Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

MEDICINA NATURALE E DISCIPLINE OLISTICHE

Dietologia

La dietologia è la scienza dell'alimentazione che, in caso di disequilibri e disfunzioni alimentari, aiuta a fare pace con il cibo. Scopriamola meglio.

>  Che cos'è la dietologia

>  Come funziona

>  Che cosa cura la dietologia

>  Per chi è utile

>  La legge in Italia e all'estero

>  Associazioni e organi di riferimento

Dietologia

 

Cos'è la dietologia

La dietologia è un settore della scienza dell’alimentazione che si occupa degli effetti della nutrizione sul metabolismo dell’organismo umano, esaminandone le varie implicazioni. La dietologia studia nello specifico la distribuzione e la combinazione degli alimenti più adatti, il numero e il ritmo dei pasti, incluse le modalità di cottura, tenendo conto delle caratteristiche fisiologiche, ma anche eventualmente patologiche del paziente. L'obiettivo della dietologia è quello di salvaguardare il mantenimento del miglior stato di benessere possibile dell'uomo, garantendo una nutrizione equilibrata e soprattutto adeguata al suo fabbisogno.

 

Come funziona?

Considerando le caratteristiche fisiologiche e patologiche dell'individuo, la dietologia ha il compito di individuare la qualità e la quantità degli alimenti corrette per garantire a ciascuno il migliore stato di salute possibile attraverso la formulazione di una dieta personalizzata. Si procede quindi partendo da una visita preliminare dal dietologo allo scopo di determinare il proprio fabbisogno energetico e per modificare o regolare il proprio stile di vita alimentare. Molti dietologi richiedono delle analisi del sangue e delle urine per poter controllare tutti i parametri e le carenze nutritive. In seguito si passa all'anamnesi alimentare, un’accurata analisi delle abitudini alimentari: il dietologo chiede qual è il proprio menu tipo, per poi continuare con i cibi preferiti e i cibi meno amati; le proprie abitudini di vita e la tendenza ad accumultare chili in alcuni punti del corpo, piuttosto che in altri. Successivamente il dietologo valuta il peso corporeo e l’altezza, la circonferenza delle braccia, degli avambracci, dei polsi, della vita, dei fianchi, delle cosce, delle ginocchia e delle caviglie. In seguito una speciale pinza va a misurare il grasso corporeo, pizzicando le zone con i rotolini, facendo un confronto tra la massa grassa e la massa magra del fisico. Per finire si conlclude la visita con un attrezzo che serve a misurare la grandezza delle ossa per un calcolo il più accurato possibile. Viene misurata la pressione e i battiti del cuore.

 

Che cosa cura la dietologia

Compito del medico dietologo è dunque quello di valutare lo stato di salute del paziente, andare a cercare le cause dello specifico disequilibrio fisico, che può essere il  sovrappeso o l'obesità o veceversa l'eccessiva magrezza. In seguito prescrive il regime alimentare più idoneo al disturbo che sta per andare a curare. La dietologia è una scienza preziosa e adatta in vari casi, i disturbi seguenti sono quelli più comunemente curati: sovrappeso, obesità, sottopeso; patologie metaboliche come diabete, ipercolesterolemia, ipertensione; menopausa, fase adolescenziale, terza età, gravidanza; intolleranze o allergie alimentari come, per esempio, celiachia; disturbi alimentari come anoressia, binge eating, bulimia, persino i meno noti come l'ortoressia; consulenze in casi di malattie particolari, come quelle autoimmuni, in cui è importante considerare certi apporti alimentari.

 

Per chi è pensata la dietologia?

La dietologia è quella disciplina perfetta pernsata per chi non ha raggiunto una piena capacità e autonomia di regolazione alimentare. Si presenta indicata anche in particolari fasce d'età, quando soprattutto problemi di altra origine possono influenzare il rapporto dell'individuo con il cibo. L'individuo che si reca dal dietologo vuole intraprendere un percorso serio, i cui obiettivi sono quelli di conscere degli alimenti, la loro importanza, le conseguenze che quantità eccessive o ridotte di cibo possono avere sulla propria salute. La dietologia insegna che non esiste una dieta valida per tutti, ma per ognuno c'è un regime alimentare personalizzato; ogni persona è unica, ha delle abitudini di vita di cui si deve tener conto nell'elaborazione di un piano alimentare. Una corretta alimentazione sarà il passo decisivo per raggiungere uno stato di salute ottimale.

 

La legge in Italia e all’estero

La dietologia è una branca della scienza dell'alimentazione.

Il dietologo è un medico, laureato in medicina e chirurgia, che si occupa di nutrizione umana avendo frequentato e concluso la specializzazione in dietologia o in scienze dell'alimentazione umana. Questa figura professionale ha, dunque, la facoltà di prescrivere una dieta ma anche di valutare, dal punto di vista clinico, le cause e gli effetti del sovrappeso e dell'obesità, prescrivendo, all'occorrenza, anche dei farmaci.

Percorso diverso è quello del dietista, ovvero colui che ha frequentato una laurea triennale in dietistica. Non si tratta, quindi, di un medico ma di uno specialista dell'alimentazione. Questa figura professionale non può prescrivere farmaci, visitare pazienti, fare analisi come un medico vero e proprio. Il nutrizionista, infine, è sostanzialmente un laureato in biologia che si è specializzato in nutrizione. La legge che illustra per filo e per segno la professione è il DM 744 del 14.09.1994.

 

Associazioni e organi di riferimento

L’A.D.I. Onlus - Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica – è il principale organo di riferimento. Come da statuto, ha lo scopo di promuovere e sostenere tutte le iniziative scientifiche, culturali e didattiche che possono interessare, sotto ogni aspetto, la Scienza della Alimentazione.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy