Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Alimenti

LE PIANTE SPONTANEE COMMESTIBILI DI FEBBRAIO

A febbraio ancora il terreno è sotto la brina e il freddo della notte, mentre durante il giorno iniziano i primi timidi germogli a spuntare e le gemme ad aprirsi. Le erbe nei campi sono più coraggiose e alcune temerarie specie di erbe commestibili sono già rigogliose e pronte ad essere raccolte e gustate! Vediamone alcune di questo mese di febbraio

Di Mira Tonioni 10989 Speciale

Andar per campi in febbraio

Nel secondo mese dell'anno già nasce la voglia di tornare a passeggiare all'aria aperta, il sole fa capolino e comincia a riscaldare la terra e nei i campi già iniziano a rinascere nuove foglie ed erbe spontanee, pronte per essere raccolte. Molte erbe spontanee iniziano infatti il loro ciclo vitale appena le temperature superano qualche grado e così la Natura dà a disposizione per prime le tenere foglie basali da utilizzare in insalate e minestre.

Le prime che possiamo raccogliere sono le foglie di papavero (un po' dificili da riconoscere non avendo il fiore aperto anche se con un po' di pratica è possibile individuarle bene), poi foglie di tarassaco, cicoria, grespigno, aspraggine, cinquefoglio e magari le prime primissime timide piante di malva.

Scopri tutte le proprietà di piante e erbe


Molte di queste piante contengono sostanze utili in questo momento dell'anno per affrontare malesseri stagionali come influenze, tosse e bronchi sofferente e pieni di muco; inoltre il mese di febbraio vede il suo aiuto sopratutto per la diuresi e la funzionalità urinaria e la pianta per eccellenza che ci accompagna in questa prevenzione è l'asparago.

Per finire a febbraio sbocciano i primi fiori: le viole e le primule, ottime da consumare fresche e di delizioso sapore primaverile.

Sai come si cucina con i fiori?