Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA MALVA: PRONTO SOCCORSO PER IL MAL DI DENTI

Quando non è possibile andare dal proprio dentista in tempi rapidi per un generico mal di denti da approfondire o quando una nevralgia o un’infiammazione alle gengive ci perseguita, la malva può darci un aiuto a lenire il tormento.

Il mal di denti: se non si cura non passa

Le cause di un generico “mal di denti” possono essere molte: da un inizio di carie, ad un’infiammazione delle gengive, da un’ipersensibilità dentinale (caldo e freddo), a nevralgia.

In ogni caso è bene non sottovalutare il sintomo perché le patologie legate a denti e gengive non subiscono mai una facile remissione senza l’intervento dello specialista. E’ sempre consigliabile consultare il proprio dentista e condividere la giusta cura.

A fronte di questa premessa doverosa, la natura può venirci in aiuto anche in situazioni in cui si necessita di un rimedio “pronto soccorso”. Esistono infatti numerosi rimedi erboristici, floristici o rimedi omeopatici per la cura dei denti.

 

La malva contro il mal di denti

La malva risponde a questo genere di bisogno immediato e rientra fra quei rimedi naturali definibili di “pronto soccorso”. Infatti la malva possiede indubbie proprietà lenitive, che sedano il dolore acuto, e attenuano il tormento del dolore cronico.

Grazie alla sua componente tanninica, svolge un’azione astringente, vasocostrittiva in caso di piccole perdite di sangue gengivali, antinfiammatoria, i piccoli coaguli che si formano proteggono le mucose da possibili flogosi ed è antibiotica.

Le mucillagini contenute nella malva conferiscono una potente azione lenitiva alla pianta; infatti la soluzione colloidale che si forma a contatto con l’acqua ha un effetto protettivo con un blando risultato anestetizzante nei confronti del mal di denti e cicatrizzante.

 

Mai usata la malva per il bruciore di stomaco?

 

Come utilizzare la Malva

  • Infuso di Malva: foglie e fiori in acqua bollente a macerare, filtrare e utilizzare per fare degli sciacqui. E’ utile dotarsi di un contagocce e un flaconcino per utilizzare l’infuso arricchito di 1 o 2 gocce di olio essenziale di Tea tree direttamente sul dente o gengiva da trattare, come un vero e proprio collutorio naturale.
  • Tintura Madre di Malva: può essere utilizzata come collutorio, direttamente sulla parte, o diluita in acqua per degli sciacqui a tutta la bocca e il cavo orale.

 

LEGGI ANCHE

La malva tra i rimedi per la nevralgia: scopri gli altri

 

Altri articoli sulla malva:

>  Come preparare la tisana alla malva

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: