Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

DIETE E ALIMENTAZIONE

Dieta dissociata: come funziona, benefici, controindicazioni

La dieta dissociata è un regime alimentare basato sulla corretta combinazione di vari alimenti che limita il consumo di grassi, amidi e proteine. Scopriamola meglio.  

>  1. Che cos'è la dieta dissociata

>  2. Gli alimenti principali

>  3. Benefici e controindicazioni della dieta dissociata

>  4. Dieta dissociata : ideale se

>  5. Dieta dissociata : controindicata se

>  6. Famosi e fedeli della dieta dissociata

 

Combinazioni alimentari

Combinazioni alimentari

Che cos'è la dieta dissociata

La dieta dissociata è stata descritta per la prima volta dal Dr. William Howard Hay nel 1911. Si tratta di un regime alimentare molto diffuso che si basa sulla corretta combinazione di vari alimenti, consigliando l'assunzione di alcuni cibi associati nello stesso pasto o addirittura nella stessa giornata.

Oggi esistono vari tipi di dieta dissociata, messe  a punto da altri medici che si sono ispirati alla "dieta Hay", ovvero la dieta dissociata originaria. In tutti i casi i gruppi di alimenti compatibili tra loro sono sempre carboidrati e proteine di varia origine, oltre ad alimenti neutri che possono essere combinati liberamente l'uni con gli altri (grassi, verdure, erbe aromatiche, spezie).

L'idea di base è che un pasto troppo complesso intossichi l'organismo e renda difficoltosa la digestione. 

L'obiettivo principale della dieta dissociata è infatti quello di migliorare al massimo il processo digestivo, inteso come un valido mezzo per avere energia a disposizione e ritrovare il peso ideale.

Le linee generali della dieta dissociata, sono cinque: lasciar trascorrere un periodo di 4 o 5 ore tra un pasto e l’altro, limitare il consumo di grassi, amidi e proteine, preferire pane e pasta integrale (non raffinati e più ricchi di fibre), includere in ogni pasto abbondanti porzioni di frutta e verdura, non consumare mai contemporaneamente carboidrati e proteine

 

Gli alimenti principali

I carboidrati complessi e gli zuccheri vanno consumati in pasti separati. Non concludere pasti con frutta o dessert, meglio consumarli lontani dal pasto (fanno eccezione ananas e mele).

La dieta consiglia di aumentare il consumo di verdura, frullati e brodi vegetali che, assieme al controllo delle calorie e a corrette associazioni alimentari favoriscono la disintossicazione dell'organismo. I carboidrati vanno consumati nella prima fase della giornata. Sempre ben vista associazione proteine e verdure che, per il loro apporto in sali, favoriscono l'azione enzimatica e contrastano i processi putrefattivi.

 

Benefici e controindicazioni della dieta dissociata

Il lato positivo della dieta dissociata è senz'altro quello di imparare ad associare i vari alimenti.

Alcuni medici ritengono che, se seguita per troppo tempo ed erroneamente, sino a diventare una monodieta, la dieta dissociata possa causare carenze nutritive.

 

Dieta dissociata: ideale se

Accusate sonnolenza dopo i pasti, bruciore di stomaco. Utile anche in caso di sovrappeso o problemi digestivi.

 

Dieta dissociata: controindicata se

Non ci sono particolari controindicazioni. 

 

Fedeli e famosi della dieta dissociata

Simona Ventura ha dichiarato «La mia è una dieta dissociata: carboidrati e verdure a mezzogiorno, proteine la sera. Mangio abbastanza, anche il tiramisù. A volte, però, faccio attività fisica, che va bene per riequilibrare. Quando mi sento stanca, stressata o gonfia vado a Merano in una beauty-farm dove mi fanno massaggi e idroterapia

 

Approfondisci il sistema delle combinazioni alimentari

 

Altri articoli sulla dieta dissociata:

>  Come si fanno le combinazioni alimentari

>  Le combinazioni alimentari contro la sindrome del colon irritabile

>  Esempi e ricette della dieta dissociata

Pro e contro della dieta dissociata

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy