Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ALLEVIA I DOLORI MESTRUALI CON 3 RIMEDI FITOTERAPICI

Non sempre si passa indenni da dolori e disturbi di vario genere nei giorni di ciclo mestruale. Anziché abituare il proprio organismo a farmaci antispasmo, proviamo alcuni rimedi naturali efficaci e riequilibranti della fitoterapia

I dolori mestruali, quale donna non ne è stata colpita. Purtroppo esistono persone che soffrono veramente molto durante il ciclo mestruale: mal di testa, mal di pancia, dolori nella zona renale, infiammazioni della vescica, crampi.

I farmaci da banco a volte in questo contesto vengono utilizzati in maniera sconsiderata, senza valutarne gli effetti indesiderati dopo un uso prolungato. La Fitoterapia ci può venire in aiuto con le sue piante officinali.

 

Calendula officinalis

Le caratteristiche della Calendula sono innumerevoli e di questa pianta officinale si ricordano con più facilità le sue proprietà emollienti e cicatrizzanti per un uso esterno.

Indicata per: in realtà la Calendula ad uso interno esplica un’azione emmenagoga (che stimola cioè l'afflusso di sangue nell'area pelvica e nell'utero) con effetti lenitivi ed antispasmodici, indicata in caso di dismenorrea.

Dosaggio: deve essere assunta sotto forma di Tintura Madre almeno una decina di giorni prima dell’inizio del ciclo mestruale per 7-8 mesi.

Inizialmente 30 gocce 3 volte al giorno sciolte in un bicchiere d’acqua, successivamente quando inizia una remissione della dismenorrea, scalare le dosi (di 5 gocce a dose di mese in mese) fino a terminare la cura.

calendula

 

Salvia officinalis

Un’altra pianta officinale, che regola i flussi femminili è la Salvia. Anch’essa, come la Calendula, vanta proprietà emmenagoghe e svolge un’azione antispasmodica contro i dolori mestruali grazie ai suoi flavonoidi.

Indicata per: è un rimedio ad azione estrogenica, indicata per la sindrome premestruale e per le problematiche legate al periodo della menopausa.

Dosaggio: è molto utile e pratico l’infuso di salvia: un cucchiaio di foglie essiccate in acqua bollente, lasciare a macerare 10 minuti e filtrare.

L’utilizzo preventivo, almeno 15 giorni dall’inizio del flusso, permette di alleviare sul nascere i fastidiosi disturbi del ciclo mestruale.

salvia

 

Achillea Millefolium

L’Achillea è un rimedio dalle mille proprietà. La presenza di flavonoidi regola il sistema ormonale e contrasta i sintomi della sindrome premestruale, come sbalzi di umore, ansia e nervosismo.

Indicata per: in caso di dismenorrea svolge un’azione antispasmodica a livello uterino: ne regola la circolazione, dissipa la stasi sanguigna e lenisce e decongestiona la zona pelvica.

Dosaggio: è possibile assumerla in tintura madre: 30 gocce 3 volte al giorno diluite in un bicchiere d’acqua.

achillea

 

Scopri quali sono le piante amiche della pelle

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: