Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ERBE AMARE PER DEPURARE IL FEGATO

Avere un fegato pulito significa caricarsi di energie utilizzabili al meglio. Si digerisce meglio, ci si ammala di meno. Come prendersi cura di questo organo usando i fiori amari in cucina

I fiori amari dei prati, abbinati ai minerali stimolanti, purificano la bile e liberano le cellule dai grassi, scorie chimiche e residui alimentari.  

Quando il fegato è pulito, si acquistano maggiori forze da spendere per tutto l'arco della giornata.

Si digerisce meglio, il sangue è più fluido, la pelle è più chiara e ci si ammala meno perchè non restano in circolo troppe scorie metaboliche

È bene ricordare che la funzione di questo organi è di filtro e depurazione, in modo da esporlo meno possibile alla gran varietà di attacchi che vengono spesso dal cibo.

L'eccesso di lipidi, soprattutto quelli saturi e idrogenati, sovraccarica il sistema epatobiliare disturbando l'equilibrio funzionale del fegato. 

Il cibo, parte del mondo extra individuale che viene portata dentro l’individuo, arriva nello stomaco, «fornace» biologica dove, attraverso un fuoco chimico (ad esempio, l’acido cloridrico), il cibo viene digerito, «bruciato», cioè viene distrutta la sua forma e individualità, viene trasformato nelle sue componenti più semplici.

 

Alcune erbe amare amiche del fegato

Il tarassaco è un ottimo depurativo epatico e lo si può usare anche nelle insalate. Se sapete raccoglierlo nei prati, scegliete le foglie più morbide e anche i fiori: va condito con un filo d'olio di oliva extravergine e succo di limone

Altro rimedio validissimo è il ribes rosso. Potete frullarlo con del succo di mela trasparente senza zucchero; si trasforma in un ottimo aperitivo drenante.  

I carciofi sono ottimi alleati del fegato. Anche finocchi e cuori di cicoria, andrebbero gustati in pinzimonio come antipasto: i loro principi amari drenano fegato e cistifellea. 

 

Come riconoscere e raccogliere la cicoria?

 

Un succo disintossicante per il fegato

Un succo ottimo per il fegato è a base di questi semplici ingredienti:
  • Succo fresco di foglie di carciofo (Cynara scolymus);
  • Pianta intera di tarassaco (Taraxacum officinale);
  • Erbe amare come la genziana (Gentiana lutea, radice);
  • Il cardo santo (Cnicus benedictus) e trifoglio fibrino (Menyantes trifoliata).

È ottimo come depurativo nella stagione autunnale ma anche in primavera. Si bevono 10-20 ml durante o dopo i pasti. Se viene assunto prima dei pasti, stimola l'appetito. 

 

Le proprietà degli integratori naturali disintossicanti per il fegato

 

Per approfondire:

>  I rimedi fitoterapici per il fegato

>  Curare il fegato con l'omeopatia

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: