Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

QUANDO IL CORPO CI INVIA SEGNALI DI STANCHEZZA

Il corpo ci manda messaggi e per vivere meglio bisognerebbe ascoltarlo. Quando ci invia segnali di stanchezza dovremmo imparare a fermarci e a curare di più l’alimentazione

I ritmi frenetici del nostro stile di vita spesso ci impediscono di ascoltare i messaggi che ci manda il corpo. Il corpo ha segnali per la stanchezza, per indicarla chiaramente.

Il bisogno di dormire e di staccare la spina non sono necessariamente segnali negativi; anzi spesso si tratta di strumenti che l’organismo usa per invitarci a fare una pausa.

 

Sonno e stanchezza sono segnali difensivi

La stanchezza è il primo segnale difensivo del nostro organismo; il corpo ci dice: fermati, proteggiti, hai bisogno di una pausa. Ci invita a calcolare le ore di sonno di cui abbiamo bisogno.

Quando ignoriamo troppo a lungo segnali di accumulo di stress e possiamo innescare reazioni negative dando origine ad altri sintomi, tra cui forte nervosismo e peggioramento dell’umore. Reggere i ritmi consueti diventa allora impossibile e tutto appare più complicato.

Quando il corpo ci invia segnali di stanchezza, c’è solo una cosa da fare: riposare. È una cura semplice quanto efficace; al contrario, ignorare i segnali di stanchezza può essere molto dannoso.

Non serve spingere il piede sull’acceleratore e non serve essere sempre in attività per raggiungere gli obiettivi, spesso troppo ambiziosi, che lo stile di vita occidentale ci impone. Imparando a prendersi le giuste pause si scoprirà presto che gli obiettivi si raggiungono dosando le energie, non sprecandole.

 

Contro la stanchezza prova anche l'astragalo, pianta tonica

 

Curare la stanchezza con l’alimentazione

La stanchezza si cura anche mangiando in maniera corretta. Molte volte, quando il corpo ci manda segnali di stanchezza, ci dice che la nostra dieta è carente dei giusti nutrienti. Come sopperire?

Le prugne sono un valido aiuto contro la stanchezza, come le albicocche; la stessa cosa vale per le castagne, che vanno però mangiate con più moderazione, specie in caso di problemi di peso, in quanto sono particolarmente caloriche.

Una buona tazza di  combatte la stanchezza e aiuta la concentrazione. Altri alimenti utili sono avena, spinaci, frutta secca, banane e tutti gli altri cibi ricchi di minerali e di vitamine (soprattutto vitamina B1).

Se, nonostante un giusto riposo e una corretta alimentazione, la stanchezza persiste è opportuno rivolgersi al proprio medico; può trattarsi, infatti, del primo sintomo di una condizione patologica, per esempio anemia, diabete e disturbi della tiroide, solo per citarne alcune.

La stanchezza è anche uno dei primissimi sintomi di dolce attesa, in tal caso si può ricorrere a validi rimedi naturali contro la stanchezza in gravidanza.

 

Per appronfondire

> Quali e quando usare gli integratori contro la stanchezza

> I funghi medicinali per la stanchezza fisica e mentale

 

Immagine | Flickr

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: