto più efficaci droghe ad azione spasmolitica, che calmano gli spasmi dell’utero che si verificano durante le mestruazioni e che causano dolore.

Le droghe spasmolitiche più indicate, da assumere sotto forma di tisana, sono:

> l’achillea;
> la camomilla;
> la melissa;
> la cimifuga;
> il cumino;
> la maggiorana.

A queste piante se ne possono associare altre ad attività antinfiammatoria, come la calendula e l’olmaria, da aggiungere eventualmente alla tisana.

Come coadiuvante alla tisana è poi possibile massaggiare il ventre e la zona lombare con un unguento a base di arnica, per diminuire l’infiammazione che spesso interessa queste zone durante le mestruazioni.

 

Leggi anche Combattere i dolori mestruali con rimedi naturali >>

 

Foto: Wavebreak Media Ltd / 123rf.com

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: