Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I BAMBINI IMPARANO A RICONOSCERE LE ERBE

I bambini imparano a conoscere le erbe: sei erbe si presentano e vogliono giocare con loro. Volete partecipare anche voi grandi? Pronti per la caccia al tesoro aromatica?

Avvicinarsi alla natura per i bambini è un gesto spontaneo, imparare a riconoscere le erbe officinali, aromatiche o naturali non è altro che un gioco che li incuriosisce e li stimola.

Saltare sull’erba, scoprire la terra, muoversi all’aria aperta non può fare altro che bene al loro corpo e allo spirito. Se a questo si aggiunge anche un po’ di didattica, allora le cose si fanno ancora più coinvolgenti, tanto per i piccoli quanto per i grandi.

Imparare a riconoscere erbe e piante, scoprendo che è possibile farlo attraverso i sensi, apre loro un mondo inesplorato e appassionante. Prima le osserviamo, poi le tocchiamo, infine le annusiamo e assaggiamo.

Spesso le erbe sono scoperte strabilianti anche per gli adulti. Facciamo dunque un giro virtuale nell’orto o per i campi alla ricerca di erbe preziose e profumate!

 

Un giro nell'orto

La malva. Foglie larghe e rotonde, inodore, i fiori di un intenso color malva appunto. Una tisana alla malva, lasciata raffreddare, non solo è un blando lassativo, ma diventa, una volta fresca, un ottimo anticongestionante e antinfiammatorio naturale, in grado di curare gengive infiammate, congiuntivite, scottature o irritazioni cutanee.

La salvia. Foglia larga e vellutata, i bambini, dopo avere annusato la salvia, si divertiranno a strofinarla sui denti come facevano le nostre nonne, per farli diventare più bianchi. Un’erba preziosa anche per loro: bastano due tazze di tisana di salvia al giorno, addolcita con miele, per stimolare l'appetito e favorire il metabolismo.

Il rosmarino. Foglia sottile e a forma di ago. Un aroma inconfondibile, una pianta energizzante e depurante insieme. Con i vostri bambini preparate del buon olio aromatizzato, raccogliendo e mettendo semplicemente due rametti di rosmarino, ben lavati e asciugati accuratamente, per due settimane chiusi in una bottiglia piena di olio extravergine d’oliva. Trascorso il tempo, fategli indovinare qual'è l'olio al rosmarino e quale quello naturale, assaggiandolo sul pane o annusandolo.

La lavanda. Dal colore inconfondibile, la lavanda rilassa e placa ogni piccola o grande ansia. Raccolta con i bambini, si mette in un mortaio, un cucchiaino di lavanda e tre di sale, si pesta e si riempiono sacchetti di stoffa colorati che si chiudono stretti con una corda, da mettere accanto al letto per favorire dolci sonni.

La menta. Si trova anche lungo gli argini, in campagna. Mentuccia, menta piperita, mentastro verde: di menta ne esistono moltissime varietà, fino a trenta. I bambini apprezzeranno il gusto delle verdi foglie, così fresco e vivace. Ottimo per fare tisane rinfrescanti, tè verde e sciroppi, attenzione a non abusarne con i bambini più piccoli, può provocare spasmi.

L’origano. Un profumo inimitabile, le piccole foglie dell’origano non solo sono buone sulla pizza, ma diventano un prezioso antibatterico e antibiotico. Somministrato con moderazione, aiuta i vostri bimbi a sconfiggere mal di gola e raffreddore facendo semplici gargarismi con della tisana fresca.

Dopo il giro in cui di scoperta per i bambini delle erbe e delle loro funzioni, si può fare il gioco della "caccia al tesoro aromatica": fate annusare ai vostri bambini, ad occhi chiusi, un'erba aromatica o fate toccare loro la foglia di una pianta che avete prima esaminato, sarà divertente fare a gara a chi riesce per primo a scoprire di quale erba si tratta e ad andarla a cercare nell'orto o giardino!

Procedete poi con la piantumazione in vaso della piantina preferita: munitevi di un piccolo vasetto di terracotta e fate scegliere al vostro bimbo quale sarà la sua pianta, da curare e innaffiare anche a casa, se lo desidera! Potrete così sbizzarrirvi in 100 baby ricette naturali pensate proprio per loro!

 

Scopri i 10 diritti naturali dei bambini


Immagine | Flickr

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: