Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Incontri Mozzecane, Verona

EMOZIONARSI

Il 23/03/2016

Indirizzo: Salvo d'Acquisto, 5/d

Email contatto: maria.r.riccio@gmail.com

Web: http://www.spaziopsiche.com/

Di Maria Rosaria Riccio, Psicologa in Benessere psicologico

Costo: € 45,00

Allegato: nuova loc. emozioni-1(1).jpg

Date e orari

23 marzo 2016 dalle ore 15.00 alle ore 19.30

A chi si rivolge

Adulti che desiderano fare un percorso di conoscenza della propria salute emotiva e scoprire modalità creative di espressione e gestione delle proprie emozioni portare abiti comodi, calze di spugna, colori e album da disegno

Attestati e diplomi

E' richiesta la prenotazione telefonando al 345 9264959

Insegnanti e relatori

Maria Rosaria Riccio, psicologa specializzata in analisi bioenergetica

Descrizione e Programma

Emozionarsi

Gruppo esperienziale per adulti sulle emozioni

Il gruppo di incontro per adulti costituisce un'opportunità di consapevolezza e di crescita personale, di confronto con se stessi e con gli altri, in un clima di ascolto, accettazione e non-giudizio.
I partecipanti vengono accompagnati all'interno di un percorso esperienziale che comporta momenti energetici di movimento, esercizi, rilassamento delle proprie tensioni, tecniche espressive e creative, fantasie guidate; il gruppo è il contenitore che favorisce un clima di apertura e fiducia per beneficiare di nuovi stimoli e integrare più vitalità e benessere nella propria esistenza.

"Tutti noi vorremmo assaporare pienamente la vita, sentirci più vivi, emozionarci di più, ma siamo spaventati: abbiamo tutti paura di mostrarci, di aprire il cuore, di essere rifiutati o feriti. Così cerchiamo di  non sentire, di dominare le emozioni, imbrigliarle, controllarle."I bambini reprimono gran parte delle loro emozioni per adattarsi alle condizioni dell’ambiente familiare. Cominciano col trattenere le espressioni di paura, rabbia, tristezza e di gioia perché pensano che i loro genitori non siano in grado di confrontarsi con questi sentimenti. Di conseguenza diventano sottomessi o ribelli; né l’uno né l’altro di questi due atteggiamenti rappresenta un’espressione genuina di sentimento. La ribellione è spesso la copertura di un bisogno, mentre la sottomissione è spesso la negazione della rabbia e della paura. I sentimenti sorgono come impulsi o movimenti spontanei  dal centro vitale dell’individuo. Per reprimere un sentimento bisogna smorzare e limitare la vitalità e motilità del corpo. Così lo sforzo per reprimere un sentimento diminuisce necessariamente tutto il sentire...I sentimenti sono la vita del corpo così come i  pensieri sono la vita della mente."                            

A.Lowen, Espansione e integrazione del corpo in bioenergetica