Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
Alimenti

5 ALIMENTI RICCHI DI VITAMINA K

Perché la vitamina K è indispensabile per il nostro equilibrio psicofisico? In quali alimenti si trova e in quale quantità conviene assumerne quotidianamente? Scopriamo insieme gli alimenti che contengono questa preziosa vitamina il cui meccanismo di funzionamento fu scoperto nel 1974

Di Elisa Cappelli 10791 Speciale

C'è uno stretto legame che unisce la vitamina K, la coagulazione del sangue e l'organo chiave che in questo senso è il fegato, filtro per eccelleza, instancabile lavoratore.

Infatti, la vitamina K è necessaria al fegato per produrre i fattori indispensabili al sangue per coagulare correttamente. La carenza della vitamina K o le disfunzioni epatiche (per esempio una severa insufficienza epatica) possono condurre a un deficit di fattori della coagulazione ed eccessivo sanguinamento. 

Quali sono i fattori di mancata assimilazione di questa preziosa vitamina? Innanzitutto, malnutrizione cronica (inclusi i soggetti con dipendenza dall’alcol), poi tutte quelle patologie che influiscono sull'assimilazione di altre vitamine oltre alla K, ad esempio ostruzione biliare, diabete, celiachia, colite ulcerosa, fibrosi cistica.

Kiwi, cavoli, pinoli, spianci e asparagi sono 5 alimenti ricchi di Vitamina k che aiutano a contrastarne la carenza. Vediamo le proprietà di ognuno.


Si può assumere troppa vitamina K?